Collegati con noi

Esteri

Il dramma di Noa e la follia dell’eutanasia concessa ad una 17enne stuprata da bambina

Pubblicato

del

Aveva solo 17 anni Noa Pothoven, olandese di Arnhem, quando, domenica scorsa, un medico di una clinica specializzata ha posto fine ai suoi giorni con l’eutanasia, come lei aveva chiesto dopo anni di battaglie: quella contro la depressione e l’anoressia seguite ad una violenza sessuale subita da bambina, e quella legale affinche’ il suo desiderio di non soffrire piu’ fosse certificato ed esaudito, come prevede la legge nei Paesi Bassi. Noa aveva provato a reagire sottoponendosi ad ogni cura possibile, supportata da una famiglia amorevole. Aveva perfino scritto un libro, intitolato ‘Vincere o imparare’, in cui descriveva i suoi sforzi per superare il trauma, con il quale diceva di voler aiutare i giovani piu’ vulnerabili a lottare per la vita, lamentando che in Olanda non ci siano strutture specializzate dove gli adolescenti possano ottenere supporto fisico o psicologico in casi simili. Fino a pochi giorni fa: ottenute le autorizzazioni, ha postato un ultimo messaggio su Instagram: “Amore e’ lasciar andare, in questo caso”, esortando i suoi follower a non cercare di farle cambiare idea. La ragazza ha spiegato anche che non si trattava di una “scelta impulsiva, ma a lungo meditata”.

Nel soggiorno di casa e’ stato portato un letto d’ospedale con tutto l’occorrente, e li’ ha esalato domenica il suo ultimo disperato respiro, mano nella mano della madre. In Olanda l’eutanasia puo’ essere accordata a partire dai 12 anni di eta’, ma solo dopo che un medico abbia certificato che la sofferenza del paziente è insopportabile e senza alcuna via di uscita. Sono stabiliti anche altri requisiti: la richiesta deve essere fatta in condizioni di lucidita’ e non sotto l’effetto di droghe o alcol, e protratta nel tempo. Un secondo medico deve confermare la sussistenza di queste condizioni. L’eutanasia deve essere praticata alla presenza di un medico. Tra i 12 e i 16 anni e’ necessaria l’autorizzazione dei genitori. Nel 2017, circa 6.585 persone hanno chiesto e ottenuto l’eutanasia in Olanda, circa il 4,4 per cento dei decessi totali nel Paese, secondo un comitato che si occupa di monitorare il fenomeno. Oggetto di accese polemiche e obiezioni etiche e religiose, l’eutanasia e’ all’esame in Gran Bretagna, dove e’ comunque illegale. E’ consentita, invece in alcuni Stati americani, in Canada e in Belgio

Advertisement

Esteri

Idf, cinque i corpi di ostaggi recuperati a Gaza

Pubblicato

del

L’esercito israeliano ha recuperato nelle ultime ore nella Striscia di Gaza i corpi di cinque degli ostaggi rapiti il 7 ottobre. In un comunicato l’Idf elenca i loro nomi, alcuni dei quali già noto da ieri sera: Maya Goren, oltre ai soldati Ravid Aryeh Katz, Oren Goldin, Tomer Ahimas e Kiril Brodski. I resti sono stati portati in Israele, fa sapere l’esercito dello Stato ebraico.

I corpi dei 5 ostaggi sono stati recuperati dalla 98ma divisione dell’Idf in un tunnel a Khan Yunis dove l’esercito in questi ultimi giorni è tornato ad operare. Decisive – è stato spiegato – sono state “precise informazioni di intelligence” da parte dello Shin Bet, ottenute anche attraverso gli interrogatori di miliziani di Hamas catturati a Gaza. I cinque israeliani furono uccisi durante l’attacco del 7 ottobre e i loro corpi trascinati a Gaza.

Continua a leggere

Esteri

Mosca, elicottero militare cade nel sud-ovest russo, tutti morti

Pubblicato

del

Un elicottero militare russo Mi-28 si è schiantato in un’area disabitata nella regione di Kaluga, nel sud-ovest della Federazione russa, provocando la morte di tutti i membri dell’equipaggio. Lo scrive la Tass, citando fonti del ministero della Difesa, che aggiunge che una commissione d’inchiesta delle forze aerospaziali russe è sul posto per indagare le cause dello schianto.

Continua a leggere

Ambiente

Petroliera affonda nelle Filippine, 1,4 mln di litri in mare

Pubblicato

del

Una petroliera battente bandiera filippina che trasportava 1,4 milioni di litri di olio combustibile industriale si è capovolta ed è affondata nelle acque al largo di Manila. Lo hanno riferito le autorità filippine, precisando che si sta cercando di contenere una fuoriuscita. “Siamo riusciti a salvare 16 dei 17 membri dell’equipaggio, uno è disperso”, ha detto il ministro dei Trasporti Jaime Bautista in un briefing.

Forti venti e onde alte stanno ostacolando gli sforzi di risposta, ha detto Bautista. La nave è affondata nella baia di Manila, a quasi sette chilometri (4,3 miglia) al largo del comune di Limay, nella provincia di Bataan, vicino alla capitale, nelle prime ore del mattino. La MT Terra Nova “si è capovolta e alla fine si è immersa”, ha detto in un rapporto la guardia costiera filippina. La guardia costiera ha detto che stava indagando “se ci fosse una perturbazione meteorologica nella zona quando si è verificato l’incidente. È stata rilevata una marea nera e il personale di protezione dell’ambiente marino si è mobilitato per contribuire a contenerla.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto