Collegati con noi

Cronache

Scacco ai Casamonica, Spada e Di Silvio ovvero le famiglie mafiose che infestano Roma: altri 23 arresti

Avatar

Pubblicato

del

Prima facevano più o meno quello che volevano. Poi la politica li ha scoperti, ha capito che ci si può fare un po’ di consenso e allora i fari sono sempre accesi sui Casamonica. Fosse così in tutta Italia in pochi anni la mafia sarebbe debellata. In ogni all’alba a Roma (sul litorale) i militari del Comando provinciale hanno arrestato 23persone su ordinanza emessa dal gip su richiesta della procura di Roma. Gli indagati sono tutti componenti delle famiglie Casamonica, Spada e Di Silvio. Tra questi ci sono 7 donne. Sono tutti ritenuti responsabili, a vario titolo, di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni, spaccio di stupefacenti e altri reati. Reati in buona parte commessi con l’aggravante del metodo mafioso. Le indagini che hanno portato alla nuova operazione sono la prosecuzione dell’operazione ‘Gramigna’ che la scorsa estate fece scattare misure nei confronti di altri 37 appartenenti al clan. L’operazione è scattata all’alba e ha visto all’opera circa 150 carabinieri del comando provinciale di Roma con l’ausilio di unità cinofile e del personale dell’ottavo reggimento Lazio. Perquisizioni e arresti sono in corso a Roma, in provincia e in altre regioni italiane.

Manco il tempo di finire gli arresti che è arrivato il messaggino via tweet del ministro Matteo Salvini. Il suo “grazie alle forze dell’ordine e agli inquirenti” e la sua promessa “nessuna tregua ai criminali”. È un prestampato buono per ogni importante operazione di polizia giudiziaria dalle Alpi a Mazara del Vallo. Il ministro ha anche ricordato che presto sarà ad Anzio per “restituire una villetta confiscata ai cittadini”.

Arrivano a stretto giro, sempre via social, i ringraziamenti della prima cittadina di Roma, la signora Virginia Raggi. Senza fronzoli e parole roboanti. Un’operazione “di ripristino della legalità” per la quale un “ringraziamento sentito va agli uomini del Comando provinciale dei Carabinieri e ai magistrati della Procura di Roma per il loro lavoro importantissimo” scrive il sindaco Raggi sulla sua pagina Facebook ribadendo il “grazie a nome di tutta la città” e sottolineando che “la reazione dello Stato c’è”.

 

Advertisement

Cronache

L’ex pm antimafia Ingroia in un video: non ero ubriaco in aeroporto, solo false notizie

Avatar

Pubblicato

del

Con un video pubblicato sul suo profilo Facebook, l’ex pm Antonio Ingroia ha dato la sua versione su quanto accaduto il 19 aprile all’aeroporto di Parigi. “Siamo qui per smentire false notizie – afferma Ingroia accanto alla moglie Giselle Oberti -. Uno dei problemi principali che abbiamo nel nostro Paese e’ quello della disinformazione e delle fake news. Spesso in nome della sicurezza si fanno abusi e poi la stampa fa la sua parte. Sono stato anche io vittima di questo uso pretestuoso della sicurezza. C’e’ stato un banale litigio per una questione di posti a sedere sull’aereo di Air France, il comandante ha preso ovviamente posizione a favore del membro dell’equipaggio con cui avevo litigato e si é arrivati al punto che ha deciso che io costituissi un pericolo per la sicurezza. Si sono inventati che io fossi ubriaco: tutto falso. Come e’ falso che sia stato ‘rispedito’ in Italia: ho proseguito poi il mio viaggio e sono qui in America Latina”.

https://m.facebook.com/profile.php?id=1540150460

Continua a leggere

Cronache

Pasqua tragica a Monopoli per un 26enne: gli va per traverso un boccone e muore soffocato

amministratore

Pubblicato

del

Un boccone di carne ha causato la morte per soffocamento di un 26 enne di Monopoli, Bari. Il giovane era a casa dello zio per il pranzo pasquale e quando i commensali riuniti a tavola si sono accorti che stava soffocando hanno provato a fare le manovre per liberargli la gola ma non ci sono riusciti così hanno allertato il 118. Giunto in ospedale però neppure i medici sono riusciti ad estrarre il pezzo di carne che nel frattempo aveva istruito le vie respiratorie del giovane ed hanno effettuato una tracheotomia ma ormai era troppo tardi e il giovane è morto. Sulla vicenda indaga la polizia anche se con ogni probabilità si è trattato di una tragica fatalità.

Continua a leggere

Cronache

Salerno, donna accoltellata al cuore per strada dal suo stalker

Avatar

Pubblicato

del

Tragedia della follia  a Salerno.  Un uomo ha accoltellato una giovane romena. La donna è ora al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio e ruggi d’Aragona e la sua vita è appesa ad un filo: alla 39enne è stato inferto un colpo al cuore. L’uomo è stato invece bloccato da alcuni carabinieri di pattuglia in centro che sono accorsi sul luogo della tragedia ed hanno fermato l’accoltellatore nell’immediatezza dei fatti. La donna era da tempo oggetto di morbose attenzioni di quell’uomo che ha precedenti proprio per stalking..

Continua a leggere

In rilievo