Collegati con noi

Corona Virus

Coronavirus, morto il presidente dell’ordine dei medici di Varese Roberto Stella

Avatar

Pubblicato

del

Il presidente dell’Ordine dei medici della Provincia di Varese e medico di base a Busto Arisizio (Varese) Roberto Stella, 67 anni, è morto la notte scorsa all’ospedale di Como, dove era ricoverato per insufficienza respiratoria dopo aver contratto il Coronavirus. La notizia e’ stata confermata dal sindaco di Busto Arsizio, Emanuele Antonelli.

“Il mio più profondo dolore e la mia vicinanza alla famiglia del collega Roberto Stella, medico e Presidente dell’Ordine dei Medici di Varese, scomparso a causa del Sars-Cov2”. Cosi’ il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri, in una nota. “Non mi stanchero’ mai di ripeterlo: i medici, gli anestesisti, gli infermieri, tutti gli operatori sanitari stanno mettendo in gioco ogni propria risorsa fisica e mentale per far fronte alla tempesta del Coronavirus e Stella e’ stato tra i primi a soccorrere, da grande professionista ed eroe, la sua comunita’”. “Ma come giustamente e’ stato detto – sottolinea Sileri – non serve chiamare i nostri medici eroi: mettiamoli nelle condizioni di fare bene, non di sacrificarsi! La lotta contro il Sars-Cov2 non deve mettere ulteriormente a rischio gli operatori, per questo, nelle prossime ore arriveranno nuovi carichi di dispositivi di protezione e mascherine per le strutture che hanno lamentato carenze. Questa battaglia si combatte tutti insieme, dalla stessa parte, in nome di tutto il Paese e con il supporto, fondamentale, di tutti gli operatori sanitari”.

“La Professione paga un tributo altissimo all’epidemia di Covid-19. La perdita dell’amico Roberto è incommensurabile”. Cosi’ il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (Fnomceo), Filippo Anelli, in merito alla scomparsa del presidente dell’Ordine dei Medici di Varese e Responsabile Area Strategica Formazione della stessa Fnomceo Roberto Stella, affetto da Covid-19. “Oggi e’ un giorno estremamente triste. Il Coronavirus – anche se la causa dovra’ essere stabilita dall’Istituto Superiore di Sanita’, pare essere questa – si e’ portato via in pochi giorni – afferma Anelli in una nota – un amico, un collega, un presidente sempre pronto a spendersi per gli altri, senza risparmiarsi. Per i suoi pazienti, per tutti i medici e gli odontoiatri dei quali curava la formazione, in particolare quella ECM. Purtroppo oggi e’ arrivata la notizia che temevamo e che nessuno avrebbe voluto sentire: Roberto Stella, da qualche giorno ricoverato in rianimazione, non ce l’ha fatta”. Medico di Medicina Generale in un poliambulatorio di Busto Arsizio, era rimasto contagiato insieme a un collega e la notizia era circolata nel fine settimana, quando lo studio aveva comunicato gli interventi di sanificazione e monitoraggio messi in atto. Stella era ricoverato all’Ospedale di Como. “Il Servizio Sanitario Nazionale, la Medicina generale, la Fnomceo, l’Ordine e tutti gli iscritti – afferma – perdono un professionista appassionato, pronto a mettersi a servizio dei colleghi; i suoi pazienti perdono, come detto nel ricordo del suo Ordine, un medico capace di curare e di prendersi cura senza limiti. Siamo vicini alla famiglia, cui ci stringiamo e offriamo, per tutto cio’ che sara’ possibile, il nostro supporto, e ai colleghi del Consiglio, che erano diventati per lui come una seconda famiglia”. Roberto Stella, 67 anni, era stato piu’ volte riconfermato alla guida dell’Ordine di Varese. Era Responsabile dell’Area Strategica Comunicazione della Fnomceo e componente della Commissione nazionale per l’Educazione Continua in Medicina. Era Presidente nazionale della SNAMID, societa’ scientifica della Medicina generale.

Advertisement

Corona Virus

#Coronavirus, Campania: sono stati registrati cinque morti

Avatar

Pubblicato

del

Ecco i numeri di oggi in Campania dell’epidemia virale.

  • Totale positivi: 4.822
  • Totale tamponi: 212.486

Totale deceduti: 425
Totale guariti: 3.623 (di cui 3.590 totalmente guariti e 33 clinicamente guariti. Vengono considerati clinicamente guariti i pazienti che, dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione virologicamente documentata da SARS-CoV-2, diventano asintomatici per risoluzione della sintomatologia clinica presentata ma sono ancora in attesa dei due tamponi consecutivi che ne comprovano la completa guarigione).

Il riparto per provincia:

  • Provincia di Napoli: 2.625 (di cui 1.003 Napoli Città e 1.622 Napoli provincia)
  • Provincia di Salerno: 687
  • Provincia di Avellino: 547
  • Provincia di Caserta: 462
  • Provincia di Benevento: 209
  • Altri in fase di verifica Asl: 292

Continua a leggere

Corona Virus

Coronavirus, già a settembre i risultati sul vaccino Oxford-Italia

Avatar

Pubblicato

del

Il colosso farmaceutico AstraZeneca scommette sulla scadenza di settembre per avere indicazioni attendibili sul risultato della sperimentazione in corso del prototipo di virus anti coronavirus sviluppato dall’universita’ di Oxford in partnership con l’azienda italiana Advent Irbm di Pomezia. Lo ha detto oggi alla Bbc Pascal Soriot, amministratore delegato di AstraZeneca, che nei mesi scorsi si e’ assicurata il contratto per la produzione globale del preparato. “A settembre dovremmo sapere se questo vaccino e’ efficace o no”, ha aggiunto il top manager, precisando che la holding anglo-svedese ha peraltro gia’ iniziato a produrre dosi “da ora, per essere pronti quando consoceremo i risultati”. Pascal Soriot ha poi confermato che la fase 2 della sperimentazione, su una platea piu’ vasta di volontari sani, e’ stata estesa dal solo Regno Unito al Brasile, data la difficolta’ di campionare l’effetto del prototipo in Europa a causa del calo attuale del tasso d’infezione. L’eventuale successo dei test non significherà del resto disponibilità globale e uso di massa immediati. Tanto piu’ che AstraZeneca si e’ impegnata a garantire in partenza una prelazione di 100 milioni di dosi alla Gran Bretagna, il cui governo sta finanziando la sperimentazione; e altri 300 milioni agli Usa, firmatari di un contratto successivo.

Continua a leggere

Corona Virus

Coronavirus: 34.021 morti in Brasile, superata Italia

Avatar

Pubblicato

del

Sono 34.021 i morti per Covid-19 in Brasile, che scavalca l’Italia e si piazza al terzo posto per numero di vittime dopo Stati Uniti e Gran Bretagna. I morti registrati nelle ultime 24 ore sono 1.473, nuovo record, mentre i nuovi contagi sono stati 30.925, per un bilancio totale di 614.941. Lo rivela il ministero della Salute.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto