Collegati con noi

Economia

Arrivano 1000 assunzioni all’Inps, più tempo per i centri per l’impiego

Avatar

Pubblicato

del

Più tempo per le 5.600 assunzioni nei centri per l’impiego e un migliaio di nuovi operatori in più all’Inps, senza incappare nei limiti di organico. Arriva ad occuparsi anche di reddito di cittadinanza il decreto Crescita, l’omnibus con l’obiettivo di rilanciare l’economia che assomiglia sempre di piu’ a una manovra. Quasi fuori tempo massimo i relatori al provvedimento, all’esame della Camera ormai da piu’ di un mese, hanno depositato un ultimo pacchetto di emendamenti che sara’ votato lunedi’, se non saranno giudicati inammissibili. Sul testo poi dovrebbe essere messa la fiducia in Aula gia’ martedi’ per chiudere in settimana e passarlo al Senato prima della scadenza. Gia’ altre proposte a firma di Giulio Centemero e Raphael Raduzzi sono state cassate perche’ non attinenti con i contenuti, pur vasti, del decreto, che sta per incamerare anche, tra le altre cose, la proroga della garanzia pubblica sui bond di Carige, la riforma della solidarieta’ espansiva, una stretta su affitti brevi ed evasione della tassa di soggiorno e il rifinanziamento, gia’ votato con tanto di spaccatura della maggioranza, per Radio Radicale. Ora si cerca di sistemare alcune misure introdotte con legge di Bilancio e Decretone, per far funzionare il reddito di cittadinanza. Mentre in settimana partira’ la maxi-selezione alla Fiera di Roma per i navigator, si concede piu’ tempo alle Regioni per i bandi di gara, visti i ritardi con cui il ministero del Lavoro ha emanato il decreto per il riparto dei fondi, ancora all’esame della Corte dei Conti. La deadline non e’ piu’ quindi fine giugno ma fine agosto (la decorrenza delle graduatorie slitta infatti dal 1 luglio al 31 agosto). Molte Regioni, a partire dal Veneto, come ha sottolineato l’assessore al Lavoro Elena Donazzan, sono pronte a “procedere col bando”, che andra’ a rimpolpare le fila degli addetti ai centri per l’impiego. Mentre ancora non si e’ chiuso l’accordo quadro con cui l’Anpal stipulera’ poi convenzioni con le singole Regioni per definire le attivita’ di supporto ai centri da parte dei navigator. L’altra proposta dei relatori punta a chiarire il perimetro delle assunzioni anche per l’Inps: con il Decretone sono stati stanziati 50 milioni per assunzioni straordinarie che pero’ andavano a superare l’attuale pianta organica dell’istituto. Per questo l’emendamento amplia la dotazione di 1003 unita’ che saranno assunte tra gli idonei al concorso, gia’ bandito, per 967 posti di consulente di protezione sociale.

Advertisement

Economia

Sul mercato 200 immobili Invimit, l’obiettivo del Tesoro è incassare 110 millioni

amministratore

Pubblicato

del

Nuova mossa del Tesoro per dare attuazione al piano di cessione degli immobili pubblici che, negli obiettivi indicati dal governo Conte a dicembre al termine della trattativa con l’Unione europea, porterà all’erario 950 milioni quest’anno per arrivare a 1,2 miliardi da qui al 2021. Invimit, societa’ partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia, ha appena messo sul mercato 200 immobili pubblici – abitazioni, negozi e uffici – acquistabili fino al 20 settembre da privati e imprese, per un valore di oltre 100 milioni di euro. La vendita riguarda 8 citta’: Roma, Firenze, Palermo, Bologna, Pisa, Firenze, Trieste e Sabaudia. Il processo di asta e’ innovativo e prevede l’identificazione di notai incaricati dalla stessa Invimit per offrire supporto e ricevere sia le offerte di acquisto che eventuali rilanci. Tutti gli immobili sono ‘in vetrina’ sul sito della societa’, con indirizzo, metratura e dettagli, accompagnati dalle istruzioni per partecipare alle aste. L’operazione rientra nel piano di dismissioni nazionale che affida alla Sgr del Tesoro un obiettivo complessivo di 610 milioni di euro, di cui 500 attraverso la commercializzazione di quote di fondi immobiliari a investitori istituzionali ed altri 110 milioni attraverso appunto la vendita diretta di asset. La Sgr si occupa della valorizzazione di immobili di provenienza pubblica conferiti ai fondi immobiliari di propria gestione, per un importo di 1,6 miliardi di euro. La vendita di unita’ immobiliari e’ parte di una strategia piu’ ampia che punta anche alla razionalizzazione dei portafogli. Invimit e’ una delle tre gambe del piano complessivo: le altre due sono l’Agenzia del Demanio e il ministero della Difesa. La prima, gia’ attiva dall’inizio dell’anno con attivita’ di cessione che coinvolgono altri 1.200 beni di valore minore, ha pubblicato a luglio il primo bando per la vendita diretta di 420 immobili e terreni di proprieta’ dello Stato per un valore pari a 420 milioni di euro. Circa 40 unita’ immobiliari sono state invece individuate nell’ambito di quelle in uso alla Difesa, per un valore stimato di 160 milioni di euro.

Continua a leggere

Economia

Tenaris: appalto da 1,9 miliardi dollari negli Emirati Arabi

Avatar

Pubblicato

del

Il gruppo Tenaris ha ottenuto da Abu Dhabi National Oil Company (Adnoc) un contratto quinquennale per la fornitura di tubi e servizi per un valore di 1,9 miliardi di dollari. Lo rende noto la societa’ evidenziando che “l’accordo puo’ essere prolungato per altri due anni”. L’accordo fa parte di un’iniziativa di Adnoc volta a garantire soluzioni di “approvvigionamento intelligenti – e’ scritto in una nota – che aggiungono valore alla sua attivita’ di perforazione di petrolio e gas a monte e promuovono investimenti e servizi interni”. Il presidente di Tenaris, Gabriel Podskubka, si e’ detto soddisfatto e pronto a supportare “Adnoc con prodotti e servizi di alta qualita’ per il loro ambizioso programma di perforazione. Siamo molto lieti di vedere riconosciuto il valore che possiamo apportare con le soluzioni Rig Direct in cui collaboriamo a stretto contatto con i clienti, contribuendo a operazioni piu’ sicure ed efficienti”.

Continua a leggere

Economia

Hasbro compra Peppa Pig e Pj Mask per 4 miliardi di dollari

Avatar

Pubblicato

del

Hasbro acquista PJ Mask – Super Pigiamini. Il colosso dei giocattoli compra Entertainment One per circa 4 miliardi di dollari, in quella che e’ una delle maggiori acquisizioni della sua storia. La transazione, tutta in contanti, amplia il portafoglio di Hasbro, nel quale vanno a confluire molti brand internazionali. Oltre a PJ Mask fa capo a Entertainment One anche Pegga Pig.

Continua a leggere

In rilievo