Collegati con noi

In Evidenza

Razzismo negli USA, si ferma la NBA: LeBron James e Michtell chiedono giustizia per Jacob Blake

Avatar

Pubblicato

del

La decisione dei Milwaukee Bucks di boicottare Gara 5 di playoff NBA contro gli Orlando Magic, per protestare contro il ferimento di Jacob Blake, il 29/enne colpito alla schiena dalla polizia a Kenosha, Wisconsin, sta trovando l’appoggio dei giocatori delle altre squadre. Parliamo di assi di levatura mondiale.

 

Da LeBron James a Donovan Mitchell in tanti, in questi minuti, attraverso i social network si stanno schierando al fianco dei Bucks. “Chiediamo un cambiamento. Siamo stufi di tutto questo”, il tweet di LeBron James; “Chiediamo giustizia” gli ha fatto eco Donovan Mitchell. La scelta dei Bucks ha trovato anche l’appoggio di Alex Lasry, vicepresidente e figlio del coproprietario dei Bucks: “Alcuni valori sono piu’ grandi del basket  – ha twittato Lasry- La posizione assunta oggi dai giocatori e dall’organizzazione dimostra che siamo stufi. Quando e’ troppo e’ troppo. Il cambiamento deve avvenire. Sono incredibilmente orgoglioso dei nostri ragazzi e siamo al 100% con i nostri giocatori pronti ad assisterli e a portare avanti un vero cambiamento”.

Advertisement

Ambiente

Ambiente, Costa lancia il calendario nazionale degli eventi 2021 assieme alla Banca Mondiale

Avatar

Pubblicato

del

Aperte le adesioni al calendario degli eventi green per promuovere il 2021 ad anno dell’Ambizione Climatica. . Una vera e propria chiamata a sostenere la lotta ai cambiamenti climatici arriva dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa, rivolta ad aziende, professionisti, enti pubblici e privati, scuole e tutta la societa’ civile. Un’iniziativa lanciata dal ministero dell’Ambiente in collaborazione con il programma di comunicazione sui cambiamenti climatici Connect4Climate della Banca Mondiale, assieme alla Regione Lombardia e al Comune di Milano, per promuove un percorso aperto a tutti – All4Climate-Italy2021 – finalizzato al confronto e al dialogo sulle sfide e le buone pratiche legate al tema dei cambiamenti climatici e agli obiettivi dell’Accordo di Parigi. . Un anno di iniziative attraverso cui tutti potranno offrire un contributo in vista dei due appuntamenti preparatori della COP26 che l’Italia ospitera’ a Milano dal 28 settembre al 2 ottobre 2021: l’evento preparatorio (Pre-COP) e l’evento internazionale dedicato ai giovani “Youth4Climate2021: Driving Ambition”.

Continua a leggere

Cronache

Nella corsa Comune-Regione ad intitolare strutture a Maradona vincono gli assembramenti

Avatar

Pubblicato

del

Nella spasmodica corsa per l’intitolazione di una struttura, sia essa sportiva che sociale, alla leggenda del calcio Diego Armando Maradona, oggi, la regione Campania, segna un punto importante. La stazione della Cumana, quella di Piazzale Tecchio, quella di fronte allo stadio che già porta il nome di Maradona  (anche il prefetto di Napoli, Marco Valentini, ha messo la sua firma) ora è dedicata a Maradona. Quella stazione, un tempo  lasciata all’incuria delle erbacce e delle vandalizzazioni sistematiche, è intitolata a D10S. Non proprio previsto nei progetti iniziali, visto che la realizzazione dell’immenso murales, che ricorda da vicino i graffiti che sono stati tanto osteggiati, sulle vetture della stessa linea ferroviaria, era dedicata in partenza e nelle intenzioni della società EAV, diretta dal presidente Umberto De Gregorio, alla storia  gloriosa della società Calcio Napoli e ne doveva, come i bassorilievi romani o i mosaici persiani decantarne le gesta. La prematura scomparsa del fuoriclasse argentino ha agevolato il desiderio di tutti di intitolargli lo stadio San Paolo. Un desiderio nemmeno tanto osteggiato dalla Curia, che, forse, adeguandosi  alla volontà popolare, nulla ha avuto da ridire sulla cancellazione del nome di colui che viene ritenuto, da molti, il principale apostolo di Gesù. La corsa all’intitolazione si è scatenata non solo a livello popolare e nell’ambito delle tifoserie, ma ha assunto toni ufficiali, quando in campo sono scese le istituzioni, dalle piccole associazioni alle fondazioni ai piccoli comuni alle grandi istituzioni come Comune di Napoli, Prefettura e ora , last but not the least, la Regione Campania. De Luca (assente alla inaugurazione) ha colto l’occasione per virare in corsa, esprimendo il desiderio di intestare a Diego Armando Maradona la stazione Tecchio della linea Cumana.

Un momento dell’inaugurazione del murales dedicato al calcio Napoli, nella stazione della Cumana intitolata a Diego Armando maradona
ph. Mario Laporta/KONTROLAB

Il raddoppio pensato da Palazzo San Giacomo, non poteva passare inosservato, anche ai meno interessati. Meno interessati, ma più attenti all’efficienza dei trasporti che al nome delle stazioni, anche ai tifosi e sinceri estimatori dell’idolo calcistico era parso abbastanza superfluo questo raddoppio nell’intitolazione della fermata Viale Augusto della linea Metro 6 al Campeon. Stadio e fermata, è immediatamente sembrato un eccessivo ridondare del messaggio da parte del sindaco. Ma ci ha subito pensato l’EAV e quindi la Regiione Campania a calare un terzo asso che a questo punto ha suscitato un ragionevole dubbio sul futuro prossimo, quando per tutti i tifosi, napoletani o ospiti, si solleverà il dubbio sugli appuntamenti da prendere prima dell’ingresso allo stadio. Come diranno?

“Ci vediamo alla stazione Maradona”?  “Si, alle 12,00” o alle 18,00, a partita finita, si scoprirà che un tifoso è ancora a piazzale Tecchio e un altro a Viale Augusto, tutti e due preoccupatissimi del ritardo dell’amico. Bisogna solo sperare che le FFSS non pensino di voler intitolare la fermata dei Campi Flegrei alla Mano de Dios, altrimenti, Federica Sciarelli con la sua attenta trasmissione Chi l’ha Visto sarebbe costretta a potenziare i centralini. Una cosa va detta, però in merito all’inaugurazione alla quale abbiamo assistito, che è chiaramente un tributo, anche se non propriamente progettato come tale,  a Diego Armando Maradona, ma è soprattutto anche la legittimazione di tutti i graffitari che operano, a rischio di denunce e querele, colorando le carrozze di treni oramai di quarantennale produzione. Il messaggio artistico si equivale anche nella tecnica usata, Diego Armando Maradona ne sarebbe contento. Siamo certi che la dirigenza EAV se ne ricorderà.

Ph. Mario Laporta/KONTROLAB

Note a margine: alle innumerevoli domande sul perché mancasse tra i raffigurati nel murales, Ferlaino, il presidente piu’ vittorioso del Calcio Napoli, ma anche il Comandante Achille Lauro, quello più popolare, Aurelio de Laurentis, l’attuale presidente si è immediatamente scusato, dichiarando che si porrà rimedio all’errore, ma si è parlato solo di Ferlaino, sul Comandante il silenzio dell’attuale presidente conferma l’ottima perizia diplomatica, cha a volte lo distingue, menzionando anche il sindaco De Magistris in questa operazione chiaramente a firma regionale e  con il quale ribadisce l’appuntamento pomeridiano per discutere delle destinazioni d’uso, oltre che sportive dello stadio Diego Armando Maradona.

Ph. Mario Laporta/KONTROLAB

Non possiamo in questa cronaca, che ora per ora cambia e si trasforma alla velocità della luce, non accennare al trattamento riservato ai fotografi e alle emittenti televisive, che sono state lasciate,  durante il giro d’onore dei partecipanti: Osimehn, De Laurentis, De Gregorio e Fiola, sulla banchina di fronte allo svolgimento della cerimonia.  La sicurezza prima di tutto, come testimoniano alcune foto di questa photogallery. C’era troppa gente. C’è poca distanza. Diremmo, c’erano assembramenti. E si sa, il Covid probabilmente non tifa per Maradona certamente adora gli assembramenti umani. Se ne nutre.

 

Foto, video e testi di questo servizio sono di *Mario Laporta

Continua a leggere

Cronache

Riapre San Gregorio Armeno, da lunedì : pastori con la mascherine e Re Magi in quarantena

Avatar

Pubblicato

del

Lunedì riaprono le botteghe di via San Gregorio Armeno, la strada dei pastori di Napoli: certo osservando tutte le misure di sicurezza, distanziamento, mascherine, in locali sanificati e igienizzati di continuo. Che cosa troveranno i visitatori? Le bellissime natività e una sorpresa: i Re Magi con l’autocertificazione, la mascherina e…l’obbligo di quarantena visto che arrivano dall’estero…

 

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto