Collegati con noi

Cronache

Piove nella Pinacoteca di Brera, nella sala Rubens: la denuncia della Cisl. Il Direttore Bradburne: “Non ci sono stati danni alle opere”

Avatar

Pubblicato

del

Le infiltrazioni d’acqua in due sale della Pinacoteca di Brera hanno fatto scattare l’allarme: spostati alcuni capolavori per evitare che venissero rovinati anche perché la perdita è avvenuta nelle sale dove sono custodite opere d’arte di grande valore. La denuncia è di Giorgio Di Mauro,  segretario della Cisl Funzione Pubblica di Milano che ha postato un video dove si vede l’acqua scendere copiosa. Di Mauro ha segnalato l’episodio in una lettera inviata  al direttore del museo James Bradburne e al ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli per chiedere un incontro sulla sicurezza della Pinacoteca e sulla manutenzione. La prima perdita nella notte fra martedì e mercoledì, con l’acqua che avrebbe raggiunto la cornice di un dipinto di Bordon, fortunatamente senza intaccare la tela subito spostata altrove. La seconda perdita la notte successiva: le immagini del video mostrano il pavimento allagato della Sala Rubens dove el opere del pittore fiammingo non sono state toccate.

La risposta della Pinacoteca non si è fatta attendere: in una nota viene precisato che le non ci sono stati danni alle opere esposte e che contrariamente a quanto segnalato “non ci sono mai stati problemi dovuti a temporali ma semmai di elevata pressione dell’acqua all’interno di una tubatura che hanno causato due perdite immediatamente risolte dalla ditta di manutenzione dell’impianto” idrico del museo. Il direttore  James Bradburne ha sottolineato che la Pinacoteca è un edificio storico dove l’architettura dell’impianto progettato molti anni fa va continuamente tenuto sotto controllo, cosa che fa regolarmente la ditta che si occupa delle manutenzioni e ogni settimana riporta alla Direzione la situazione degli impianti. “L’impianto idrico del museo – è scritto anche nella nota- è dotato di un sistema manuale del blocco di acqua e si è provveduto, a seguito dell’episodio, immediatamente a prevedere la modifica di tale sistema manuale inserendo un blocco automatico in caso di rischio. Il personale del museo è stato aggiornato dapprima con una relazione tecnica e poi anche verbalmente durante le riunioni settimanali che si svolgono affinchè ci sia sempre comunicazione e informazione a tutti i livelli”.

Per fortuna non è accaduto nulla di grave o di irreparabile, ma il rischio che qualche capolavoro andasse danneggiato c’è stato e sarebbe stato davvero un peccato.

 

Advertisement

Cronache

L’ex pm antimafia Ingroia in un video: non ero ubriaco in aeroporto, solo false notizie

Avatar

Pubblicato

del

Con un video pubblicato sul suo profilo Facebook, l’ex pm Antonio Ingroia ha dato la sua versione su quanto accaduto il 19 aprile all’aeroporto di Parigi. “Siamo qui per smentire false notizie – afferma Ingroia accanto alla moglie Giselle Oberti -. Uno dei problemi principali che abbiamo nel nostro Paese e’ quello della disinformazione e delle fake news. Spesso in nome della sicurezza si fanno abusi e poi la stampa fa la sua parte. Sono stato anche io vittima di questo uso pretestuoso della sicurezza. C’e’ stato un banale litigio per una questione di posti a sedere sull’aereo di Air France, il comandante ha preso ovviamente posizione a favore del membro dell’equipaggio con cui avevo litigato e si é arrivati al punto che ha deciso che io costituissi un pericolo per la sicurezza. Si sono inventati che io fossi ubriaco: tutto falso. Come e’ falso che sia stato ‘rispedito’ in Italia: ho proseguito poi il mio viaggio e sono qui in America Latina”.

https://m.facebook.com/profile.php?id=1540150460

Continua a leggere

Cronache

Pasqua tragica a Monopoli per un 26enne: gli va per traverso un boccone e muore soffocato

amministratore

Pubblicato

del

Un boccone di carne ha causato la morte per soffocamento di un 26 enne di Monopoli, Bari. Il giovane era a casa dello zio per il pranzo pasquale e quando i commensali riuniti a tavola si sono accorti che stava soffocando hanno provato a fare le manovre per liberargli la gola ma non ci sono riusciti così hanno allertato il 118. Giunto in ospedale però neppure i medici sono riusciti ad estrarre il pezzo di carne che nel frattempo aveva istruito le vie respiratorie del giovane ed hanno effettuato una tracheotomia ma ormai era troppo tardi e il giovane è morto. Sulla vicenda indaga la polizia anche se con ogni probabilità si è trattato di una tragica fatalità.

Continua a leggere

Cronache

Salerno, donna accoltellata al cuore per strada dal suo stalker

Avatar

Pubblicato

del

Tragedia della follia  a Salerno.  Un uomo ha accoltellato una giovane romena. La donna è ora al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio e ruggi d’Aragona e la sua vita è appesa ad un filo: alla 39enne è stato inferto un colpo al cuore. L’uomo è stato invece bloccato da alcuni carabinieri di pattuglia in centro che sono accorsi sul luogo della tragedia ed hanno fermato l’accoltellatore nell’immediatezza dei fatti. La donna era da tempo oggetto di morbose attenzioni di quell’uomo che ha precedenti proprio per stalking..

Continua a leggere

In rilievo