Collegati con noi

Sport

Boris Johnson e il principe William delusi, decine di inglesi alticci arrestati a Londra

Pubblicato

del

Decine le persone arrestate a Londra da Scotland Yard a margine della finale degli Europei di calcio fra Italia e Inghilterra disputata allo stadio di Wembley. Lo ha reso noto la stessa Metropolitan Police, precisando che un rinforzo di agenti resta in servizio nella notte per sorvegliare il deflusso e “garantire la sicurezza” nei dintorni dello stadio come nel resto della citta’. I fermi a cui si fa riferimento sono avvenuti in parte nelle ore precedenti il big match, in particolare nei confronti di tifosi inglesi esagitati e in genere alticci. Ma anche durante il tentativo di sfondamento degli ingressi allo stadio che ha portato alcune persone senza biglietto a riuscire a fare irruzione nell’impianto tra scene di tensione, accenni di violenza e qualche evidente buco nel sistema di protezione. Si segnalano inoltre testimonianze di qualche singolo italiano (o simbolo tricolore) preso di mira in tafferugli, anche se al momento non si ha notizia di episodi gravi. Dopo la sconfitta l’atmosfera appare del resto mutata, con gran parte dei fan isolani ammutoliti e incamminati verso casa in preda alla delusione, pur non senza riconoscimenti sparsi nelle interviste per strada ai meriti degli Azzurri. Interventi delle forze dell’ordine si registrano infine tra pub e locali – a Londra come in numerose altre citta’ dell’Inghilterra – per sgomberare assembramenti fattisi fin troppo numerosi rispetto alle precauzioni sulla carta tuttora in vigore a causa dell’emergenza Covid e in particolare del recente rimbalzo di contagi innescato dalla variante Delta.

Un epilogo che “spezza il cuore”. Cosi’ il principe William, presidente d’onore della Federcalcio inglese (Fa) e secondo in linea di successione al trono britannico, commenta desolato la sconfitta in casa dell’Inghilterra a Wembley nella finale degli Europei con l’Italia: finale ha cui ha assistito con la consorte Kate e il primogenito George in tribuna, divenuto simbolo di delusione con il suo volto da bambino rattristato dopo il rigore decisivo. “Abbiamo il cuore spezzato, ma voi potete tenere la testa alta ed essere orgogliosi” di cio’ che avete fatto, twitta il duca di Cambridge direttamente ai Bianchi di Gareth Southgate.

“Avete giocato come eroi”. Boris Johnson prova a rincuorare i Bianchi di Gareth Southgate e l’intera nazione dopo la sconfitta ai rigori a Wembley dell’Inghilterra nella finale di Euro2020 con l’Italia. La squadra – twitta il primo ministro Tory, reduce dalla tribuna dello stadio dove ha assistito alla partita non lontano dal presidente ospite, Sergio Mattarella – “ha reso la nazione orgogliosa e merita un grande riconoscimento”.

Advertisement

In Evidenza

Dries Mertens a Napoli con il piccolo Ciro, visita a sorpresa agli ex compagni di squadra

Pubblicato

del

Kat seduta al tavolino sulla spiaggia che bagna Palazzo Donn’Anna, Dries in acqua e la scritta: a casa. È il ritorno di Dries Mertens a casa sua, a Posillipo, per qualche giorno di riposo con la moglie e il piccolo Ciro. Mertens ha approfittato della sosta per andare a trovare i vecchi compagni di squadra a CastelVolturno, durante un allenamento e, ne siamo certi, per suonare la carica ai ragazzi che sembrano non ritrovare più la via del bel gioco e dei gol, soprattutto al Maradona. Una gradita visita a sorpresa, l’ha definita il Napoli sul suo sito ufficiale dove sono state pubblicate anche le foto che vedete qui.

Mertens con il piccolo Ciro

Abbracci, sorrisi: con il capitano Di Lorenzo che ha postato la foto su Instagram, con Lobotka, Osimhen e tutti gli altri e, ovviamente con Tommaso Starace. Il piccolo Ciro Romeo si è divertito a correre sull’erba del campetto: uno scugnizzo biondo, nato a Napoli, che chissà un giorno potrebbe ereditare la maglia numero 14 che indossava il padre e con la quale ha segnato 149 gol, record assoluto tra i goleador azzurri.

 

Continua a leggere

Sport

Champions, il Borussia Dortmund in semifinale:4-2 all’Atletico Madrid

Pubblicato

del

Tletico Il Borussia Dortmund ha compiuto un’autentica impresa al Wanda Metropolitano, ribaltando il risultato dell’andata quando aveva perso per 2-1 e battendo 4-2 l’Atletico Madrid, qualificandosi così per le semifinali di Champions League.

La squadra di Diego Simeone è subito andata sotto, con il Dortmund che ha colpito due volte nel primo tempo grazie ai gol di Brandt e Maatsen. Tuttavia, i “colchoneros” hanno reagito nella ripresa, pareggiando il punteggio con un autogol di Hummels e un gol di Correa.

Il Dortmund peró ha continuato a spingere e ha trovato il gol del vantaggio con Fullkrug, prima di segnare la rete decisivo al 29′ con Sabitzer. Nonostante i tentativi dell’Atletico Madrid di rimontare, i tedeschi hanno saputo difendersi bene e hanno conquistato una meritata qualificazione alle semifinali. Ma anche se fuori dalla Champions il Cholo Simeone può sorridere lo stesso: il suo Atletico è  nel ricco mondiale a squadre e rappresenta la Spagna con il Real Madrid. Con l’eliminazione dell’Atletico ma anche del Barcellona dalla Champions, sconfitto dal Psg, il vantaggio dei ‘colchoneros’ sui blaugrana non è più riducibile.

Continua a leggere

In Evidenza

Champions, il PSG conquista la semifinale in casa del Barça: 4-1

Pubblicato

del

Pazzesca Champions quest’anno: il Paris Saint-Germain ha compiuto un’autentica impresa al vincendo 4-1 contro il Barcellona all’Olimpic Lluis Companys (non giocare al Camp Nou non ha portato fortuna…) e conquistando così un posto nelle semifinali della Champions League. La squadra di Luis Enrique è riuscita a ribaltare il 2-3 subito al Parco dei Principi grazie ai gol di Dembelé, Vitinha e di Mbappé, che,uscito dal torpore, si è ‘svegliato’ nel finale ed ha regalato alla squadra una doppietta, segnando prima su rigore poi alla sua maniera. Tuttavia, è stato soprattutto il giovane talento del Barcellona, Lamine Yamal, a stupire tutti con un’assist straordinario che ha portato Rafinha al gol del momentaneo vantaggio catalano già nei primi minuti. A soli 16 anni, Lamine Yamal ha dimostrato di avere un talento fuori dal comune, facendo già parlare di sé come il futuro del calcio.

La partita sembrava essere sotto il controllo dei padroni di casa, ma la svolta è arrivata al 30’ quando Araujo è stato espulso, lasciando il Barça in inferiorità numerica. Xavi, allenatore del Barcellona, ha deciso di sostituire proprio Yamal, una mossa che è stata poi criticata alla luce degli eventi successivi. Il PSG ha pareggiato con Dembelé e nella ripresa grazie anche ad una bella prestazione dell’ex Napoli Fabian Ruiz ha preso il controllo del centrocampo, portandosi in vantaggio con un gol di Vitinha. La situazione è precipitata per il Barça quando Xavi è stato espulso per proteste, e il PSG ha segnato il terzo gol su rigore, con Mbappé.

Nonostante i tentativi di reazione del Barcellona, il PSG ha continuato a dominare e ha chiuso la partita con il quarto gol, siglato da Mbappé. I parigini proseguono così il loro cammino verso il sogno di conquistare la Champions League, un obiettivo per il quale la proprietà qatariota ha investito ingenti somme di denaro, assemblando una squadra di stelle internazionali. Tuttavia, il futuro di Mbappé sembra essere altrove, con il Real Madrid che potrebbe essere la sua prossima destinazione. A fine gara da registrare la delusione e la rabbia di Xavi Alonso che ha accusato l’arbitro con un rosso a suo dire eccessivo, di aver condizionato la partita. Gigio Donnarymma, portiere del PSG si è detto emozionato per la sua prima semifinale di Champions: giocherà contro il Borussia Dortmund.

 

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto