Collegati con noi

Uncategorized

Campi Flegrei, ecco che cosa cambia con l’allerta arancione

Pubblicato

del

L’innalzamento del livello di allerta ai Campi Flegrei da giallo ad arancione farebbe scattare la fase operativa di “prellarme”, che prevede una serie di misure previste dai Piani di protezione civile riguardanti essenzialmente la zona rossa e con impatto sulle infrastrutture, gli ospedali, le vie di fuga, in vista di un eventualmente peggioramento della situazione.

Ma andiamo per gradi. Il Piano nazionale di protezione civile per i Campi Flegrei divide il territorio interessato in due zone: la zona rossa, in cui sono ricompresi i comuni di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto e parte di altri Comuni confinanti; gli abitanti che vi risiedono sono circa mezzo milione. All’esterno della zona rossa c’è la zona gialla gialla, dove vivono circa 840 mila persone residenti in numerosi Comuni ed anche in 24 quartieri di Napoli.

I livelli di allerta per i Campi Flegrei descrivono lo stato di attività del vulcano. Il passaggio da un livello di allerta al successivo è stabilito sulla base delle variazioni dei parametri monitorati e di eventuali fenomeni in corso. I livelli di allerta sono quattro: verde, giallo, arancione e rosso e ad ognuno in genere corrisponde una fase operativa. Dal 2012 il livello di allerta sui Campi Flegrei è passato dal verde al giallo e la fase operativa adottata è di “attenzione”, la quale prevede essenzialmente un attento monitoraggio del fenomeno, olte alla verifica e all’adeguamento dei piani di protezione civile.

Se il livello diventa arancione, di norma scatta la fase di “preallarme”: in questa situazione, in zona rossa, è previsto il trasferimento delle persone presenti negli ospedali (quattro, oltre a diverse case di cura) e negli istituti penitenziari (due), mentre le persone che vogliono allontanarsi possono farlo ma solo autonomamente.

Potranno trasferirsi presso una sistemazione alternativa, ricevendo un contributo economico da parte dello Stato. Alla dichiarazione di “allarme”, con un livello di allerta Rosso, tutti devono invece abbandonare la zona rossa e possono scegliere di farlo in modo autonomo o assistito, secondo modalità e un cronoprogramma previsto dai Piani di protezione civile che contemplano il trasferimento – in nave, treno o pullman – presso città e regioni gemellate.

I vari scenari corrispondenti a variazioni del livello di allerta furono simulati in un’esercitazione svoltasi nel 2019. In particolare, durante la fase di “prellarme” sono stati subito attivati un Centro di coordinamento soccorsi presso la prefettura di Napoli, i vari Comitati operativi della Protezione civile, a Roma e presso i Comuni interessati, mentre sul territorio è stata allestita una Di.Coma.C., vale a dire una ‘Direzione di comando e controllo’.

Si è quindi passati ai controlli: con i i gestori delle infrastrutture è stato verificato lo stato dei servizi essenziali, poi sono stati accertati eventuali danni agli edifici strategici, alle strutture socio-sanitarie, alle carceri ed è stato valutato lo stato delle vie di allontanamento previste dai Piani di protezione civile, in vista di una eventuale successiva evacuazione. In questa fase sono anche previsti, se necessario, lo spostamento degli animali da allevamento (durante l’esercitazione venne evacuato un canile) e la messa in sicurezza dei beni culturali più importanti.

Advertisement

Uncategorized

Tennis: ragazze azzurre crescono, Garbin applaude Paolini

Pubblicato

del

“Un momento bellissimo”, per certi versi irripetibile per il tennis italiano che, dopo i trionfi in Coppa Davis e di Janick Sinner, festeggia anche la rinascita del movimento femminile impreziosita dal primo master 1000 vinto da Jasmine Paolini. A celebrarlo nel day-after della vittoria della tennista toscana a Dubai è la capitano di Billie Jean King Cup, Tathiana Garbin, che sottolinea la crescita continua di tutte le sue ragazze: “E’ stata pura gioia, ho festeggiato insieme a lei questo momento bellissimo del tennis italiano e bellissimo per le nostre ragazze che oggi hanno conquistato un titolo molto importante per tutto il movimento”.

Tennis in rosa che ha già dimostrato di aver cambiato marcia con la finale raggiunta in Billie Jean King Cup: “Io ci metto il carattere, ma le mie ragazze ancora di più. E’ bello trasmettere questa resilienza – evidenzia Garbin – la chiamo così, questa voglia di uscire dalle difficoltà in maniera propositiva e con tanta energia. Questo è il bello delle mie ragazze e c’è da fare i complimenti anche alla federazione che ha sempre creduto in loro e in me”. E proprio la federazione con il presidente Angelo Binaghi esalta il momento magico vissuto dal tennis italiano: “Sono contentissimo per Jasmine e anche per Renzo Furlan, hanno creato un binomio che ha raggiunto traguardi che inizialmente sembravano impossibili da taggiungere. E’ un bel successo del tennis femminile quindi di Tatiana (Garbin, ndr) e Vittorio Magnelli che hanno preso in mano settore un buon numero di anni. Credo stiano raccogliendo dei risultati davvero positivi.

Non dimentichiamoci che qualche mese fa è stato oscurato dalla vittoria della Coppa Davis il risultato straordinario della finale delle nostre ragazze in Billie Jean King Cup. Quindi – aggiunge Binaghi – la vittoria di Jasmine non è un fulmine a ciel sereno, ma è la conferma di un trend positivo che anche nel tennis femminile sta procedendo e va sempre più forte. E’ un momento in cui va tutto bene, non riusciamo più a perdere. Succedono delle cose incredibili – conclude il numero uno della federtennis – anche i doppisti vincono i tornei. Sembrava una lacuna del tennis maschile e anche qui abbiamo ribaltato quelle che erano delle impressioni completamente sbagliate. E’ un momento straordinario che investe tutti i settori della nostra federazione”.

Continua a leggere

Uncategorized

Gratta e Vinci, 10 milioni in Campania con due ticket da 20 euro

Pubblicato

del

La fortuna bacia la Campania con due vincite milionarie al Gratta e Vinci per un totale di 10 milioni. I biglietti fortunati, venduti a Sant’Arsenio (Salerno) e Domicella (Avellino), sono quelli da 20 euro. Ognuno di loro ha fruttato 5 milioni. Il primo tagliando è stato venduto a Sant’Arsenio, in provincia di Salerno, piccolo centro del Vallo di Diano, dove sono stati vinti 5 milioni con un tagliando della serie “Maxi Miliardario”. Il biglietto vincente è stato acquistato nel bar “Lion’s Cafè”, in pieno centro cittadino.

“Sono molto felice – dichiara il titolare del bar – di aver venduto il biglietto milionario. Ovviamente non riesco a risalire all’acquirente”. Dunque è caccia al vincitore che per il momento non ha una identità. In paese si spera che si tratti di una persona del posto e non di un avventore di passaggio. Non è la prima volta che il bar di Sant’Arsenio viene baciato dalla fortuna. Nello stesso locale, sempre con un “Gratta e Vinci”, fu acquistato un altro biglietto vincente da un milione di euro.

Storia analoga in Irpinia dove la dea bendata ha baciato un anonimo acquirente di Domicella (Avellino), che ha acquistato il Gratta&Vinci al Life Cafè, un bar che si trova vicino all’area industriale del piccolo comune della Bassa Irpinia. Comunità in festa, sono meno di 1.800 i residenti, a partire dal sindaco, Antonio Corbisiero: “Spero che il vincitore sia un nostro concittadino e che parte della somma vinta venga investita per creare posti di lavoro”. Il titolare del bar, Gennaro Lauri, non ha idea di chi possa aver acquistato il biglietto vincente. La zona in cui si trova l’esercizio commerciale è molto frequentata da operai e autotrasportatori.

Continua a leggere

Uncategorized

Europa League, sorteggi: le avversarie di Roma, Milan e Atalanta

Pubblicato

del

Nyon ha ospitato l’atteso sorteggio degli ottavi di finale dell’Europa League, che ha visto le squadre italiane scoprire i loro avversari per il prossimo turno della competizione continentale. Per le compagini italiane, l’urna ha riservato un misto di emozioni, con incontri che promettono sfide avvincenti e intriganti.

L’Atalanta, reduce da una prestazione di spessore nella fase a gironi, si troverà di fronte lo Sporting Lisbona, già incontrato nella fase a gironi. Sarà una partita che richiamerà l’attenzione degli appassionati di calcio, con entrambe le squadre desiderose di avanzare nella competizione europea.

La Roma, invece, ha pescato il Brighton, allenato da Roberto De Zerbi, un avversario che non va sottovalutato nonostante le origini non così prestigiose. I giallorossi dovranno prepararsi al meglio per affrontare una squadra che potrebbe riservare delle sorprese.

Per il Milan, c’è un’ostica sfida contro lo Slavia Praga, un avversario che non sarà certo da sottovalutare. I rossoneri dovranno dimostrare il loro valore e la loro determinazione per superare questo ostacolo e proseguire il loro percorso europeo.

Le gare di andata degli ottavi si svolgeranno il 7 marzo, con l’Atalanta che anticiperà a mercoledì 6, mentre quelle di ritorno si terranno il 14 marzo. Entrambe le squadre milanesi, Milan e Atalanta, giocheranno il secondo round in trasferta, mentre la Roma avrà il vantaggio di giocare in casa.

Sarà una sfida avvincente per le squadre italiane, con l’obiettivo comune di portare il calcio italiano il più in alto possibile nella competizione europea.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto