Collegati con noi

Salute

Si prepara la Google Map del cervello, decine di progetti

Avatar

Pubblicato

del

Osservare da vicino ogni dettaglio del cervello e inseguire i segnali che corrono lungo le fibre nervose: sta diventando possibile nella rivoluzione in corso delle neuroscienze che, come una Google Map, permette di riprodurre l’architettura del più complesso degli organi per studiarla con un dettaglio senza precedenti. “Diventa possibile vedere il cervello in azione in tutte le azioni che possiamo immaginare”, ha detto Pietro Pietrini, direttore del dipartimento di Medicina di laboratorio e Diagnostica molecolare dell’Azienda ospedaliera universitaria di Pisa e presidente del congresso mondiale della Organizzazione per la mappatura del Cervello umano (Ohbm), in corso a Roma fino al 13 giugno. L’organizzazione e’ nata 25 anni fa e da allora la mappa del cervello e’ diventata sempre piu’ dettagliata, tanto che oggi promette di aprire nuove strade per cure piu’ mirate ed efficaci.

Una delle prime discipline a risentire di questa rivoluzione sara’, secondo Pietrini, la psichiatria. “Finora uno dei grandi problema della psichiatria e’ stato la concordanza delle diagnosi, ma riducendo il divario tra l’attivita’ mentale e il riscontro diretto di quanto accade nel nel cervello – ha rilevato Pietrini – si avvicina la psichiatria alle altre branche delle neuroscienze”. Le conseguenze di questo cambiamento sono importanti, soprattutto nell’ambito della psichiatria forense.

Advertisement

Salute

Sigarette elettroniche bandite in Usa, l’Italia per ora non alcun piano per limitare l’uso

Avatar

Pubblicato

del

Sulle sigarette elettroniche “non esiste alcun Piano Iss in cui è prevista ‘una stretta in arrivo sulle e-cig'”. Lo precisa in una nota l’Istituto Superiore di Sanità in seguito a notizie di stampa. “L’Istituto, in quanto organo tecnico-scientifico del Servizio Sanitario Nazionale – si legge nella nota dell’Iss – supporta la definizione di piani e azioni riguardanti la Salute Pubblica a sostegno di Regioni e ministero della Salute. Qualsiasi strategia o sviluppo di un Piano nazionale non puo’ che vedere l’Iss operare a supporto di essi”. L’Istituto Superiore di Sanita’ sottolinea inoltre, in merito alle parole di un’esperta comparse sulla stampa, che “le dichiarazioni della dottoressa Roberta Pacifici sui rischi della sigaretta elettronica non si riferiscono ad alcun piano nazionale o regionale ma riguardano la posizione più volte espressa dall’Istituto sull’opportunità di attuare allo stato attuale delle conoscenze un principio di cautela riguardo l’utilizzo di questi dispositivi”.

Continua a leggere

Salute

Diabete, l’obesità aumenta di 6 volte il rischio di ammalarsi

Avatar

Pubblicato

del

Il fattore di rischio piu’ pericoloso per il diabete di tipo 2 e’ l’obesita’. L’indicazione arriva da un nuovo studio presentato dai ricercatori della Università di Copenaghen al 55/o Congresso dell’Associazione europea per lo studio del diabete (Easd) che si apre oggi a Barcellona. Lo studio, condotto su un campione di 9.556 soggetti, ha infatti dimostrato che proprio l’obesita’ e’ il fattore di rischio primario, aumentando di 6 volte la probabilita’ di ammalarsi di diabete 2, mentre genetica e cattivi stili di vita aumentano il rischio diabete ma “in misura molto minore”. Circa la meta’ del campione ha sviluppato il diabete 2 nell’arco di 14 anni di osservazione: in particolare, i ricercatori hanno dimostrato che cattivi stili di vita e obesita’ sono associati ad un maggior rischio di ammalarsi, indipendentemente dai fattori genetici. La sola predisposizione genetica aumenta invece il rischio di diabete 2 di due volte ed i soli cattivi stili di vita sono associati ad un aumento del 20% del pericolo di ammalarsi. Da qui il monito degli esperti ad adottare una dieta adeguata sin dalla giovane eta’.

Continua a leggere

Salute

Oltre 60 tipi di tumori possono colpire bimbi, poco studiati

Avatar

Pubblicato

del

Tra leucemie, sarcomi e tumori cerebrali, sono circa 60 i tipi e i sottotipi di cancro che possono colpire i bambini. Ma le cure disponibili sono molto inferiori rispetto a quelle disponibili per gli adulti. Riaccendere l’attenzione su questo tema e’ l’obiettivo dell’iniziativa ‘Accendi d’Oro, Accendi la Speranza’, che si terra’ da lunedi’ 23 a domenica 29 settembre nell’ambito del Settembre d’Oro mondiale dell’oncologia pediatrica. In Europa e nel mondo, ogni tre minuti ad un bambino viene diagnosticata la malattia. In Italia sono circa 2. 200 le nuove diagnosi ogni anno. Ma un bambino su 5 non ha una terapia disponibile. Almeno il 50% dei farmaci usati per combattere la malattia non e’ autorizzato per l’uso pediatrico, ed e’ usato off label, adattando ai bambini medicine per adulti, in base al peso e all’altezza. “E’ fondamentale che si sviluppino farmaci studiati espressamente per i bambini e non utilizzare su di essi medicine sviluppate per l’adulto”, spiega il presidente della Federazione italiana associazioni di genitori di oncoematologia pediatrica (Fiagop), Angelo Ricci, che chiede alle Istituzioni che “per ogni farmaco autorizzato per l’adulto sia investigato il potenziale in ambito pediatrico, per arrivare ad avere trattamenti piu’ mirati e con ridotti effetti collaterali”. Durante tutto il mese di settembre centinaia di luoghi nel mondo saranno illuminati di luce dorata, e milioni di persone indosseranno un ‘Nastrino dorato’. In italia le iniziative, a cura dell Fiagop e delle federate, sono concentrate dal 23 al 29 settembre, all’insegna del hashtag #accendidoro #accendilasperanza #GoGold. Su accendidoro.it la mappa degli appuntamenti in continuo aggiornamento.

Continua a leggere

In rilievo