Collegati con noi

Sport

Sarri carica i bianconeri: “Nessun peso, Champions resta sogno”

Avatar

Pubblicato

del

La Champions League resta un sogno, Lione la prima tappa per avvicinarsi a renderlo piu’ concreto. Maurizio Sarri scarica la responsabilita’ dalle spalle della sua squadra, attesa dai francesi nell’andata degli ottavi di finale della massima competizione europea in cui il club bianconero insegue la vittoria totale dal 1996. “Sento piu’ il peso della responsabilita’ in Italia perche’ li’ abbiamo l’obbligo di centrare gli obiettivi – racconta il tecnico bianconero -. In Europa siamo tra le 10-12 squadre che coltivano questo sogno-obiettivo che in questo momento, per il calcio italiano, e’ difficilissimo. Vent’anni fa il nostro calcio era leader, poi altre nazioni ci hanno sorpassato. E un sogno: se viene coronato e’ estasi, altrimenti sara’ stato un bel viaggio”. Contro la squadra di Garcia, che come sottolinea Bonucci “conosce bene la Juventus”, il tecnico si aspetta una prestazione maiuscola, necessaria per tornare in Italia avendo ipotecato il passaggio del turno: “Serve una prestazione di grande livello altrimenti il risultato non puo’ arrivare. Quest’anno l’unico difetto che il Lione ha avuto e’ statala discontinuita’, ma domani faranno bene: hanno due o tre elementi di grande qualita’ tecnica e altri con grandi doti fisiche, il che rende la partita pericolosissima, come prevedibile”. La trasferta francese e’ stata preceduta dall’ottimo allenamento alla Continassa, in cui ad eccezione del solo Demiral, il tecnico ha avuto a disposizione la squadra al completo. Recuperando pedine importanti come Khedira e Douglas Costa: “In questo momento e’ importante che si allenino in gruppo, che siano guariti anche se hanno bisogno di allenarsi ancora. In un periodo con partite ravvicinate e’ importante fare affidamento su di loro. Ci siamo allenati bene, la palla girava veloce, ma questo conta fino a un certo punto. Prova ne sia che il miglior allenamento della stagione l’abbiamo fatto prima della Supercoppa italiana a Ryad (dove la Juventus e’ stata sconfitta dalla Lazio, ndr)”. Inizia dunque il periodo piu’ importante della stagione, due giorni dopo la fiducia espressa dal presidente Agnelli – “mi fido di lui, nel calcio ho visto di tutto ma solitamente parla in maniera schietta” – e con la consapevolezza di avere Ronaldo in forma smagliante: “I numeri parlano chiaro, va a segno da 11 partite consecutive. E’ un giocatore trainante, sta bene sotto tutti i punti di vista: quando gioca con entusiasmo e con la gamba giusta e’ un trascinatore anche per l’allenamento, per i compagni”. A Lione ci saranno oltre 2000 tifosi bianconeri, nonostante la richiesta dei sindaci di De’cines e Charpieu, i comuni dell’hinterland lionese dove ha sede il nuovo stadio, di bloccare l’arrivo degli italiani. Richiesta demolita dal buon senso di Sarri: “Il Coronavirus e’ un problema europeo: in Italia abbiamo fatto 3500 tamponi e abbiamo un certo numero di positivi. In Francia ne sono stati fatti 300. Se ne avessero fatti 3.000, magari sarebbe risultato lo stesso numero positivi nostri. E’ un problema europeo, i nostri tifosi hanno diritto di essere qui”.

Advertisement

Sport

Mega furto in casa del campione del City Riyad Mahrez, trafugati contanti e gioielli per mezzo milione di sterline

Marina Delfi

Pubblicato

del

Il calciatore algerino del Manchester City Riyad Mahrez ha subito un furto in casa, nel suo attico, secondo quanto riporta il Sun. Il bottino dei ladri ammonta a circa 500mila sterline tra contanti, magliette da calcio rare, bracciali d’oro e tre orologi di lusso. Non è chiaro come i malviventi siano riusciti ad entrare nell’attico di Mahrez ma sicuramente hanno studiato bene il loro piano.

Continua a leggere

Sport

Lionel Messi dopo la pandemia “nè il calcio nè la vita saranno più come prima”

Avatar

Pubblicato

del

“Credo che la cosa peggiore di questa pandemia sia stata la frustrazione di perdere le persone che più si amano e spesso senza neanche poterle salutare: trovo questo profondamente ingiusto”. Leo Messi racconta il suo dolore al Semanal di El Pais, il settimanale del quotidiano spagnolo. Messi confessa di esser convinto “che il calcio non sarà più lo stesso, dopo, ma non solo il calcio: penso che neanche la nostra vita sarà più la stess” dopo che  pandemia di coronavirus è passata, e ha riconosciuto che crea “un’enorme frustrazione” sapendo che molte persone hanno visto morire la loro famiglia e i loro amici, sottolineando che “non può esserci niente di peggio che perdere le persone che ami di più “.

“Quasi a tutti noi rimane il dubbio di come sarà il mondo dopo tutto ciò che è accaduto. Al di là del confinamento e della situazione che ci ha colti di sorpresa, molte persone hanno avuto dei momenti difficili perché questa situazione li ha colpiti in qualche modo, come è successo a tutti coloro che hanno perso persone di famiglia e gli amici e non hanno nemmeno potuto salutarli “, afferma l’attaccante del Barcelona a El País Semanal.

 

Continua a leggere

Sport

È ufficiale, l’Inter cede Mauro Icardi a titolo definitivo al Psg

Avatar

Pubblicato

del

E’ ufficiale: l’Inter ha ceduto Mauro Icardi al Psg. Il club parigino ha esercitato il diritto di riscatto per l’attaccante argentino che e’ gia’ legato al Psg con un contratto fino al 2024. ”Il Club – scrive l’Inter nella nota – ringrazia il giocatore per le sei stagioni trascorse insieme e gli augura il meglio per il prosieguo della sua avventura professionale.”

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto