Collegati con noi

Sport

Pugilato: morto Eder Jofre, fu tre volte campione del mondo

Pubblicato

del

E’ morto a San Paolo, all’eta’ di 86 anni e per complicazioni legate a una pneumonia di cui soffriva da tempo, l’ex pugile Eder Jofre, il primo brasiliano a conquistare un titolo mondiale di pugilato, nei pesi gallo. Jofre, che da sette anni soffriva anche di demenza senile, aveva combattuto un totale di 81 incontri, con 75 vittorie (52 prima del limite), 4 pareggi e 2 sole sconfitte. ‘Figlio d’arte’, perche’ anche suo padre Aristides ‘Kid’ Jofre, era stato pugile (e poi divenne suo allenatore), aveva cominciato a boxare all’eta’ di 14 anni e dieci anni dopo, nel novembre del 1960, aveva conquistato la cintura mondiale dei pesi gallo Wba, mettendo Ko il messicano Eloy Sanchez. In precedenza era stato campione del Sudamerica e Latino-americano. Due anni dopo, a spese dell’irlandese John Caldwell, aveva fatto suo anche il titolo del Wbc. Nel 1966, dopo due sconfitte contro il giapponese Masahiko “Fighting” Harada, aveva deciso di ritirarsi. Tre anni dopo ci aveva ripensato, era tornato sul ring e, nel 1973 a Brasilia, aveva conquistato il titolo mondiale dei pesi piuma battendo il cubano naturalizzato spagnolo Jose’ Legra. Nel 1976, a 40 anni, il ritiro definitivo dalla boxe. Nel 1992 e’ stato introdotto nella ‘Hall of Fame’ del pugilato.

Advertisement

In Evidenza

Brasile, Pelè di nuovo in ospedale: la figlia tranquillizza i tifosi

Pubblicato

del

I brasiliani sono divisi tra la gioia di vedere la loro Nazionale già qualificata agli ottavi del mondiale in Qatar e l’ansia per le condizioni di salute di Pelé, O’ Rei, 82 anni e di nuovo ricoverato. Dopo il primo allarme riportato da alcuni media è la figlia Kely Nascimento, che è al seguito della nazionale verdeoro a spiegare che non ci sarebbe emergenza: “Mio papà, ha scritto su Instagram, è ricoverato in ospedale, stanno aggiornando le terapie. Non salterò su un volo per correre in Brasile, io andrò a Capodanno”.

Inizialmente i media brasiliani avevano scritto che Pelè sarebbe stato sottoposto ad esami approfonditi perchè i medici erano preoccupati dal fatto che la chemioterapia non si sarebbe dimostrata particolarmente efficace.

 

Continua a leggere

Sport

Ciclismo in lutto, morto Davide Rebellin travolto da un camion

Pubblicato

del

Era in sella alla sua bicicletta quando è stato travolto da un camion: è morto così Davide Rebellin, 51 anni, ex ciclista. L’incidente che ha provocato la morte dell’ex corridore è avvenuto a Montebello vicentino, in provincia di Vincenzo. Il grosso camion avrebbe urtato Rebellin e poi avrebbe proseguito forse addirittura senza accorgersi del ciclismo. Il mondo dello sport è sotto choc per la tragica fine del campione.

Continua a leggere

Sport

Casamicciola, 100 mila euro dal Napoli: la solidarietà del calcio

Pubblicato

del

Un tweet commosso e la solidarietà concreta: “Siamo vicini a chi è stato colpito dalla tragedia di Ischia- scrive il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis- e il Calcio Napoli verserà 100.000 euro per le vittime dell’alluvione”.

Il mondo del calcio esprime la sua solidarietà, in particolare i calciatori del Napoli, presenti ed ex, come Faouzi Ghoulam che sui social scrive: “Forza Ischia”, legatissimo al luogo dove ha trascorso le vacanze con la famiglia e con l’amico Koulibaly, che ha dedicato a Ischia il suo gol contro l’Ecuador.

Da Toronto ha fatto sentire la sua vicinanza Lorenzo Insigne.

Anche Giovanni Simeone ha voluto far sentire la sua vicinanza: lui Ischia l’ha scoperta da poco ma l0’ha subito amata.

Giovanni Simeone

Anche dal mondo del calcio meno ricco arriva la solidarietà, è il caso dello Sporting Venafro che ha voluto ‘girare’ il suo incasso alla Virtus Forio, squadra isolana. “Vogliamo, seppur con un piccolo gesto, ha detto il presidnte Gianluca Primavera- dimostrare che il futsal non è solo la gara del sabato, l’allenamento o la vittoria tanto attesa. Il futsal è anche vicinanza nei momenti di difficoltà”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto