Collegati con noi

Sport

Sentenza del Tribunale Federale della Figc: “Palermo retrocesso in serie C”

Avatar

Pubblicato

del

Palermo retrocesso all’ultimo posto della classifica del campionato di serie B appena concluso e quindi in serie C. È la Sentenza del tribunale federale nazionale della Figc sull’illecito amministrativo contestato dalla Procura alla società siciliana. Il tribunale ha invece dichiarato inammissibile il deferimento nei confronti dell’ex presidente Zamparini. La Figc con una nota ufficiale ha chiarito che la Sentenza del Tribunale federale prevede “per la Societa’ US Città di Palermo Spa la retrocessione all’ultimo posto del campionato di Serie B della stagione sportiva in corso 2018/2019” per responsabilità diretta in illeciti amministrativi riguardanti le stagioni 2014-17. Il Collegio ha rilevato una “sistematica attività volta ad eludere i principi di sana gestione finanziaria e volta a rappresentare in maniera non fedele alla realtà lo stato di salute della società deferita. A fronte di tali circostanze, è derivato il compimento di attività chiaramente elusive, idonee a non fotografare la reale situazione della società, proseguite ininterrottamente dal 2015 al 2018 e aventi il loro apice relativamente al bilancio al 30 giugno 2016 le cui alterazioni, per quanto risulta dagli atti oggetto del giudizio, hanno consentito di conseguire l’iscrizione al campionato di calcio 2017/2018. A fronte, pertanto, delle riconosciute responsabilita’ degli odierni deferiti ed in ragione della gravità degli illeciti, il Tribunale ritiene di accogliere le richieste formulate dalla Procura Federale”.

Advertisement

In Evidenza

Formula 1, in Austria doppietta Mercedes e disastro Ferrari

Avatar

Pubblicato

del


Doppietta Mercedes nel Gp di Stiria bis, secondo appuntamento del Mondiale di Formula 1: vince Lewis Hamilton davanti a Vallteri Bottas, terza posizine per Max Verstappen su Red Bull.

Per le Ferrari è un disastro. Charles LeClerc ha distrutto la sua monoposto è quella di Sebastian Vettel alla prima curva, a 700 metri dalla griglia di partenza. Un pastrocchio che ha mandato su tutte le furie la Scuderia e Vettel.

Il monegasco si è assunto la responsabilità della cretinata, si è cosparso il capo di cenere, ha chiesto scusa a tutti ed ha spiegato che l’errore è stato figlio della sua voglia di fare. Precisando però che non era una scusante.

Continua a leggere

Sport

Infortunio a Griezmann, in dubbio la sua presenza contro il Napoli in Champions

Avatar

Pubblicato

del

Tegola Griezmann sul Barcellona. Il fuoriclasse francese infatti e’ rimasto vittima di un infortunio e potrebbe saltare la partita di Champions contro il Napoli in programma il prossimo 8 agosto. “Gli esami effettuati -ha fatto sapere il club blaugrana- hanno rilevato un problema muscolare al quadricipite della gamba destra”. Il giocatore di sicuro saltera’ le prossime due, e ultime, partite della Liga in calendario giovedi’ e domenica. Quanto al decorso successivo, “la disponibilita’ del giocatore dipendera’ dagli effettivi tempi di ripresa”. Griezmann si e’ fatto male ieri, sabato, durante la partita con il Valladolid, ed e’ stato sostituito. “Ha chiesto lui di uscire, non stava bene” ha detto il tecnico del Barca Quique Setien. Il 29enne “Grizou”, campione del mondo con la Francia, (78 presenze con i bleus), e’ arrivato la scorsa estate al Barca dall’Atletico Madrid, con un contratto di cinque anni e 120 milioni di euro, e in stagione ha segnato 15 gol (e 4 assist).

Continua a leggere

Sport

Frase razzista contro un tifoso del Napoli dal team manager dell’Atalanta, la procura della Figc apre un’inchiesta

Avatar

Pubblicato

del

La Procura federale della Figc, guidata da Giuseppe Chine’, si è attivata su un episodio accaduto oggi a Bergamo in cui un componente dello staff dell’Atalanta si sarebbe rivolto a un tifoso del Napoli con un’espressione discriminatoria (“Terrone del c…”) e con altri improperi. Il procedimento e’ gia’ aperto per un dirigente individuato dalla Procura nel team manager Mirco Moioli e nei confronti del club per responsabilita’ oggettiva. Sulla vicenda, che verra’ ricostruita grazie anche ai video pubblicati in rete, potrebbe essere contestata la violazione agli artt. 4 e 28 del Codice di giustizia sportiva. L’episodio e’ avvenuto mentre la squadra bergamasca era in partenza per Torino per la partita di stasera contro la Juventus. Nel video diffuso in rete si vede un giovane avvicinarsi al tecnico della Dea, Gasperini, e chiedergli: “Quest’anno la partita ve la giocate o gliela regalate come al solito? Forza Napoli”. L’allenatore ha replicato con una frase e un gesto di stizza, passando oltre, mentre il dirigente che lo seguiva ha apostrofato il giovane in maniera che ha determinato l’intervento della Procura federale. Dopo il 2-2 in casa della Juventus, arrivano le scuse del team manager dell’Atalanta  Moioli  per gli insulti razzisti al tifoso del Napoli. “Mi scuso per l’espressione usata nei confronti di questo pseudo tifoso – è la dichiarazione del team manager dei bergamaschi -. Mi scuso per non essere stato in grado di mantenere la calma di fronte alle accuse gravi ed infamanti di questo signore che, evidentemente, aveva preparato la provocazione. Non mi sto giustificando, sono consapevole di aver sbagliato, anche nei confronti dell’Atalanta”. Una dichiarazione di responsabilità che leva ogni dubbio anche agli inquirenti della procura federale della Figc che potrà ora incriminare e condannare con facilità per razzismo il team manager e la squadra per responsabilità oggettiva

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto