Collegati con noi

Uncategorized

Maxi-condanna in Valtellina ad una giovane ladra seriale

Pubblicato

del

Una giovane di Poggiridenti (Sondrio), Ylenia Prandi, e’ stata condannata con rito abbreviato (quindi godendo dello sconto sino a un terzo della pena) a 3 anni e quattro mesi di reclusione, 867 euro di multa e interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. La giovane, di 23 anni, doveva rispondere di una lunga serie di furti, ben 21, commessi a Sondrio, Morbegno, Teglio, in Valtellina, fra il 4 dicembre 2017 e il 10 aprile 2018. Il bottino, in poco piu’ di 4 mesi, e’ stato di circa 3.850 euro. Tra le vittime della ladra seriale la titolare di un’agenzia immobiliare, alla quale sottrasse mille euro dal portafogli mentre era impegnata in una telefonata in ufficio. A essere presi di mira anche fedeli nelle chiese, malati ricoverati in ospedale, educatrici di Case per anziani e scuole materne, clienti di centri commerciali e di una bottega di solidarieta’.

Advertisement

Uncategorized

Gratta e Vinci, 10 milioni in Campania con due ticket da 20 euro

Pubblicato

del

La fortuna bacia la Campania con due vincite milionarie al Gratta e Vinci per un totale di 10 milioni. I biglietti fortunati, venduti a Sant’Arsenio (Salerno) e Domicella (Avellino), sono quelli da 20 euro. Ognuno di loro ha fruttato 5 milioni. Il primo tagliando è stato venduto a Sant’Arsenio, in provincia di Salerno, piccolo centro del Vallo di Diano, dove sono stati vinti 5 milioni con un tagliando della serie “Maxi Miliardario”. Il biglietto vincente è stato acquistato nel bar “Lion’s Cafè”, in pieno centro cittadino.

“Sono molto felice – dichiara il titolare del bar – di aver venduto il biglietto milionario. Ovviamente non riesco a risalire all’acquirente”. Dunque è caccia al vincitore che per il momento non ha una identità. In paese si spera che si tratti di una persona del posto e non di un avventore di passaggio. Non è la prima volta che il bar di Sant’Arsenio viene baciato dalla fortuna. Nello stesso locale, sempre con un “Gratta e Vinci”, fu acquistato un altro biglietto vincente da un milione di euro.

Storia analoga in Irpinia dove la dea bendata ha baciato un anonimo acquirente di Domicella (Avellino), che ha acquistato il Gratta&Vinci al Life Cafè, un bar che si trova vicino all’area industriale del piccolo comune della Bassa Irpinia. Comunità in festa, sono meno di 1.800 i residenti, a partire dal sindaco, Antonio Corbisiero: “Spero che il vincitore sia un nostro concittadino e che parte della somma vinta venga investita per creare posti di lavoro”. Il titolare del bar, Gennaro Lauri, non ha idea di chi possa aver acquistato il biglietto vincente. La zona in cui si trova l’esercizio commerciale è molto frequentata da operai e autotrasportatori.

Continua a leggere

Uncategorized

Europa League, sorteggi: le avversarie di Roma, Milan e Atalanta

Pubblicato

del

Nyon ha ospitato l’atteso sorteggio degli ottavi di finale dell’Europa League, che ha visto le squadre italiane scoprire i loro avversari per il prossimo turno della competizione continentale. Per le compagini italiane, l’urna ha riservato un misto di emozioni, con incontri che promettono sfide avvincenti e intriganti.

L’Atalanta, reduce da una prestazione di spessore nella fase a gironi, si troverà di fronte lo Sporting Lisbona, già incontrato nella fase a gironi. Sarà una partita che richiamerà l’attenzione degli appassionati di calcio, con entrambe le squadre desiderose di avanzare nella competizione europea.

La Roma, invece, ha pescato il Brighton, allenato da Roberto De Zerbi, un avversario che non va sottovalutato nonostante le origini non così prestigiose. I giallorossi dovranno prepararsi al meglio per affrontare una squadra che potrebbe riservare delle sorprese.

Per il Milan, c’è un’ostica sfida contro lo Slavia Praga, un avversario che non sarà certo da sottovalutare. I rossoneri dovranno dimostrare il loro valore e la loro determinazione per superare questo ostacolo e proseguire il loro percorso europeo.

Le gare di andata degli ottavi si svolgeranno il 7 marzo, con l’Atalanta che anticiperà a mercoledì 6, mentre quelle di ritorno si terranno il 14 marzo. Entrambe le squadre milanesi, Milan e Atalanta, giocheranno il secondo round in trasferta, mentre la Roma avrà il vantaggio di giocare in casa.

Sarà una sfida avvincente per le squadre italiane, con l’obiettivo comune di portare il calcio italiano il più in alto possibile nella competizione europea.

Continua a leggere

Cronache

Addio a Ira Von Vurstenberger, icona del jet set degli Anni ‘70

Pubblicato

del

Il mondo perde una delle sue icone del jet-set degli anni ‘70 con la scomparsa di Ira Von Furstenberg, avvenuta di recente. Nata a Roma il 17 aprile 1940, portava il nome completo di Virginia Carolina Theresa Pancrazia Galdina zu Fürstenberg, figlia del principe Tassilo Fürstenberg e di Clara Agnelli, sorella di Gianni Agnelli, magnate dell’industria automobilistica.

La vita di Ira è stata un viaggio attraverso la cultura e la moda internazionale. Fin da giovane, ha dimostrato un interesse per la moda, sfilando come indossatrice per il celebre stilista Emilio Pucci all’età di soli 13 anni. La sua bellezza e il suo stile unici l’hanno resa oggetto dell’obiettivo di famosi fotografi come Helmut Newton e Cecil Beaton.

Oltre alla sua presenza nell’ambiente della moda, Ira ha anche lasciato il segno nel mondo del cinema, recitando in diverse pellicole. La sua carriera artistica ha raggiunto l’apice nel 1970, quando ha affiancato Enrico Maria Salerno nella conduzione del Festival di Sanremo, un ruolo che le ha garantito ulteriore visibilità e ammirazione.

La vita personale di Ira è stata segnata da alti e bassi. Ha affrontato il dolore della perdita prematura del fratello Egon e di suo figlio Christoph, trovato morto nel 2006 in circostanze tragiche. Ira ha anche vissuto diverse relazioni amorose, ma una delle più discusse è stata quella presunta con Ranieri di Monaco nel 1985, che lei stessa ha smentito, confermando che fosse solo una solida amicizia.

Ira Von Furstenberg ha attraversato continenti e culture, vivendo in Brasile, Parigi, Ginevra, Londra, Roma e, poco prima della pandemia da Covid-19, aveva acquistato una casa a Madrid. Nel corso degli anni, ha ricevuto numerosi riconoscimenti per il suo contributo alla moda e al cinema, tra cui il prestigioso Capri Person Award nel 2023, che è stato l’ultimo riconoscimento della sua illustre carriera.

Con la sua eleganza senza tempo e la sua personalità magnetica, Ira Von Furstenberg resterà per sempre nell’immaginario collettivo come simbolo di glamour e raffinatezza degli anni d’oro del jet-set. La sua eredità artistica e il suo impatto culturale continueranno a ispirare generazioni future.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto