Collegati con noi

In Evidenza

Calcio, Napoli: oggi il primo allenamento di Walter Mazzarri

Pubblicato

del

Si ricomincia da Walter. Archiviata l’eseprienza Garcia che lascia una squadra al quarto posto ma intristita e demotivata e a -10 dall’Inter capolista, Walter Mazzarri è già a Castelvolturno per dirigere il primo allenamento del nuovo corso napoletano. La terza volta per il toscano con il Napoli, prima come vice di Ulivieri, poi -dal 2009 al 2013- come titolare della panchina che ha visto le gesta dei tre tenori, Hamsik, Cavani e Lavezzi, infine oggi. Circostanze diverse, legami ancora più solidi. Certo, c’è quel nodo della formazione: lui ha sempre giocato ocnb la difesa a tre ma già qualche giorno fa in un’intervista disse che lo aveva fatto perchè non aveva i calciatori adatti alla difesa a quattro. Ed è questo che ha indotto De Laurentiis a ‘mollare’ Tudor che era andato a dormire sentendosi già allenatore del Napoli, e a prendere lui. La possibilità di non smontare un giocattolo ch el’anno scorso era perfetto e che quest’anno non funzionava più grazie agli esperimenti …francesi.

Come sia, Mazzarri ha fretta di ricominciare: è arrivato a Napoli martedì sera e oggi ha il primo allenamento senza i giocatori impegnati nelle rispettive Nazionali. Del resto quello che attende gli azzurri  è un ciclo difficile: al rientro dalla sosta per gli impegni delle nazionali c’è prima l’Atalanta a Bergamo (25 novembre) poi si va a Madrid per la Champions contro il Real (29 novembre) al Maradona arriva l’Inter (3 dicembre), subito dopo trasferta a Torino contro la Juventus (8 dicembre) e infine si torna al Maradona per giocare l’ultima gara del girone di champions con lo Sporting Braga (12 dicembre). Nel frattempo si attende il recupero di Osimhen che potrebbe farcela con l’Atalanta o, al massimo, a Madrid. Come secondo sulla panchina ci dovrebbe essere Nicolò Frustalupi.

Advertisement

In Evidenza

Napoli zero personalità, Juan Jesus dorme e il Cagliari fa pari

Pubblicato

del

– Seconda partita e secondo pareggio per Francesco Calzona sulla panchina del Napoli, dopo l’1-1 contro il Barça in campionato in campionato arriva lo stesso risultato anche in casa del Cagliari nella 26/a giornata di Serie A. Non basta agli azzurri un gol di Victor Osimhen a metà ripresa, in pieno recupero il Cagliari trova un insperato pareggio con Zito Luvumbo. Pari amaro per il Napoli, che con 37 punti scivola a -12 dal Bologna e vede ormai sempre più lontana la zona Champions League.

La Conference è invece lontana 4 punti, con la Roma a quota 41 impegnata domani sera contro il Torino. Punto preziosissimo, invece, per il Cagliari di Claudio Ranieri che aggancia a quota 20 punti Sassuolo e Verona nella bagarre per non retrocedere. Dopo un primo tempo povero di emozioni, il Napoli sblocca il risultato al 65′ con un gol di testa di Osimhen su assist al bacio di Raspadori. Il Cagliari prova a reagire ma di fatto non riesce quasi mai a rendersi pericoloso dalle parti di Meret, anzi nel finale è il Napoli a fallire con Politano, Simeone e Lobotka due facili occasioni per il raddoppio. Quando ormai la vittoria del Napoli sembra in cassaforte, al 96′ Luvumbo approfitta di una clamorosa dormita della difesa azzurra e su un lancio dalle retrovie di Dossena firma l’insperato 1-1.

Continua a leggere

Esteri

Mar Rosso: Iran, attacchi Usa-Gb in Yemen accrescono tensioni

Pubblicato

del

L’Iran ha condannato gli ultimi attacchi di Stati Uniti e Gran Bretagna sullo Yemen, affermando che i due Paesi stanno cercando di accrescere “le tensioni e le crisi” nella regione. “Con tali attacchi, l’America e la Gran Bretagna cercano di intensificare le tensioni e le crisi nella regione e di espandere la portata della guerra e dell’instabilità”, afferma in una nota il portavoce del ministero degli Esteri iraniano Nasser Kanani, citato da The Times of Israel. Gli  obiettivi sono Houthi. “Certamente, questo tipo di operazione militare arbitraria e aggressiva, oltre ad aggravare l’insicurezza e l’instabilità nella regione, non porterà a nulla per questi paesi aggressori”, aggiunge Kanani, che condanna Londra e Washington anche per non aver adottato un’azione “immediata ed efficace” per fermare la guerra di Israele contro Hamas a Gaza.

Continua a leggere

Esteri

007 Kiev, ‘russi si aspettino nuove sorprese in Crimea’

Pubblicato

del

Il capo dell’intelligence militare ucraina Kyrylo Budanov ha annunciato su Telegram nuove “sorprese per gli occupanti russi in Crimea” e ha raccomandato alla popolazione civile di non utilizzare il cosiddetto ponte di Kerch che collega alla Russia alla penisola annessa da Mosca nel 2024. “La guerra della Russia contro l’Ucraina è iniziata non due anni fa, ma dieci anni fa, con l’occupazione della Crimea ucraina. Tuttavia, né lo Stato ucraino né gli ucraini hanno accettato di riconoscere il diritto dell’aggressore alla terra di Crimea”, ha detto, sottolineando che “la resistenza della popolazione locale ucraina contro gli occupanti non è diminuita nemmeno per un momento, nonostante le repressioni”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto