Collegati con noi

Uncategorized

Corruzione, sentenze del Consiglio di Stato comprate: ordinanze per giudici e politici

Pubblicato

del

Sono in totale quattro le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip di Roma nell’ambito dell’inchiesta della Procura su sentenze pilotate al Consiglio di Stato. Ai domiciliari sono finti il giudice Nicola Russo, già coinvolto in altre vicende giudiziarie, l’ex presidente del Consiglio di Giustizia Amministrativa della Sicilia Raffaele Maria De Lipsis, l’ex giudice della Corte dei Conti, Luigi Pietro Maria Caruso e il deputato dell’assemblea regionale siciliana Giuseppe Gennuso. Per quest’ultimo l’ordinanza non e’ stata eseguita in quanto risulta al momento all’estero. Il reato contestato è’ Corruzione in atti giudiziari.

Advertisement

Sport

Conte vede un buon Napoli per un tempo, Mantova battuto

Pubblicato

del

Primo tempo positivo per il Napoli che batte 3-0 il Mantova nella seconda amichevole nel ritiro di Dimaro. Antonio Conte prova una formazione di 3-4-2-1, con Cheddira centravanti, con Politano e Lindstrom alle spalle, e un centrocampo con Anguissa e Iaccarino centrali e Mazzocchi e Spinazzola sulle fasce, mentre in difesa una chance per mostrarsi a Natan, con Rahmani e con Rafa Marin. Restano invece in fuori dalla squadra Osimhen, che aspetta la fine della trattativa con il Psg per salutare l’azzurro, e l’infortunato Cajuste. In campo Conte è conscio della stanchezza dei suoi ma vuole vedere, anche se a momenti, la pressione del Napoli sulla costruzione del Mantova, con Anguissa e Spinazzola che comandano bene contro la squadra di Possanzini, ex vice di De Zerbi e che lo scorso anno ha portato il Mantova alla promozione dalla C alla B. Il Napoli è determinato per mostrare che gli allenamenti di Dimaro stiano già facendo funzionare gli schemi del nuovo tecnico e trova il vantaggio dopo 4′, quando Iaccarino ruba palla al Mantova e passa a Politano, che vede subito Lindstrom che si inventa un preciso diagonale dell’1-0.

Il Napoli pressa, ha un bel dialogo a centrocampo tra Anguissa e Iaccarino, pronto a mostrarsi protagonista, e trova il raddoppio al 10′ quando Cheddira gira bene l’assist per Spinazzola che trova il tiro del 2-0, nella gioia dei 1600 tifosi. La partenza forte vede anche il 3-0 al 16′, quando Cheddira segna raccogliendo bene palla su angolo ed esulta in un match in cui si mostra, cercando posto anche sul mercato per un club in cui sia protagonista. In avvio di ripresa Conte inserisce Simeone per Cheddira, Rui per Spinazzola, Ngonge per Politano, Zerbin al posto di Mazzocchi, Ostigard al posto di Rafa Marin e Juan Jesus per Natan. In attacco Simeone entra con voglia, ha un paio di occasioni ma sbaglia e dopo un quarto d’ora soffre per un problema all’inguine ed esce, lasciando posto ad Ambrosino, poco prima che Conte inserisca Gaetano per Lindstrom. Nella ripresa le sostituzioni continuano, il ritmo cala e il risultato resta 3-0. Domani per il Napoli ultima giornata con doppio allenamento a Dimaro e partenza in serata per Napoli in vista dell’inizio il 25 luglio della seconda parte di ritiro a Castel di Sangro, in Abruzzo, dove Conte accoglierà anche i nazionali.

Continua a leggere

Cronache

Cadavere senza nome nel Serio, diffusa foto del tatuaggio per identificarlo

Pubblicato

del

Un tatuaggio sul torace sinistro raffigurante due pugni, uno più grande dell’altro, che si toccano, con la scritta “family” in basso, e un orecchino bucherellato ad anello sul lobo dell’orecchio sinistro. Sono i due ‘segni particolari’ che presenta il cadavere – tuttora senza nome – ritrovato questa mattina nel fiume Serio a Pedrengo. A diffondere i dettagli e la foto del tatuaggio sono i carabinieri di Bergamo, nella speranza di poter risalire all’identità del corpo. Il soggetto è un uomo di età compresa tra i 30 e i 55 anni, di carnagione chiara, occhi castani e altezza di 1,70 metri circa e, al momento del ritrovamento, aveva indosso solo una camicia di colore chiaro. A notarlo è stato un passante, che ha chiamato il 112. Il corpo è in avanzato stato di decomposizione.

Continua a leggere

Esteri

Francia: incendio in un condominio a Nizza, 7 morti

Pubblicato

del

Sette persone sono morte in un incendio in un condominio di Nizza avvenuto questa notte. I vigili del fuoco sono stati chiamati intorno alle 2.30 per le fiamme al settimo piano di un palazzo nel quartiere di Moulins, una zona operaia della citta’, le cui cause sono ancora da accertare.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto