Collegati con noi

In Evidenza

Facebook mette i Ray-Ban, arrivano in Italia gli occhiali smart

Pubblicato

del

A prima vista sembrano dei classici Ray-Ban ma in realta’ scattano foto, registrano video e permettono di far partire una telefonata e ascoltare musica senza mani, con l’assistente vocale. Sono i Ray-Ban Stories, gli occhiali nati dalla collaborazione tra Facebook ed EssilorLuxottica che arrivano da oggi anche in Italia. Costano piu’ o meno quanto un occhiale griffato e mirano a ridare slancio ad un settore, quello degli smart glasses di cui Google e’ stata pioniera, che non e’ mai davvero decollato. Questo dispositivo indossabile ha dalla sua il Made in Italy e il bacino di miliardi di utenti dell’ecosistema di Mark Zuckerberg che mira ad espandere l’interazione dei contenuti social come le Storie, fuori dai contesti digitali tradizionali di smartphone e computer. “E’ un prodotto che dimostra come i consumatori non debbano piu’ scegliere tra tecnologia e moda: possono vivere il momento e rimanere connessi mentre indossano il loro stile preferito”, sottolinea Rocco Basilico, Chief Wearables Officer di EssilorLuxottica. “Stiamo introducendo un modo completamente nuovo con cui rimanere connessi al mondo che ci circonda – aggiunge Andrew Bosworth, vicepresidente dei Facebook Reality Labs – abbiamo scelto l’Italia tra i primi paesi al lancio perche’ sappiamo quanto conti lo stile nella vita di tutti i giorni e quanto gli italiani amino la tecnologia”. I Ray-Ban Stories integrano due fotocamere da 5 megapixel agli apici superiori per scattare foto e registrare video, che si gestiscono attraverso la nuova app Facebook View su iOS e Android. Per le operazioni di registrazione e scatto c’e’ un tastino sull’asta destra, una luce lampeggia intorno alle due fotocamere per avvisare le persone che il dispositivo sta catturando le immagini. “Invitiamo comunque gli utenti a spegnere gli occhiali quando si trovano al chiuso – spiega Facebook – per preservare la privacy di chi li circonda”. Una volta trasferiti i contenuti dagli occhiali allo smartphone, questi possono essere condivisi su Facebook, Instagram, WhatsApp, Messenger, Twitter, TikTok, Snapchat e le altre app gia’ installate sul telefono. Abbinando gli occhiali via Bluetooth allo smartphone e’ poi possibile anche effettuare o rispondere a telefonate ed ascoltare musica o l’audio di video, senza auricolari. Il lancio dei Ray-Ban Stories continua il trend degli occhiali connessi iniziato dai Google Glass nel lontano 2013 e mai davvero diventato di massa (proprio Luxottica aveva collaborato in passato con il colosso dei motori di ricerca, ma anche con Intel per un occhiale dedicato agli sportivi). Questo tipo di dispositivo e’ stato anche esplorato da Sony, pioniere della realta’ virtuale in ambito videogiochi, e dall’app Snapchat che ha lanciato la prima generazione di occhiali Spectacles nel 2016. E chissa’ che la mossa di Facebook non acceleri i piani di concorrenti illustri come Apple che ha in progetto a meta’ o fine 2022 la sua versione di smart glasses. Per Facebook il lancio dei Ray-Ban Stories puo’ essere il primo passo di quello che, qualche settimana fa, Zuckerberg ha annunciato come l’avvento del ‘metaverso’ per la piattaforma, ossia l’interazione di contenuti con il social fuori da Pc e smartphone. I Ray-Ban Stories arrivano da oggi in Italia, uno dei primi paesi di lancio insieme a Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Irlanda e Canada, in tre modelli (Wayfarer, Meteor e Round) in vari colori e lenti (da sole, chiare, transition e graduate), e il prezzo parte da 329 euro. Dal 13 settembre si troveranno anche presso punti vendita Luxottica Retail selezionati, tra cui Salmoiraghi & Vigano’.

Advertisement

In Evidenza

Morto il comico Bruno Arena, dei Fichi d’India

Pubblicato

del

Mondo dello spettacolo in lutto. E’ morto a 65 anni Bruno Arena, il comico del duo Fichi d’India. La notizia e’ stata data dal figlio Gianluca su Instagram: “Non ero pronto, ma tanto non lo sarei mai stato. Buon viaggio papa’… lasci un vuoto immenso”. A ricordare l’attore anche Paolo Belli che ha pubblicato una loro foto insieme: “R.I.P. grande amico mio”. Arena, nel 2013 era stato colpito da un aneurisma che ne aveva compromesso le capacita’ motorie. Si era avvicinato al mondo dello spettacolo negli anni Ottanta. La svolta dopo l’incontro con Max Cavallari, con il quale fondo’ i Fichi d’India, presenza costante a Zelig.

Continua a leggere

In Evidenza

Samantha Cristoforetti assume il comando della Stazione Spaziale Internazionale

Pubblicato

del

Si terra’ oggi alle 15,35 ora italiana il passaggio di consegne sulla Stazione Spaziale Internazionale con cui Samantha Cristoforetti diventerà la comandante dell’Iss, subentrando al compagno russo dell’Expedition 67, Oleg Artemyev. La 45enne astronauta milanese dell’Esa diventa la prima donna europea a guidare la stazione spaziale dedicata alla ricerca scientifica nell’orbita terrestre. La cerimonia di consegna sara’ incentrata sul passaggio simbolico di una chiave da parte di Artemyev e sara’ trasmessa in diretta dalla Stazione Spaziale Internazionale su Esa Web TV e Nasa Tv.

Continua a leggere

Economia

Musk è l’uomo più ricco del mondo, tra i Paperoni Usa Zuckerberg va fuori da top 10

Pubblicato

del

La rivista Forbes ha pubblicato la sua lista annuale dei 400 Paperoni piu’ ricchi d’America e per la prima volta in assoluto in vetta c’e’ il patron di Tesla e SpaceX Elon Musk, che scalza l’ex Ceo di Amazon Jeff Bezos, il quale aveva mantenuto il primo posto per quattro anni consecutivi. Al terzo posto il fondatore di Microsoft Bill Gates (nonostante i 20 miliardi di donazioni alla sua Fondazione). Musk quest’anno e’ piu’ ricco di 60,5 miliardi di dollari grazie a un aumento dell’11% delle azioni Tesla e a nuovi round di finanziamento per SpaceX, mentre Bezos e’ stato colpito dal calo del 27% delle azioni Amazon. A seguire, al quarto posto, c’e’ il fondatore di Oracle Larry Ellison, e poi l’oracolo di Omaha Warren Buffett e Larry Page, fondatore di Google. Per la prima volta dal 2015, invece, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg e’ fuori dalla ‘top ten’ dei piu’ ricchi d’America, all’11esimo posto. Da settembre 2021 ha perso piu’ della meta’ della sua fortuna – l’incredibile cifra di 76,8 miliardi di dollari – con il crollo delle azioni di Meta (-57%). In generale, comunque, quest’anno i Paperoni sono un po’ meno ricchi. Secondo Forbes, “come molti americani, le 400 persone piu’ ricche del paese risentono del rallentamento del mercato azionario. Sono collettivamente l’11% piu’ ‘poveri’ di quanto non fossero un anno fa. Stanno comunque andando bene, per un valore complessivo di 4.000 miliardi di dollari, 1.000 miliardi di dollari in piu’ di quanto valessero nell’autunno 2019, appena prima della pandemia”. Ma e’ la prima volta dalla Grande Recessione che gli ultra-ricchi d’America non sono piu’ ricchi dell’anno prima. E anche il patrimonio netto minimo richiesto per entrare in lista e’ sceso di 200 milioni, a 2,7 miliardi di dollari.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto