Collegati con noi

Cronache

Neonata morta, disposta l’autopsia

Pubblicato

del

La bimba era nata il giorno dell’Immacolata, l’8 dicembre, a Portomaggiore: stava bene, ma martedì scorso, 13 dicembre, dopo pranzo è morta, tra la disperazione dei genitori, pachistani poco più che trentenni e dei fratellini. L’allarme al 118 non l’ha salvata e gli stessi sanitari non hanno saputo dare spiegazioni alla morte della piccola che aveva macchie di sangue vicino alla bocca e problemi respiratori che l’hanno soffocata. A darne notizia sono i quotidiani locali. Per tutto il pomeriggio di martedì, i rilievi di carabinieri di Portomaggiore e Ferrara e della Scientifica e il sopralluogo del medico legale che non avrebbe rilevato segni di violenza o altro. Per questo motivo la pm Barbara Cavallo ha affidato alla dottoressa Alessandra Bergonzini la consulenza medico legale, fissata per lunedì prossimo, esame fondamentale per dare risposte ai dubbi degli inquirenti. Indagine aperta – come atto tecnico e dovuto – con l’ipotesi di omicidio colposo contro ignoti. Resta ora, in attesa degli sviluppi, il cordoglio della comunità pachistana, come spiega il suo portavoce Muhammad Arshad: “Siamo in attesa di avere il nulla osta per i funerali: la piccola sarà seppellita nel cimitero di Argenta. Così hanno scelto i genitori, non potendo portarla in patria per le lungaggini burocratiche”. Cordoglio anche da Portomaggiore, come spiega il sindaco Dario Bernardi: “Ho appreso la notizia con sgomento, mi unisco assieme alla comunità all’enorme dolore della famiglia. Ci sono disgrazie veramente troppo grandi per trovare parole giuste”.

Advertisement

Cronache

Ischia, trovata morta Antonella Di Massa: era scomparsa il 17 febbraio

Pubblicato

del

Un’ombra di tristezza si è abbattuta sulla comunità di Casamicciola sull’isola di Ischia con la tragica notizia del ritrovamento del corpo senza vita di Antonella Di Massa, una donna amata e rispettata, scomparsa misteriosamente da casa il 17 febbraio scorso.

La scoperta è avvenuta nella tarda mattinata di oggi grazie agli inviati della trasmissione televisiva ‘Chi l’ha Visto’, Francesco Paolo Del Re e Marco Monti, i quali hanno individuato il cadavere della 51enne madre di due figlie. L’incontro con la morte è avvenuto in circostanze cupe, poiché il corpo giaceva in un terreno sotto la protezione di alcuni alberi, in un’area non distante dalla piazza di Succhivo. È proprio lì che Antonella Di Massa aveva lasciato la sua vettura e dove era stata vista per l’ultima volta da alcuni testimoni, il giorno della sua scomparsa, gettando un velo di mistero su ciò che le sia accaduto.

Il compito di riconoscere il corpo è toccato al marito della donna, un momento di indicibile dolore che ha gettato un’ombra ancora più cupa sull’intera vicenda. Ora, mentre la famiglia e la comunità cercano di fare i conti con questa perdita insopportabile, si attende l’arrivo del giudice di turno per autorizzare la rimozione del cadavere e consentire agli inquirenti di avviare le indagini per far luce su questa tragica vicenda.

La morte di Antonella Di Massa lascia un vuoto indelebile nei cuori di coloro che l’hanno conosciuta e amata. La sua scomparsa ha scosso la tranquillità di una comunità che ora si ritrova unita nel dolore e nell’incredulità di fronte a una tragedia così improvvisa e scioccante. Resta l’auspicio che la verità venga alla luce e che giustizia sia fatta per questa donna che ha lasciato troppo presto questo mondo, lasciando dietro di sé un vuoto che non potrà mai essere colmato.

Continua a leggere

Cronache

Papa Francesco in ospedale dopo l’udienza: sottoposto ad una tac ai polmoni

Pubblicato

del

Papa Francesco, dopo l’udienza generale di oggi, ha fatto un passaggio presso l’Ospedale Isola Tiberina-Gemelli Isola di Roma per una serie di accertamenti diagnostici. Questa visita è stata confermata dalla Sala Stampa Vaticana, che ha comunicato che il Pontefice è stato sottoposto a una Tac ai polmoni.

Gli esami sarebbero stati programmati in seguito alla leggera influenza che ha colpito il Papa nei giorni precedenti. È noto che Francesco ha dovuto cancellare alcune udienze previste a causa di questo malessere.

La decisione di sottoporsi agli accertamenti è stata presa dopo che il Pontefice ha reso noto durante l’udienza generale del mercoledì di essere ancora affetto da un raffreddore. In quell’occasione, ha delegato monsignor Filippo Ciampanelli a leggere la catechesi al suo posto.

L’Ospedale Isola Tiberina-Gemelli Isola, situato a pochi passi dal Vaticano, è stato il luogo prescelto per i controlli medici, evidenziando l’attenzione alla salute del Papa. La Santa Sede ha fatto sapere che i risultati di questi esami saranno comunicati al momento opportuno.

Nonostante gli accertamenti medici, la routine del Pontefice continua, con la Sala Stampa Vaticana che ha confermato un incontro programmato per sabato prossimo con il cancelliere tedesco Olaf Scholtz presso il Palazzo Apostolico Vaticano.

La notizia di questi controlli del Papa ha destato interesse e preoccupazione tra i fedeli e i media di tutto il mondo, che seguono con attenzione ogni aspetto della vita e della salute del Pontefice. Si attendono ulteriori comunicazioni riguardo alla sua condizione e ai prossimi sviluppi.

Continua a leggere

Cronache

Corona condannato per aver diffamato Nara, Icardi e Brozovic

Pubblicato

del

Fabrizio Corona è stato condannato oggi dal Tribunale di Milano per diffamazione aggravata ai danni di Wanda Nara, del marito Mauro Icardi, ex bomber nerazzurro e ora al Galatasaray, e del centrocampista Marcelo Brozovic, anche lui ex Inter e ora all’Al Nassr. Al centro del processo, che si è chiuso oggi in primo grado e che ormai andava avanti da anni, c’era un articolo del febbraio del 2019 sul sito “King Corona Magazine”, all’epoca dell’ex agente fotografico, intitolato “Mauro Icardi divorzia da sua moglie – Wanda Nara ha tradito il suo compagno con Marcelo Brozovic”.

La giudice della quarta penale Angela Scalise ha condannato l’ex re dei paparazzi ad una multa di 1500 euro e a risarcire Icardi e Nara, anche procuratrice dell’attaccante ed ex showgirl argentina, con 7500 euro ciascuno e Brozovic, assistito dall’avvocato Danilo Buongiorno, con 5mila euro. Si tratta di provvisionali di risarcimento “immediatamente esecutive” e poi la quantificazione complessiva dei danni “non patrimoniali” dovrà passare per una causa civile. Corona è stato anche condannato alla “riparazione del danno” a Nara e Icardi da definirsi in “separato giudizio”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto