Collegati con noi

Cronache

Prevenzione e sport, ecco le medicine per godere di ottima salute: sul lungomare di Napoli Tennis & Friends con testimonial d’eccezione

Avatar

Pubblicato

del

L’espressione è abusata, a qualcuno può sembrare anche banale, ma “prevenire è meglio che curare” non è un modo di dire ma la medicina più potente per combattere le malattie. Ed è proprio questo il filo rosso che lega tutte le manifestazioni sportive che Napoli ospita per il secondo anno consecutivo sul lungomare pedonalizzato: il Tennis & Friends – Salute e Sport… Sport è Salute. È una manifestazione ideata da Giorgio Meneschincheri, direttore medico delle relazioni esterne della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS. La finalità dell’evento è quella di sensibilizzare sempre più persone  sull’importanza della prevenzione. Perchè prevenire vuol dire  individuare malattie in uno stadio molto precoce in modo da trattarle in modo efficace e ottenere di conseguenza un maggior numero di guarigioni, riducendo il tasso di mortalità.

Per questo motivo è stato allestito sul lungomare Caracciolo un vero e proprio Villaggio della Salute e dello Sport, che darà la possibilità a quanti vorranno farlo, di sottoporsi a visite specialistiche completamente gratuite. L’anno scorso, la manifestazione ha riscosso un grandissimo successo, con la presenza di 15.000 visitatori e oltre 4.500 check-up realizzati.  Entrando nel villaggio della salute sul lungomare di Napoli, colpisce la vista delle code presenti fuori gli stands per effettuare le visite specialistiche o semplicemente per avere una consulenza su un malanno, un fastidio o più semplicemente una preoccupazione legata allo stato di salute. Segno questo che il messaggio è passato.

L’aria che si respira è quella della festa,  la musica, il mare, il panorama, nonostante un clima da coda autunnale,  probabilmente aiutano a vivere con più serenità un momento, quello di una visita medica, che svolto in una struttura sanitaria avrebbe forse un altro peso. Il Villaggio della Salute, posizionato in uno dei luoghi più belli e suggestivi della città, che accoglie migliaia di napoletani e turisti ogni giorno, è composto da 28 aree specialistiche, dotate di 50 postazioni. 

In 200 tra medici e staff sanitari provenienti dalle più importanti strutture sanitarie di Napoli, del Ministero della Difesa con Marina Militare, Aeronautica Militare, Guardia di Finanza e da quattro associazioni di volontariato, offriranno controlli e screening gratuiti a tutti.

Il connubio sport e salute è di estrema importanza. Lo sport così come la prevenzione aiutano a vivere meglio e più a lungo. 

Per questo quest’anno c’è anche il  Villaggio dello Sport, dove si ha la possibilità di provare ed avvicinarsi a nuove discipline  grazie alla presenza di Federazioni sportive quali (Federazione Italiana Tennis-Federazione Italiana Rugby-Federazione Italiana Sport Equestri-Federazione Italiana Pallacanestro-Federazione Italiana Pallavolo-Federazione Italiana Canoa Kayak-Unione Italiana Tiro a Segno-Federazione Italiana Ciclistica-Federazione Italiana Tiro con l’Arco), assistiti da istruttori esperti.

Passeggiando tra gli stands si può avere la possibilità anche di incontrare una delle tante celebrities presenti alla manifestazione.

Ogni anno, infatti, sono tantissimi i nomi del mondo dello spettacolo e dello sport che fanno da testimonial a sostegno della manifestazione. Molti di questi cosiddetti vip si sono sfidati oggi e lo faranno anche domani sui campi in terra rossa del Tennis Club Napoli, a favore della prevenzione. Abbiamo ritrovato proprio come l’anno scorso, Paolo Bonolis, Max Giusti, Jimmy Ghione, Max Brumotti, Diego Nargiso, Peppino di Capri, Gigi Finizio e tanti altri.  Domani si replica. Il Villaggio sarà aperto per il secondo e ultimo giorno fino alle 18, per offrire a quanti non l’avessero ancora fatto la possibilità di prendersi cura di sé, con una visita specialistica, facendo quattro passi tra un caffè e una sfogliatella.

Advertisement

Cronache

L’ex pm antimafia Ingroia in un video: non ero ubriaco in aeroporto, solo false notizie

Avatar

Pubblicato

del

Con un video pubblicato sul suo profilo Facebook, l’ex pm Antonio Ingroia ha dato la sua versione su quanto accaduto il 19 aprile all’aeroporto di Parigi. “Siamo qui per smentire false notizie – afferma Ingroia accanto alla moglie Giselle Oberti -. Uno dei problemi principali che abbiamo nel nostro Paese e’ quello della disinformazione e delle fake news. Spesso in nome della sicurezza si fanno abusi e poi la stampa fa la sua parte. Sono stato anche io vittima di questo uso pretestuoso della sicurezza. C’e’ stato un banale litigio per una questione di posti a sedere sull’aereo di Air France, il comandante ha preso ovviamente posizione a favore del membro dell’equipaggio con cui avevo litigato e si é arrivati al punto che ha deciso che io costituissi un pericolo per la sicurezza. Si sono inventati che io fossi ubriaco: tutto falso. Come e’ falso che sia stato ‘rispedito’ in Italia: ho proseguito poi il mio viaggio e sono qui in America Latina”.

https://m.facebook.com/profile.php?id=1540150460

Continua a leggere

Cronache

Pasqua tragica a Monopoli per un 26enne: gli va per traverso un boccone e muore soffocato

amministratore

Pubblicato

del

Un boccone di carne ha causato la morte per soffocamento di un 26 enne di Monopoli, Bari. Il giovane era a casa dello zio per il pranzo pasquale e quando i commensali riuniti a tavola si sono accorti che stava soffocando hanno provato a fare le manovre per liberargli la gola ma non ci sono riusciti così hanno allertato il 118. Giunto in ospedale però neppure i medici sono riusciti ad estrarre il pezzo di carne che nel frattempo aveva istruito le vie respiratorie del giovane ed hanno effettuato una tracheotomia ma ormai era troppo tardi e il giovane è morto. Sulla vicenda indaga la polizia anche se con ogni probabilità si è trattato di una tragica fatalità.

Continua a leggere

Cronache

Salerno, donna accoltellata al cuore per strada dal suo stalker

Avatar

Pubblicato

del

Tragedia della follia  a Salerno.  Un uomo ha accoltellato una giovane romena. La donna è ora al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio e ruggi d’Aragona e la sua vita è appesa ad un filo: alla 39enne è stato inferto un colpo al cuore. L’uomo è stato invece bloccato da alcuni carabinieri di pattuglia in centro che sono accorsi sul luogo della tragedia ed hanno fermato l’accoltellatore nell’immediatezza dei fatti. La donna era da tempo oggetto di morbose attenzioni di quell’uomo che ha precedenti proprio per stalking..

Continua a leggere

In rilievo