Collegati con noi

Napoli

Il sogno di Morena, la bimba speciale che desiderava abbracciare Hamsik e farsi autografare la maglietta azzurra, è diventato realtà

Pubblicato

del

Lei si chiama Morena. Una emorragia cerebrale alla nascita l’ha costretta a convivere con una rara forma di tetraparesi spastica che la obbliga, tra le altre cose, a spostarsi su una sedia a rotelle. Morena ha 12 anni. E nonostante tutto è una bambina felice, serena. L’amore della sua famiglia le rende la vita migliore di quella che può sembrare. Il resto ce lo mette lei, Morena. Una bambina che ha una grande forza d’animo fuori dal normale e una passione: ama il calcio ed è tifosissima del  Napoli.

 

Segue tutte le partite. Ha una maglietta azzurra della squadra che usava come la copertina di Linus: inseparabile. Guai a toccargliela. E poi aveva due desideri, diventati assillo quotidiano per i suoi genitori: conoscere il capitano Marek Hamsik e  farsi autografare la sua “inseparabile” maglietta. Da qualche ora il desiderio di Morena, il suo sogno, è realtà. Grazie all’appello lanciato dallo speaker Mario Pelliccia attraverso CasalnuovoNet.tv, il fuoriclasse slovacco del Napoli ha accolto tra le sue braccia Morena, accompagnata dalla sua famiglia. La felicità e la commozione di questo incontro resteranno indelebili nel cuore della bambina speciale. Ovviamente tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’interessamento di Mario Pelliccia e CasalnuovoNet.tv

Advertisement

Cronache

Napoli, assunti 200 spazzini: 12 sono laureati

Pubblicato

del

Sono 200 i nuovi assunti come spazzini a Napoli: hanno vinto il concorso bandito dall’Asia, l’azienda per la raccolta dei rifiuti urbani. Dodici sono laureati, 169 hanno il diploma e 19 sono in possesso di licenza media. Il più giovane ha solo 18 ani. Oggi la firma del contratto alla presenza del sindaco che ha accolto i neo assunti nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino, sede del Consiglio Comunale.

“Oggi abbiamo fatto un passo in avanti nel percorso di rilancio e di trasformazione di Asia, ha detto il sindaco Gaetano Mafredi, e soprattutto di miglioramento dell’igiene urbana in città. Abbiamo iniziato dalle risorse umane con un grande concorso e l’assunzione dei primi 200 vincitori. Significa migliorare i servizi e la qualità dell’amministrazione partendo dai giovani che così possono dare un contributo alla città, con un impiego stabile e conquistato con le loro forze”.
Poi, ha aggiunto il primo cittadino: “Ai neoassunti dico: Abbiate a cuore questa città, trattatela come se fosse una casa, Napoli è la vostra casa”.

Continua a leggere

Cronache

Napoli, 25 arresti per estorsioni a Forcella

Pubblicato

del

Una serie di estorsioni aggravate dal metodo mafioso in danno di commercianti nella zona della Duchesca e della Maddalena, nei pressi della stazione di Napoli: le indagini hanno portato all’emissione di provvedimenti cautelari nei confronti di persone che secondo gli inquirenti sono ‘nell’orbita’ del clan Mazzarella’ ma poichè, scrivono gli stessi in un comunicato stampa, “il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunti innocenti fino a sentenza definitiva”. Di seguito il comunicato:

Per delega del Procuratore della Repubblica f.f., coordinatore della Direzione Distrettuale
Antimafia di Napoli, si comunica che nella mattinata odierna la Polizia di Stato ha dato
esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale, emessa dal G.I.P.
presso il Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia, che
dispone la custodia cautelare in carcere nei confronti di BARATTOLO Enzo, BILOTTI Alessandro, CAPPUCCIO Gennaro, CECERO Francesco, D’ANDREA Antonio, DE FILIPPIS Pietro, FERRAIUOLO Massimo, FERRAIUOLO Salvatore, GAROFALO Ciro, GEMEI Gaetano, LIGUORI Rosaria, LUCCI Vincenzo, MANZI Antonio, MICILLO Marco, NISI Leonardo, RICCIARDI Salvatore, ROMANIELLO
Giovanna, SALVIA Pasquale, TUBELLI Antonio,  VIRENTE Alberto, VIRENTI Antonietta e gli arresti domiciliari nei confronti di DELLA PORTA Gaetano, PRESTIERI Ciro, RICCIO Daniele, VIRENTE Maurizio.

.
Gli indagati sono stati ritenuti, a vario titolo, gravemente indiziati del reato di associazione a
delinquere di stampo mafioso in quanto intranei al clan Mazzarella, in particolare
all’articolazione operante nelle zone di Forcella e Maddalena, nonché di numerosi episodi
estorsivi e per detenzione e porto di arma da sparo, tutti aggravati dal metodo mafioso,
avendo commesso il fatto avvalendosi della forza d’intimidazione derivante
dall’appartenenza all’associazione camorristica denominata clan MAZZARELLA.

La complessa attività investigativa, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, è stata eseguita, dal 2018 al 2021, dalla Squadra Mobile di Napoli e dal Commissariato Vicaria, anche attraverso monitoraggi tecnici, consentendo di far luce su una serie di episodi criminosi posti in essere dal gruppo camorristico che sarebbe attivo nella zona centrale del capoluogo campano, impegnato per lo più in una diffusa attività estorsiva esercitata ai danni dei commercianti ambulanti presenti nella zona di piazza Mancini e nelle strade ad esse immediatamente adiacenti, cosiddetto mercatino della Maddalena o della Duchesca.

Continua a leggere

Cronache

Carabinieri salvano una giovane donna dal suicidio

Pubblicato

del

Aveva deciso di farla finita ma i Carabinieri l’hanno salvata dal suicidio: siamo a Napoli e la giovane donna era sospesa su un cornicione a 30 metri di altezza, in via Nuova San Rocco, quartiere Miano

A notarla di notte è un passante, vede la ragazza piangere, è giovanissima: capisce e allerta il 112. Lei ha solo 20 anni e forse per qualche delusione vuole togliersi la vita. Sotto di lei un capannello di persone, urla di stare lontano. Ma poi arriva un maresciallo donna, le parla con calma, dolcemnete e prima che possa rispondere, con un collega la ferma e la porta in salvo.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto