Collegati con noi

Cronache

Ue rinnova per 6 mesi misure restrittive anti terrorismo

Avatar

Pubblicato

del

Oggi il Consiglio dell’Ue ha prorogato la validita’ del cosiddetto elenco Ue dei terroristi, che stabilisce le persone, i gruppi e le entita’ soggetti a misure restrittive destinate a combattere il terrorismo. Alle 14 persone e ai 21 gruppi ed entita’ presenti nell’elenco si applica il congelamento dei capitali e delle altre risorse finanziarie detenute nell’Ue. E’ inoltre fatto divieto agli operatori dell’Unione di mettere capitali e risorse economiche a loro disposizione. Il Consiglio puo’ stabilire l’elenco Ue e imporre misure restrittive in base alla posizione comune 2001/931/PESC del Consiglio e al regolamento (CE) n. 2580/2001 del Consiglio. Il Consiglio ha redatto per la prima volta l’elenco in attuazione della risoluzione 1373 (2001) adottata dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a seguito degli attentati terroristici dell’11 settembre 2001. Da allora lo riesamina periodicamente, almeno una volta per semestre, in base a uno scambio di informazioni tra gli Stati membri su eventuali nuovi elementi e sviluppi relativi agli inserimenti in elenco. Il regime di sanzioni e’ distinto dalla normativa Ue che attua le risoluzioni 1267 (1999), 1989 (2011) e 2253 (2015) del Consiglio di sicurezza dell’Onu relative ad Al Qaeda e all’Isis/Daesh. L’Ue dispone anche di un proprio regime di sanzioni che le consente di applicare sanzioni in maniera autonoma nei confronti dell’Isis/Daesh e di Al Qaeda e di persone ed entita’ ad essi associate o che li sostengono.

Advertisement

Cronache

Voto di scambio, assoluzione per il senatore Luigi Cesaro e il figlio Armando Cesaro

Avatar

Pubblicato

del

Il Tribunale di Napoli Nord, in composizione monocratica (giudice Nigro), ha assolto “perchè il fatto non sussiste” Luigi e Armando Cesaro dall’accusa di voto di scambio contestata in occasione delle elezioni regionali del 2015. Insieme con i Cesaro (difesi dall’avvocato Michele Sanseverino e dal professore Alfonso Fiurgiuele) sono stati assolti, con la stessa formula, altre 27 persone tra cui l’ex sindaco di Giugliano in Campania (Napoli) Angelo Liccardo difeso dagli avvocati Roberto Guida e Roberto Saccomanno. Il giudice ha accolto, tra l’altro, le richieste di assoluzione formulate dal pm Dongiacomo. All’inizio del procedimento giudiziario, il professore Alfonso Furgiuele sollevò un’eccezione sull’utilizzabilita’ delle intercettazioni. Il giudice si riservo’ la decisione ma sopraggiunse la cosiddetta “sentenza Cavallo” che, in sostanza, confermo’ gli argomenti posti a sostengo delle eccezioni sollevate dal legale.

Continua a leggere

Cronache

Bimbo di 4 anni precipita dal balcone di casa, muore sul colpo: indagini della polizia

Avatar

Pubblicato

del

 

Un bambino di quattro anni è precipitato dal balcone ed è morto sul colpo. Il fatto è accaduto nella tarda mattinata di oggi in via Foria, a Napoli. Siamo nel centro storico di Napoli. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia di Stato che stanno lavorando per ricostruire la dinamica dell’accaduto.  Il bambino e’ caduto dal terzo piano di un palazzo che si trova proprio di fronte alla caserma Garibaldi. Il piccolo e’ stato trasportato all’ospedale Vecchio Pellegrini in un disperato tentativo di soccorso ma non c’e’ stato nulla da fare. Sul posto sono in corso i rilievi della Scientifica della Polizia. All’apparenza sembra un drammatico incidente che ha devastato la serenità di una famiglia che peraltro si apprestava a condividere una nuova gioia perchè la mamma del piccolo di 4 anni morto è incinta all’ottavo mese.

Continua a leggere

Cronache

Sma, la mamma del piccolo Paolo: non è più possibile curarlo negli Usa

amministratore

Pubblicato

del

Per il piccolo Paolo, il bimbo della provincia di Bari che compira’ due anni il primo ottobre, non e’ piu’ possibile andare a Boston per sottoporsi alla terapia che argina gli effetti della Sma1: “Ieri – racconta la signora Francesca, mamma del bambino – ho inviato una mail all’ospedale pediatrico statunitense per ringraziarli della disponibilita’ e avvisandoli, pero’, che era ormai impossibile portare nostro figlio negli Usa. Secondo il cronoprogramma dell’ospedale pediatrico di Boston oggi avremmo dovuto essere li’, perche’ prima di cominciare la terapia erano necessari almeno 15 giorni per svolgere gli esami”. La terapia negli Stati Uniti puo’ essere somministrata entro i due anni di vita, quindi per Paolo non ci sarebbe stato piu’ tempo. Ora l’unica speranza e’ che, come chiesto dal governatore pugliese, Michele Emiliano, l’Aifa e il Ministero della Salute italiano diano il loro parere favorevole e autorizzino la terapia genica Zolgensma come “uso compassionevole”. “Siamo aggrappati solo a questa soluzione – prosegue la signora Francesca – in Italia la terapia puo’ essere svolta sino a quando il bambino non supera i 12,5 chili, ma e’ vietata per chi e’ gia’ tracheostomizzato o ventilato, come mio figlio. Ecco perche’ potrebbe essere autorizzata per uso compassionevole. Mi auguro che almeno arrivi una risposta da Aifa e Ministero, in tempo utile”. Se dovesse esserci il via libera, occorrera’ individuare un medico disposto, a quel punto, a firmare la prescrizione.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto