Collegati con noi

Cronache

Piogge, neve e temperature giù ovunque in Italia ma poi al Sud torna il sole

Avatar

Pubblicato

del

Dopo un periodo dal sapore estivo fuori stagione sull’Italia sono tornate le piogge, ma è solo il preludio a quanto accadrà nei prossimi giorni. Le regioni settentrionali e centrali hanno gia’ iniziato nelle ultime ore ad essere interessate da rovesci o temporali, a tratti anche intensi. Tutto cio’ e’ causato dalla depressione d’Islanda, ovvero il centro motore delle perturbazioni atlantiche. Nei prossimi giorni, essa scendera’ ulteriormente di latitudine, inviando verso l’Italia una serie di perturbazioni che provocheranno piogge abbondanti su molte regioni. Come se cio’ non bastasse, nel corso del prossimo weekend un ciclone di stampo autunnale attraversera’ il nostro Paese e, oltre a far crollare le temperature fin sotto la media stagionale, causera’ non solo nubifragi, ma addirittura il ritorno della neve a quote relativamente basse sulle Alpi.

Il primo e piu’ importante peggioramento del tempo e’ atteso per giovedi’, quando nel corso della mattinata un’intensa perturbazione sospinta da caldi venti meridionali e alimentata da aria piu’ fresca atlantica, colpira’ il Nord e la Toscana: piogge diffuse, abbondanti e a volte sotto forma di nubifragio potranno interessare gran parte di questi settori, ma soprattutto Alpi, Prealpi, medio e alte pianure, Liguria e Toscana settentrionale. I venti rinforzeranno sia da Ponente, sia da Libeccio e soffieranno con raffiche che potranno raggiungere anche i 100 km/h nella giornata di venerdi’. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che sara’ proprio venerdi’ che fara’ il suo ingresso aria piu’ fredda che abbassera’ sensibilmente le temperature, dapprima al Centro-Nord, poi, nel fine settimana, anche al Sud. Con l’arrivo del freddo le precipitazioni sulle Alpi si trasformeranno in neve che cadra’ fin sotto i 1200 metri a ridosso dei confini alpini.

Localita’ turistiche come Cortina d’Ampezzo, Bormio, San Martino di Castrozza potranno dunque vedere la prima nevicata stagionale, anche se non accumulera’ al suolo. Diverso il caso di Livigno, dove sono attesi circa 10 cm di neve fresca entro il weekend. Nel dettaglio, mercoledi’ 23, al nord: tempo instabile con precipitazioni a carattere sparso. Al centro: piogge e temporali su Umbria, Toscana, Lazio e Sardegna settentrionale. Al sud: temporali su Puglia e coste campane, piu’ sole altrove. Giovedi’ 24, al nord: peggiora con precipitazioni diffuse. Al centro: peggiora su Toscana e poi Umbria con temporali. Al sud: soleggiato. Venerdi’ 25, al nord: piogge su Triveneto, Lombardia e Liguria. Al centro: maltempo su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna.

Al sud: maltempo in Campania, e poi Calabria e Sicilia. Nel weekend giungerà un ciclone freddo che causera’ una nuova ondata di maltempo, dapprima al centrosud e poi al nordest.

Advertisement

Cronache

Bimbo escluso dalla comunione dal parroco, il sacramento celebrato dal cardinale Sepe

Avatar

Pubblicato

del

Ha ricevuto la prima comunione Massimo, il bambino napoletano al quale il suo parroco, nel quartiere Poggioreale di Napoli, aveva negato il sacramento. Un caso venuto alla ribalta delle cronache attraverso le manifestazioni di protesta dei suoi genitori. A celebrare la cerimonia, domenica scorsa, cosi’ come era stato promesso, e’ stato il cardinale di Napoli Crescenzio Sepe. ;”L’emozione e’ stata grande – ha dichiarato Mary, la mamma di Massimo – abbiamo combattuto per ottenere un diritto di mio figlio, sono felice, e’ una grande vittoria per noi, ma una sconfitta per la societa’; tutto questo ha fatto capire che viene fatto ancora poco o niente per i bambini disabili – prosegue la donna – abbiamo combattuto insieme all’Osservatorio La Battaglia di Andrea ed abbiamo avuto giustizia, tutto questo ci ha forgiato ancora di piu – conclude la donna – da oggi, episodi del genere non dovranno piu succedere, ne’ a Massimo, ne’ agli altri bambini disabili d’Italia”. “Siamo stanchi della discriminazione e dell’esclusione dalla societa’ dei bambini affetti da queste patologie”, ha commentato Asia Maraucci, presidente de ‘La Battaglia di Andrea’, associazione che da qualche anno si batte per i bambini autistici e invalidi che si sono trovati a dover fronteggiare circostanze analoghe a quelle davanti alla quale si e’ trovato il piccolo Massimo e i suoi genitori. “Il cardinale Sepe ha dimostrato il suo essere un grande uomo oltre che un buon sacerdote, – ha detto ancora Maraucci – speriamo di non doverci trovare piu di fronte a situazioni come queste, peraltro innescate da chi ha il compito di diffondere la parola di Dio”.

Continua a leggere

Cronache

Antonio De Iesu commissario del Comune di Eboli

Avatar

Pubblicato

del

A seguito delle dimissioni dalla carica del sindaco di Eboli (Salerno) Massimo Cariello, il prefetto di Salerno Francesco Russo ha disposto la sospensione del Consiglio comunale e la nomina del commissario prefettizio per la provvisoria gestione del Comune. Il commissario sarà Antonio De Iesu, già vice capo della Polizia e questore di Napoli e Milano. A De Iesu sono attribuiti i poteri spettanti al sindaco, alla Giunta e al Consiglio. Lo scorso 8 ottobre Cariello è stato arrestato nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Salerno su presunti casi di corruzione. Il 9 novembre Cariello ha comunicato le sue dimissioni dalla carica, diventate irrevocabili dopo 20 giorni.

Continua a leggere

Cronache

Campania, da domani allerta arancione per 24 ore

Avatar

Pubblicato

del

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di avverse condizioni meteo su tutta la Campania a partire dalle ore 12 di domani e fino alla stessa ora di giovedi’. Si prevedono precipitazioni sull’intero territorio regionale. La criticita’ idrogeologica e’ di colore Arancione sulle zone 1, 2, 3 (Zona 1: Piana campana, NAPOLI, Isole, Area Vesuviana; Zona 2: Alto Volturno e Matese; Zona 3: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini), Gialla sul resto della regione. Il bollettino evidenzia “precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, localmente di moderata o forte intensita’”. Previste anche raffiche di vento nei temporali. Il dissesto idrogeologico sara’ “diffuso” nelle zone in cui l’allerta e’ Arancione; “localizzato” nei settori in cui il livello di allerta e’ Giallo. Sono possibili fenomeni come instabilita’ di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione; allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticita’ locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti); scorrimento superficiale delle acque nelle strade e possibili fenomeni di rigurgito delle acque piovane con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; occasionali fenomeni franosi e possibili cadute massi per condizioni idrogeologiche fragili, per effetto anche della saturazione dei suoli.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto