Collegati con noi

Napoli

Il Napoli di Ancelotti non si ferma più, demolito anche il Parma. E ora tocca a Juventus e Liverpool

Pubblicato

del

Diego Maradona Jr, commento tecnico: Napoli forte e divertente pronto per la Juve, Fabian Ruiz migliore in campo

Fa freddo al San Paolo. Il vento di grecale che spazza il golfo di Napoli da due giorni non ha spento gli entusiasmi di una tifoseria caldissima che pure contro il Parma affolla il San Paolo. Carlo Ancelotti ha preparato la partita con gli emiliani ma pensa alla Juventus sabato 29 settembre e a seguire il Liverpool in Champions. Sono dieci giorni impegnativi. Si potranno saggiare le reali possibilità del Napoli di competere ovunque. 

Arek Milik. Ancora un gol del polacco

Ampio turn over tra gli azzurri. Mister Ancelotti mette in campo Karnezis, Malcuitt, Maksimovic, Fabian Ruiz, Milik, Diawara. Fa riposare un po’ di calciatori che hanno giocato molto in queste partite. Non cambia il modulo tattico. Napoli sempre in formazione offensiva. Napoli sempre aggressivo sin dapprincipio. Ed al terzo minuto, nemmeno il tempo di acclimatarsi, e il Napoli va in vantaggio. Al 3 minuto azione corale sulla catena di sinistra del campo. Kevin Malcuit sulla sinistra passa a Fabian Ruiz centrale, lo spagnolo libera Milik sulla sinistra, cross al centro, Insigne intercetta la palla e mette dentro. È un Napoli che gioca a memoria, non sembra affatto scontare difficoltà per i tanti cambi in formazione. Al 31 minuto il Napoli regala ancora spettacolo. Allan sradica a centrocampo un pallone a Inglese, dà al centro a Insigne che prova a piazzare la palla ma centra il legno. Il primo tempo finisce sull’1 a 0. Poco per la mole di gioco e le azioni da gol prodotte dagli azzurri. 

Lorenzo Insigne. Sono già cinque i gol messi a segno dal campione di Frattamaggiore

Il secondo tempo comincia come il primo. Nemmeno il tempo di fischiare per l’arbitro e dopo 1 minuto e 30 secondi Insigne libera Arek Milik davanti al portiere del Parma Sepe che viene infilato con un tiro fortissimo e di precisione. È un Napoli in palla quello tornato in campo per chiudere subito la partita. E tra gli azzurri più in palla c’è sicuramente Kevin Malcuit che ha dimostrato di essere eccellente in copertura ma altrettanto bravo in fase offensiva. Al 67 minuto esce Insigne, entra Mertens. La fascia di capitano la prende Kalidou Koulibay. Non c’è partita, Napoli troppo forte per il Parma. Al minuto 84 arriva il terzo gol del Napoli. Dalla sinistra, in una delle tante azioni offensive, Verdi mette dentro un traversone che taglia tutta l’area di rigore e sul secondo palo trova Milik ad aspettare la palla, che piazza alle spalle di un incolpevole Sepe. 

Advertisement

Cronache

Università, da Cdp 25 milioni alla Napoli Parthenope per nuovo polo

Pubblicato

del

Un piano per contribuire a sostenere la rigenerazione urbana, aumentare la competitività e l’attrattività dell’Ateneo e generare così un impatto positivo sul territorio. Questa la strategia al centro dell’accordo sottoscritto tra Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Università di Napoli Parthenope, che prevede un finanziamento da 25 milioni, per la riqualificazione e lo sviluppo della realtà accademica campana.Nel dettaglio, il finanziamento permetterà di riqualificare l’area dell’ex Arsenale Militare per realizzare un moderno Campus Universitario di 110.000 metri quadri, dedicato al Dipartimento di Scienze Motorie strategicamente adiacente al Centro Universitario Sportivo (CUS). È previsto, inoltre, il recupero di una parte dell’area con zone verdi attrezzate e aperte alla cittadinanza.

Questi interventi consentiranno agli oltre 2.200 studenti e 200 tra docenti e personale tecnico-amministrativo dell’Università di Napoli Parthenope di beneficiare di nuove aule e spazi comuni. In particolare, verranno realizzate 17 aule che potranno accogliere da 40 a 400 studenti; inoltre, per il personale saranno disponibili 65 uffici e 4 sale riunioni.L’obiettivo dell’operazione, spiegano da Cdp in una nota, “è quello di dare un forte impulso alla riqualificazione del territorio, recuperando una vasta area dismessa ex militare e industriale per riconvertirla in un Polo Universitario di eccellenza”. In qualità di Istituto Nazionale di Promozione, con questo accordo il Gruppo CDP “conferma la sua vicinanza al territorio. Gli interventi di edilizia universitaria seguono questa direzione e rappresentano una concreta attuazione del Piano Strategico 2022-2024, che prevede iniziative in grado di contribuire al progresso economico, sociale e culturale del nostro Paese”.

Continua a leggere

Cronache

Giovane ferito a Napoli dopo lite per motivi di viabilità

Pubblicato

del

Un giovane di 27 anni, napoletano, e’ stato ricoverato la scorsa notte nel pronto soccorso del Cto dopo aver riportato due ferite d’arma da taglio e un colpo alla testa. Ai carabinieri della stazione di Marianella il 27enne, incensurato, ha riferito che mentre era con un amico in via Mezzocannone sarebbe stato colpito da alcuni extracomunitari per questioni di viabilita’. La vittima ha ricevuto un colpo in testa con una bottiglia ed e’ stata ferita da due fendenti al petto e alla spalla. Il giovane e’ ancora ricoverato in osservazione, non in pericolo di vita, con una prognosi di trenta giorni. Sulla vicenda proseguono le indagini dei carabinieri, anzitutto per la ricostruzione della dinamica del ferimento.

Continua a leggere

Cronache

Quartieri Spagnoli di Napoli, suora vede due donne che si baciano e urla ‘è il diavolo’: video virale

Pubblicato

del

Vede due ragazze che si baciano e subito interviene per dividerle. Poi una suora, nel cuore di Napoli, nei Quartieri Spagnoli, esordisce: “Ma che fate, che fate? E’ il diavolo, questo e’ il diavolo”. Una reazione, la sua, finita dritta in un video, visto che in quel momento si stava girando uno spot, che ora sta diventando virale. La singolare scena si e’ verificata nel centro storico dove si stava realizzando uno shooting fotografico con due attrici. Serena de Ferrari e Kyshan Wilson, protagoniste della serie tv ‘Mare fuori’, che racconta le storie di giovani in un carcere minorile, si stavano baciando quando e’ arrivata la suora esterrefatta. Le ha divise chiedendo loro ‘che fate?’ e poi mentre si e’ allontanata si e’ anche fatta il segno della croce ripetendo ‘e’ il diavolo’.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto