Collegati con noi

Economia

Reddito di cittadinanza, la pensione sarà pagata cash ai pensionati. Stretta invece sui genitori single furbetti delle separazioni

Avatar

Pubblicato

del

La pensione di cittadinanza potrà essere pagata come tutte le altre, anche in contanti negli uffici postali o in banca, e non solo sulla card del reddito. E’ una delle novità in arrivo nel decretone su reddito e quota 100. In poco meno di 20 emendamenti, governo e relatrici hanno riscritto o messo a punto ex novo alcune norme necessarie per sanare i nodi rimasti aperti, come quello dei disabili, ma anche per recepire gli accordi raggiunti con l’Anci e con le Regioni, a partire dalla recente, faticosa intesa su navigator e centri per l’impiego. Come gia’ al Senato, la maggior parte delle proposte di modifica riguarda proprio il reddito e la pensione di cittadinanza. L’atteso sostegno alle famiglie con disabili, su cui si erano spesi sia Lega che Movimento 5 Stelle, e’ arrivato ma il ‘mini-fondo’ da 12,8 milioni quest’anno e 17 milioni a regime (‘sottratti’ ai centri per l’impiego) ha scatenato un’accesa polemica tra maggioranza e opposizione, rallentando notevolmente i lavori della Commissione. In pratica, con un ritocco della scala di equivalenza Isee, i nuclei che hanno a carico familiari disabili potranno avere 50 euro in piu’ di beneficio, arrivando ad un reddito massimo di 1.380 euro. I casi sono pero’ molto specifici: la famiglia beneficiaria dovra’ infatti essere composta da 4 adulti maggiorenni o da 3 adulti e 2 minori o da 2 adulti e 4 minori. “La modifica – spiega Lisa Noja del Partito democratico – per correggere le iniquita’ della scala di equivalenza prevista nel decreto ai fini dell’accesso al reddito di cittadinanza, e’ talmente irrisoria che per poterne godere bisogna essere una famiglia con almeno tre figli di cui uno con disabilita’. Come si capisce, siamo di fronte a una farsa”. Contro i ‘furbetti’ dell’Isee arriva invece una nuova stretta per evitare l’accesso al reddito di cittadinanza di ‘finti’ genitori single.

La mamma o il papà di figli minori che chiederà il reddito dovrà infatti presentare un Isee che tenga conto della situazione patrimoniale e reddituale anche dell’altro genitore, anche nel caso in cui madre e padre non siano ne’ sposati ne’ conviventi. L’obbligo salta se uno dei due si e’ sposato o ha avuto figli con altri partner o se c’e’ un assegno di mantenimento stabilito dal giudice. Ai beneficiari del reddito verranno invece estese alle bollette dell’acqua le agevolazioni gia’ previste per le tariffe di luce e gas, mentre i ‘working poor’, ovvero i lavoratori con reddito bassissimo, potranno godere delle stesse opportunita’ dei disoccupati nella ricerca di lavoro tramite i centri per l’impiego. Sul fronte quota 100, sulla falsariga di quanto approvato in Senato per la giustizia, saranno permesse assunzioni anche nella sanita’ tenendo conto delle uscite “in corso d’anno” per coprire i ‘buchi’ lasciati dal pensionamento anticipato. L’obiettivo e’ “garantire i livelli essenziali delle prestazioni”, dopo l’allarme lanciato dai sindacati. Non rientra invece negli emendamenti del governo, ne’ tra quelli delle relatrici, la soluzione per gli esodati e i lavori gravosi. L’idea e’ quella di trovare un compromesso sugli emendamenti parlamentari, ma resta il nodo delle coperture. Le stesse che mancano, a quanto si apprende, per estendere anche ai contratti a tempo determinato gli incentivi alle imprese previsti per le assunzioni stabili dei beneficiari del reddito di cittadinanza.

Advertisement

Economia

Sul mercato 200 immobili Invimit, l’obiettivo del Tesoro è incassare 110 millioni

amministratore

Pubblicato

del

Nuova mossa del Tesoro per dare attuazione al piano di cessione degli immobili pubblici che, negli obiettivi indicati dal governo Conte a dicembre al termine della trattativa con l’Unione europea, porterà all’erario 950 milioni quest’anno per arrivare a 1,2 miliardi da qui al 2021. Invimit, societa’ partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia, ha appena messo sul mercato 200 immobili pubblici – abitazioni, negozi e uffici – acquistabili fino al 20 settembre da privati e imprese, per un valore di oltre 100 milioni di euro. La vendita riguarda 8 citta’: Roma, Firenze, Palermo, Bologna, Pisa, Firenze, Trieste e Sabaudia. Il processo di asta e’ innovativo e prevede l’identificazione di notai incaricati dalla stessa Invimit per offrire supporto e ricevere sia le offerte di acquisto che eventuali rilanci. Tutti gli immobili sono ‘in vetrina’ sul sito della societa’, con indirizzo, metratura e dettagli, accompagnati dalle istruzioni per partecipare alle aste. L’operazione rientra nel piano di dismissioni nazionale che affida alla Sgr del Tesoro un obiettivo complessivo di 610 milioni di euro, di cui 500 attraverso la commercializzazione di quote di fondi immobiliari a investitori istituzionali ed altri 110 milioni attraverso appunto la vendita diretta di asset. La Sgr si occupa della valorizzazione di immobili di provenienza pubblica conferiti ai fondi immobiliari di propria gestione, per un importo di 1,6 miliardi di euro. La vendita di unita’ immobiliari e’ parte di una strategia piu’ ampia che punta anche alla razionalizzazione dei portafogli. Invimit e’ una delle tre gambe del piano complessivo: le altre due sono l’Agenzia del Demanio e il ministero della Difesa. La prima, gia’ attiva dall’inizio dell’anno con attivita’ di cessione che coinvolgono altri 1.200 beni di valore minore, ha pubblicato a luglio il primo bando per la vendita diretta di 420 immobili e terreni di proprieta’ dello Stato per un valore pari a 420 milioni di euro. Circa 40 unita’ immobiliari sono state invece individuate nell’ambito di quelle in uso alla Difesa, per un valore stimato di 160 milioni di euro.

Continua a leggere

Economia

Tenaris: appalto da 1,9 miliardi dollari negli Emirati Arabi

Avatar

Pubblicato

del

Il gruppo Tenaris ha ottenuto da Abu Dhabi National Oil Company (Adnoc) un contratto quinquennale per la fornitura di tubi e servizi per un valore di 1,9 miliardi di dollari. Lo rende noto la societa’ evidenziando che “l’accordo puo’ essere prolungato per altri due anni”. L’accordo fa parte di un’iniziativa di Adnoc volta a garantire soluzioni di “approvvigionamento intelligenti – e’ scritto in una nota – che aggiungono valore alla sua attivita’ di perforazione di petrolio e gas a monte e promuovono investimenti e servizi interni”. Il presidente di Tenaris, Gabriel Podskubka, si e’ detto soddisfatto e pronto a supportare “Adnoc con prodotti e servizi di alta qualita’ per il loro ambizioso programma di perforazione. Siamo molto lieti di vedere riconosciuto il valore che possiamo apportare con le soluzioni Rig Direct in cui collaboriamo a stretto contatto con i clienti, contribuendo a operazioni piu’ sicure ed efficienti”.

Continua a leggere

Economia

Hasbro compra Peppa Pig e Pj Mask per 4 miliardi di dollari

Avatar

Pubblicato

del

Hasbro acquista PJ Mask – Super Pigiamini. Il colosso dei giocattoli compra Entertainment One per circa 4 miliardi di dollari, in quella che e’ una delle maggiori acquisizioni della sua storia. La transazione, tutta in contanti, amplia il portafoglio di Hasbro, nel quale vanno a confluire molti brand internazionali. Oltre a PJ Mask fa capo a Entertainment One anche Pegga Pig.

Continua a leggere

In rilievo