Collegati con noi

Sport

Per il Napoli Champions più vicina, Benevento salvezza ancora lontana

Avatar

Pubblicato

del

Il 19/o gol di capitan Insigne (condito da due pali) fa da prologo al pesante successo del Napoli a Firenze che toglie tante speranze di Champions alla Juventus. La 20/a rete di Simy, nei minuti di recupero, taglia invece le gambe al Benevento che pareggia col Crotone. Un gol che salva il Cagliari (per i sardi 0-0 in casa del Milan che sa di festa) che fa tirare un sospiro di sollievo al Toro che puo’ cacciare i fantasmi prendendo un punto con la Lazio oppure non perdendo in casa coi campani nell’ultima sfida, che appare ora meno drammatica. A 90′ dal termine la serie A sta risolvendo i suoi quesiti. L’Atalanta da ieri si e’ confermata in Champions, e ora prova ad alzare la Coppa Italia nella sfida di mercoledi’ con la Juve. Il Napoli continua a volare e rendera’ vano il successo dei bianconeri sull’Inter se vincera’ domenica in casa col Verona. Il pari con il Cagliari sa di frenata per le ambizioni Champions del Milan. La Lazio e’ in Europa League, la Roma e’ favorita per tenere il settimo posto, che vale la Conference League, dopo il successo nel derby. Ma il Sassuolo, che si e’ imposto agevolmente nel derby col Parma, rimane a due punti e non si arrende, anche per congedarsi con tutti gli onori con De Zerbi, atteso dall’avventura Champions con lo Shakhtar. Nell’incontro tra due squadre tranquille la Samp di Ranieri rafforza il nono posto imponendosi in casa dell’ Udinese con un rigore dell’ex Quagliarella. Il Napoli di Gattuso e’ una macchina da guerra inarrestabile: 11 vittorie nelle ultime 14 gare, 102 reti in stagione, Insigne mai cosi’ prolifico e uomo squadre, Zielinski punto di riferimento, Osimhen esploso ad alti livelli dopo il lungo infortunio. Peccato che il rapporto con De Laurentiis si sia deteriorato da tempo perche’ il polso di Gattuso sta portando la squadra in Champions, a meno di un tracollo negli ultimi 90′. Anche la complicata trasferta di Firenze e’ stata assorbita con disinvoltura. Nella ripresa Rrahmani si guadagna un rigore che Insigne, come Ronaldo, trasforma sulla ribattuta del portiere. Poi una deviazione su un tiro di Zielinski chiude i giochi. Ma un rigore e un’autorete sintetizzano male la gara: il Napoli ha creato tanto e ha vinto con merito. La Fiorentina, che ha molti pregi e molti difetti, potrebbe scegliere proprio Gattuso per ripartire con piu’ ambizioni la prossima stagione. Il Parma gioca a lungo alla pari col Sassuolo, ma la maggiore qualita’ del gruppo di De Zerbi fa la differenza. E’ sempre capitan Berardi a suonare la carica trasformando un rigore, regalando un assist a Defrel e colpendo un palo. Il pari del quarantenne Bruno Alves dura poco e alla distanza il sigillo lo mette Boga. Il Sassuolo spera ancora nell’Europa e non si lascia sfuggire l’occasione di poter lottare fino alla fine. Il Benevento si fa del male da solo, come spesso e’ accaduto negli ultimi mesi. Il Crotone gioca il solito calcio garibaldino, con una difesa approssimativa. I campani passano con Lapadula, ma non traggono altro dai 19 tiri finali fallendo in varie occasioni il raddoppio. Ma il calcio sa essere spietato: al 94′ Simy trova il pari che significa un pezzo di salvezza per il frastornato Toro che ha preso 11 gol in pochi giorni. Ora i granata hanno anche la chance di guadagnare il punto che serve nel recupero di martedi’ con la Lazio, un recupero prima dell’ultima giornata che suscita tante perplessita’, ennesima contrarieta’ sul cammino del Benevento che pero’ si e’ rovinato da solo, a prescindere dall’errore dell’arbitro nella gara col Cagliari. Pippo Inzaghi spera che la Lazio del fratello Simone trovi le motivazioni per giocare una gara intensa. Se cosi’ non sara’ tutto si decidera’ domenica perche’ c’e’ in programma proprio Torino-Benevento con +3 per i granata . Una vittoria all’ultimo respiro consentirebbe ai campani di arrivare a una miracolosa salvezza. Il popolo granata fa i debiti scongiuri.

Advertisement

Sport

L’Italia chiude a punteggio pieno, liquidato anche il Galles

amministratore

Pubblicato

del

L’Italia gestisce senza problemi il match contro il Galles, l’ultimo della fase a gironi di Euro 2020 che chiude a punteggio pieno (9 punti). In gol per gli azzurri nel primo tempo, Matteo Pessina che poi nel secondo si e’ fatto ammonire. Il Galles si e’ fatto vivo negli ultimi 45 minuti con Bale al 75esimo sbagliando il tiro. Ma il Galles ha praticamente giocato tutto il secondo tempo in 10 per un brutto fallo di Ampadu su Bernardeschi al 55 esimo: per lui rosso diretto e tanto nervosismo da parte dei suoi compagni.

Verratti ha indossato la fascia di capitano al posto di Bonucci che e’ uscito dopo il primo tempo e ha fatto posto ad Acerbi. Spazio anche a Raspadori e Cristante al posto di Jorginho e Bernardeschi. All’85esimo, fuori fra i fischi anche Bale, al suo posto e’ entrato Brooks e Devis al posto di William, esce Allen ed entra Levitt. Esordio al 86esimo di Castrovilli al posto di Pessina. E nel finale, esce anche Donnarumma per lasciare il posto a Sirigu. L’arbitro ha concesso tre minuti di recupero in una partita che, sotto alcuni aspetti, e’ stata una specie di test per valutare le condizioni di Verratti, rimasto in campo per tutti i 90 minuti.

Continua a leggere

In Evidenza

F1 in Francia, disastro Ferrari e vittoria a Verstappen

Avatar

Pubblicato

del

La Red Bull di Max Verstappen vince il Gran Premio di Francia al Paul Ricard di Le Castellet. L’olandese precede la Mercedes di Lewis Hamilton e il compagno di scuderia Sergio Perez. Male le Ferrari, entrambe fuori dalla top ten e dai punti con Carlos Sainz undicesimo e Charles Leclerc sedicesimo.  Quarta posizione nel Gran Premio di Francia per la Mercedes di Bottas che precede le Mclaren di Norris e Ricciardo. Settima la Alpha Tauri di Gasly davanti alla Alpine di Alonso ed alle Aston Martin di Vettel e Stroll.

Continua a leggere

In Evidenza

Judo, bronzo per la giovanissima Michela Terranova nella Coppa Europa in Croazia

Avatar

Pubblicato

del

Ancora una conferma importante per la giovanissima Michela Terranova che ha conquistato la medaglia di bronzo nella categoria 52 kg all’European Cup di Poreć Croazia. Cinque incontri dal profilo tecnico altissimo per sbaragliare le avversarie e salire sul podio.

Una settimana fa la ragazza, che vive sull’isola di Ischia, Napoli, con enormi difficoltà anche logistiche per potersi allenare e partecipare alle competizioni, è stata convocata dalla Nazionale Italiana di Judo per effettuare una settimana di ritiro pre gara presso il centro Olimpico di Lignano dove hanno effettuato la preparazione e la Bolla come prevedono le leggi Covid.

Ed è arrivata la medaglia, a conclusione di un lavoro continuo e certosino fatto di tanti allenamenti tecnici e di preparazione atletica della giovanissima Michela, classe 2005, figlia d’arte: suo padre Rosario, pure lui judoka, istruttore, è ovviamente felice del successo.

Una grande soddisfazione per tutta la comunità di Ischia visto che si trattava della prima gara internazionale post pandemia.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto