Collegati con noi

Politica

Silvio Berlusconi show da Barbara D’Urso: Il voto in Abruzzo? Gli italiani sono impazziti

Pubblicato

del

Lo ripete più volte, quasi lo urla Silvio Berlusconi. “Ma gli italiani sono impazziti?”. Da Barbara D’Urso (si danno del tu) il leader di Forza Italia è incredulo perchè, dice, “solo 5-6 italiani su 100 mi votano alle elezioni, una cosa fuori dal mondo”, mentre “hanno affidato l’azienda Italia a chi non la conosce, non ha lavorato o studiato, come Di Maio e gli altri al vertice”. Ma il Cavaliere non molla e annuncia che prenderà casa a Bruxelles, certo di essere eletto alle Europee, “perche’ all’Europa voglio dedicare tempo”. Sicuro che “il centrodestra unito sia l’unica soluzione per l’Italia” e che “non ci sia maggioranza senza Fi”. Il 20 vedra’ al Senato tutti i parlamentari azzurri, anche quelli europei. L’ex premier torna in uno dei programmi di successo della sua Canale 5 lamentandosi con la conduttrice, quasi serio, perche’ “non mi invitate mai e chiamate Di Battista”. Poi parte per un monologo “di oltre 20 minuti”, come gli fa notare D’Urso.

 

 

Dentro c’è di tutto, dalla politica interna a quella estera, dalla Cina al Venezuela, dall’economia a Sanremo. Ma il leit motiv e’ “la preoccupazione per l’Italia, dell’Europa e il mondo”, confessa Berlusconi, che ricorda di avere ormai 5 figli e 12 nipoti. La vittoria in Abruzzo, con il trionfo della Lega, non sembra aver placato l’ex premier, che non nomina mai Matteo Salvini. “Quando c’e’ da votare quanti votano Berlusconi? – si chiede – 5-6 italiani su 100, una cosa fuori dal mondo. Gli italiani sono quasi tutti fuori di testa. Si guardino nello specchio…”. Berlusconi elenca i suoi successi da studente, da sportivo, da imprenditore e da politico, mettendoli a confronto con quelli di Luigi Di Maio: “Cosa ha fatto lui?”. “Non voglio entrare nel caos italiano, una macedonia impazzita creata da questo governo – afferma -. Gli investitori fuggono, la disoccupazione giovanile aumenta e continuano a votarli…”. E la Tav? “L’analisi costi-benefici e’ uno studio costruito apposta per dare ragione al M5S – risponde -: ci hanno messo che un miliardo di euro lo Stato lo perderebbe con lo spostamento delle merci su rotaia. Ma lo capite o no che sono pazzi?”. La via d’uscita e’ sempre “il centrodestra unito, che ha vinto tutte le elezioni dal 4 marzo – dice il Cavaliere – e non c’e’ nessuna maggioranza senza Forza Italia, depositaria di tutti i valori dell’Occidente”. Quei valori ai cui antipodi c’e’ la Cina – che Berlusconi per un lapsus chiama “l’Impero russo” -, che porta “una minaccia economica e militare alla nostra civilta’”, a cui l’Europa deve rispondere riavvicinandosi a Usa e Russia. Altra dittatura, “quella di Maduro, illiberale e pauperista”, quest’ultimo un aggettivo che Berlusconi usa sempre per il M5S. “L’Italia si e’ isolata in Europa”, dice, “preghiamo che non entrino forze armate di altri Paesi” in Venezuela. D’Urso riesce a fermare il fiume in piena solo chiedendogli del Festival. Anche qui, idee chiare e diverse da quelle di Salvini. “Le canzoni quest’anno? Tutte boiate – le boccia Berlusconi -. Molto meglio quelle che scrivo io”. Finale. Vuoi aggiungere qualcosa? chiede la showgirl. Silenzio. Lunga pausa. Il Cavaliere sorride e guarda in camera: “Sono stato chiaro?”

Advertisement

Politica

Marinella Soldi si dimette dalla presidenza della Rai: nuovo incarico alla BBC

Pubblicato

del

La presidente della Rai, Marinella Soldi, ha annunciato le sue dimissioni con una lettera indirizzata al Ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti. Le dimissioni diventeranno effettive il 10 agosto 2024. La decisione è stata motivata da ragioni personali e professionali, come comunicato ai vertici aziendali, e verrà formalizzata nella prossima riunione del Consiglio di Amministrazione della Rai.

A partire da settembre, Marinella Soldi assumerà il ruolo di consigliere non esecutivo del Commercial Board della BBC. La nomina è stata ufficializzata oggi con una nota che precisa che Soldi è entrata nel Consiglio principale del gruppo nel settembre 2023. BBC Commercial, una controllata della BBC, ha nominato Soldi su proposta del Comitato per le Nomine, composto da Dr. Samir Shah, Presidente della BBC, e Sir Damon Buffini, Presidente del Consiglio BBC Commercial.

Le dimissioni di Soldi e la sua nuova nomina alla BBC hanno suscitato diverse reazioni all’interno del mondo dei media e della politica. Il trasferimento di Soldi alla BBC è visto come un riconoscimento delle sue competenze e della sua leadership, che ora saranno messe al servizio di una delle più prestigiose emittenti mondiali.

Continua a leggere

In Evidenza

Crollo a Scampia, Manfredi proclama il lutto cittadino: integrale conferenza stampa del sindaco di Napoli

Pubblicato

del

Il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, ha annunciato che il giorno dei funerali delle vittime del crollo nella “Vela Celeste” a Scampia sarà proclamato il lutto cittadino. L’annuncio è stato fatto durante un incontro con la stampa per fare il punto della situazione riguardante il tragico evento avvenuto ieri notte.

A seguito del crollo del ballatoio nella “Vela Celeste”, circa 800 persone sono state sfollate. Manfredi, lasciato Palazzo San Giacomo, si è recato in Prefettura per partecipare a una riunione per discutere delle misure da adottare per gestire l’emergenza e garantire assistenza agli sfollati. Al termine della riunione, il sindaco tornerà sul luogo del crollo, dove era già stato immediatamente dopo l’evento per valutare la situazione.

Le Dichiarazioni del Sindaco

Durante l’incontro con la stampa, Manfredi ha espresso il suo profondo cordoglio per le vittime e la vicinanza alle loro famiglie. Ha inoltre sottolineato l’importanza di un’azione rapida e coordinata per garantire la sicurezza e l’assistenza agli sfollati. “Il giorno dei funerali sarà proclamato il lutto cittadino,” ha dichiarato il sindaco, evidenziando l’importanza di un momento di raccoglimento e solidarietà per tutta la comunità napoletana.

Le autorità locali, insieme ai Vigili del Fuoco e ai tecnici del Comune, stanno effettuando verifiche tecniche per valutare la stabilità dell’edificio e decidere chi potrà rientrare negli appartamenti non interessati dal crollo. Nell’area coinvolta, il transito sui ballatoi è stato vietato fino al completamento delle verifiche.

La tragedia di Scampia ha scosso profondamente la comunità napoletana. L’annuncio del lutto cittadino da parte del sindaco Manfredi rappresenta un gesto di rispetto e solidarietà verso le vittime e le loro famiglie. Le autorità sono impegnate a fornire assistenza agli sfollati e a garantire la sicurezza degli edifici, mentre continuano le indagini per accertare le cause del crollo.

 

4o

Continua a leggere

Politica

Buon compleanno al Presidente Sergio Mattarella: 83 Anni di dedizione alla Repubblica Italiana

Pubblicato

del

Oggi, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella compie 83 anni. Sin dalle prime ore del mattino, sono giunti numerosi messaggi di auguri da parte delle massime cariche istituzionali del paese, a testimonianza dell’affetto e della stima di cui gode il Capo dello Stato.

I primi auguri sono arrivati dai presidenti di Camera e Senato. Ignazio La Russa, presidente del Senato, ha scritto sui social: “Rivolgo i miei più sentiti auguri di buon compleanno al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Una guida essenziale e un riferimento fondamentale per i cittadini e per le Istituzioni della nostra Repubblica. A lui giunga la mia stima e riconoscenza”.

Anche il presidente dell’assemblea di Montecitorio, Lorenzo Fontana, ha voluto esprimere il proprio apprezzamento: “Desidero rivolgere al presidente della Repubblica i più sentiti auguri di buon compleanno, a nome della Camera dei deputati e mio personale, con le espressioni di profonda stima e riconoscenza”.

La Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha telefonato personalmente al Presidente Mattarella per porgergli gli auguri a nome suo e dell’intero Governo. In una nota di Palazzo Chigi, si legge che Meloni ha rinnovato al Presidente Mattarella i sentimenti di stima e riconoscenza che le Istituzioni e i cittadini riconoscono al Capo dello Stato, come garante della Costituzione e simbolo dell’Unità nazionale.

Sergio Mattarella, nato a Palermo il 23 luglio 1941, è il dodicesimo Presidente della Repubblica Italiana, in carica dal 3 febbraio 2015. Durante i suoi anni di servizio, ha dimostrato un’incommensurabile dedizione e integrità, lavorando instancabilmente per mantenere la stabilità e l’unità del paese. La sua presidenza è stata caratterizzata da una forte attenzione ai principi costituzionali e da un impegno costante per il bene comune.

Nel giorno del suo 83esimo compleanno, la redazione di Juorno si unisce alle voci di tutto il paese per augurare al Presidente Mattarella un felice compleanno. La sua leadership e il suo impegno continuo rappresentano un faro di speranza e integrità per tutti gli italiani. Buon compleanno, Presidente Mattarella!

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto