Collegati con noi

La voce del parco

Parco del Cilento, Pellegrino lascia e ricorda i sei anni alla guida dell’Ente

Pubblicato

del

Dopo sei anni termina il mandato di Tommaso Pellegrino alla guida del Parco  Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Sotto la guida di Pellegrino, già sindaco di Sassano ed attuale consigliere regionale di Italia Viva, il Parco ha realizzato grandi traguardi. Sei anni che lo stesso Tommaso Pellegrino ha ricordato sui social.

“Oggi si conclude il mio mandato alla Presidenza del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, scrive Pellegrino. Sei anni intensi, difficili, entusiasmanti, che ho affrontato con impegno, passione e soprattutto amore per la mia Terra. Quando ho cominciato, sei anni fa, il Cilento veniva confuso con altri territori; oggi abbiamo acquisito una dimensione autonoma e sono altri Territori a doverci rincorrere. Infatti il Cilento è oggi, secondo quanto certifica l’Istat, tra i primi tre brand italiani più conosciuti e non posso nascondervi un pizzico d’orgoglio e tanta soddisfazione”.


“Dunque il bello, prosegue Tommaso Pellegrino, spesso e in maniera concreta, è diventato utile con tante opere realizzate con numerose iniziative che hanno valorizzato il patrimonio unico e straordinario presente nel nostro Parco. Ringrazio tutti coloro che in questi anni mi sono stati vicino, hanno condiviso e sostenuto decisioni a volte difficili e delicate, riponendo in me la propria fiducia.
Un particolare grazie lo rivolgo a quei Giovani che con coraggio e determinazione hanno deciso di restare investendo nella propria Terra. Lascio un Parco autorevole, forte e sano, che guarda al futuro con ottimismo, fiducia e con l’auspicio che sempre più si possano avere opportunità nel Territorio più bello del Mondo”.

Advertisement
Continua a leggere

Ambiente

Pellegrino: bonus cultura ai neo maggiorenni residenti nel territorio del Parco del Cilento

Pubblicato

del

Un bonus da 200 euro per i ragazzi nati negli anni 2003-2004 che risiedono nel territorio del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni: l’ultimo atto da commissario del Parco di Tommaso Pellegrino è stata la pubblicazione del bando che assegna il Bonus Cultura ai 18enni residenti nel Territorio del Parco. Il Bonus cultura prevede un’agevolazione rivolta ai nati negli anni 2003 – 2004, quindi neomaggiorenni, a cui verrà erogato un contributo sotto forma di buono del valore di € 200,00, al fine di sostenere la diffusione della cultura tra i giovani, da utilizzare per l’acquisto di prodotti e attività culturali di vario tipo, come biglietti per rappresentazioni teatrali, cinematografiche e spettacoli dal vivo; acquisto di libri; biglietti per l’accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche, parchi; corsi di musica, teatro o corsi di lingua straniera; abbonamenti a quotidiani.

“Sono molto contento che il mio ultimo atto da Commissario del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni è dedicato ai giovani del nostro Territorio”- ha dichiarato Tommaso Pellegrino, che dopo sei anni lascia la guida dell’Ente Parco. “Abbiamo ritenuto giusto, opportuno e doveroso – ha continuato Pellegrino, che è Capogruppo di Italia Viva in Consiglio Regionale della Campania – investire sullo sviluppo della conoscenza; é un invito a comprendere il Territorio e a sentirsi parte integrante di esso anche attraverso lo strumento della cultura e delle sue tante forme espressive. Si tratta di una misura che ha già prodotto risultati importanti e concreti a livello nazionale. Il Bonus Cultura rappresenta una misura di contrasto alla povertà educativa, che ha determinato soprattutto nella nostra regione delle criticità nel mondo giovanile, basta guardare i numeri, drammatici, dell’evasione scolastica e dei giovanissimi presi in carico dalla Giustizia minorile. I Territori – dice Pellegrino- sono più forti quanto è più alto il livello di cultura; contrastando il degrado sociale possiamo certamente contribuire a far crescere le nostre Comunità”.

L’Ente Parco intende sostenere la diffusione della cultura tra i giovani residenti nel Territorio incentivandoli, nello stesso tempo, ad approfondire le tematiche dell’area protetta. A fronte dell’erogazione del “Bonus Cultura”, i beneficiari dovranno produrre un elaborato video, fotografico o artistico, che tratti ed approfondisca una tematica di interesse del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Continua a leggere

Ambiente

Parco del Cilento, 18 nuovi parchi gioco: la soddisfazione del Commissario Pellegrino

Pubblicato

del

Diciotto nuovi parchi gioco per riqualificare altrettanti comuni del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni. Le nuove opere si aggiungono ai 15 spazi per giochi già realizzati nel Territorio del Parco. In totale sono 33 parchi gioco più altri due in corso di verifiche tecniche.  Si tratta di un investimento di 1 milione di euro. I Comuni sono stati  selezionati attraverso una manifestazione d’interesse indetta dal Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni.

Tommaso Pellegrino

“Il degrado urbano è una delle criticità più diffuse nei nostri territori, contrastarlo con la realizzazione di parchi gioco che, favoriscono i processi di socializzazione e inclusione anche dei più piccoli- dice soddisfatto Tommaso Pellegrino, consigliere regionale e commissario del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni- ritengo sia un sostanziale segno di civiltà e di attenzione alle nostre famiglie. Sono contento e orgoglioso di questa iniziativa – ha proseguito Pellegrino – che mette a disposizione dei cittadini nuovi spazi di ritrovo e socialità riqualificando le aree pubbliche e rendendole più facilmente fruibili dai bambini e dalle famiglie. In questo modo si promuove il gioco all’aria aperta, l’attività ludica e i comportamenti rispettosi dell’ambiente. Con il completamento dei nuovi parchi gioco, oltre a regalare qualche sorriso in più ai nostri bambini, abbiamo contribuito a rendere più belle le nostre Comunità”.
I comuni coinvolti sono:
Sicignano degli Alburni, Casalbuono, Piaggine, Castel San Lorenzo, Perito, Bellosguardo, Sant’Angelo a Fasanella, Corleto Monforte, Monte San Giacomo, Morigerati, Omignano, Polla, Sacco, Orria, Serramezzana, Montano Antilia, Moio della Civitella, Buonabitacolo ai quali si aggiungeranno Campora e Ceras.

Continua a leggere

Ambiente

Infrastrutture, parchi gioco in aree degradate di 18 comuni del Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni

Pubblicato

del

Pubblicato il bando per realizzare 18 nuovi parchi gioco che andranno a riqualificare le aree degradate di 18 Comuni del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni. Le nuove opere, utili e concrete, si andranno ad aggiungere ai 15 spazi ludici già realizzati nel Territorio del Parco. In totale 33 parchi gioco più altri due in corso di verifiche tecniche. Un investimento di circa 1 milione di euro. Sono 35 i Comuni beneficiari di questa iniziativa, selezionati attraverso una manifestazione d’interesse indetta dal Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni.

“Il degrado urbano è una delle criticità più diffuse nei nostri Territori, contrastarlo con la realizzazione di parchi gioco che, favoriscono i processi di socializzazione e inclusione anche dei più piccoli, ritengo sia un sostanziale segno di civiltà e di attenzione alle nostre famiglie”. Lo ha detto Tommaso Pellegrino, Consigliere Regionale e Commissario del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

“Sono contento e orgoglioso di questa iniziativa – ha proseguito Pellegrino – che mette a disposizione dei cittadini nuovi spazi di ritrovo e socialità riqualificando le aree pubbliche e rendendole più facilmente fruibili dai bambini e dalle famiglie. In questo modo si promuove il gioco all’aria aperta, l’attività ludica e i comportamenti rispettosi dell’ambiente. Con il completamento dei nuovi parchi gioco, oltre a regalare qualche sorriso in più ai nostri bambini, abbiamo contribuito a rendere più belle le nostre Comunità”, ha concluso Pellegrino.

A seguire i Comuni nei quali si realizzeranno i Parchi gioco:

  • Sicignano degli Alburni
  • Casalbuono
  • Piaggine
  • Castel San Lorenzo
  • Perito
  • Bellosguardo
  • Sant’Angelo a Fasanella
  • Corleto Monforte
  • Monte San Giacomo
  • Morigerati
  • Omignano
  • Polla
  • Sacco
  • Orria
  • Serramezzana
  • Montano Antilia
  • Moio della Civitella
  • Buonabitacolo

Di prossimo affidamento

  • Campora
  • Ceraso

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto