Collegati con noi

Cronache

Partorisce ma le dicono che il suo bimbo è morto, eseguono l’autopsia e non restituiscono mai più la salma

amministratore

Pubblicato

del

“Ci è stata segnalata la vicenda di una donna che ha partorito all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta lo scorso 20 novembre ma, a distanza di poche ore, le è stato detto che il bambino era morto”. La vicenda inquietante la racconta il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

“Questa mamma non ha mai avuto modo di poterlo vedere il figlio partorito e morto in ospedale – ha denunciato Borrelli – La donna ci ha riferito che, come documentazione, avrebbe ricevuto unicamente la lettera di dimissione”.

Ma non basta tutto ciò. A rende ancora più inquietante la situazione ci pensa sempre Borelli che racconte come “dopo la dimissione la donna ha denunciato la vicenda all’autorità giudiziaria e la Procura ha disposto l’autopsia. La salma, però, non le sarebbe mai stata restituita. Considerando che oramai sono passati svariati mesi dal momento della disposizione degli esami autoptici è molto preoccupata e vuole giustamente sapere che fine ha fatto la salma del suo bambino. A tal proposito abbiamo inviato una nota alla Procura di Santa Maria Capua Vetere (Ce) che, all’epoca, dispose l’autopsia per chiedere notizie”. “Riteniamo – ha concluso Borrelli – che sia passato un lasso di tempo ampio e che la madre abbia tutto il diritto di riavere la salma del bambino”.

Advertisement

Cronache

Uccide la moglie per una banale lite e poi chiama la polizia per consegnarsi

Avatar

Pubblicato

del

Un italiano di 65 anni si è costituito alla polizia di Torino dichiarando di avere ucciso la moglie con un oggetto contundente. L’episodio è avvenuto in corso Orbassano, nella periferia cittadina. Da quanto si apprende, l’uomo ha colpito la donna e solo dopo qualche ora ha contattato il 112. Sarebbe stata una lite a scatenare il raptus omicida del 65enne che nel primo pomeriggio a Torino ha ucciso la moglie all’interno della loro abitazione, in corso Orbassano. Come ricostruito dalla polizia l’uomo, che pare soffrisse da tempo di depressione, ha colpito la moglie con una sorta di stiletto, quindi ha atteso qualche ora prima di chiamare il 112. Al momento del delitto in casa c’era solo la coppia.

Continua a leggere

Cronache

Finto disabile girava in carrozzina elettrica in Piazzetta a Capri, i vigili urbani l’ha scoperto e…

Avatar

Pubblicato

del

Un falso disabile e’ stato individuato dalla polizia municipale di Capri mente circolava per fare acquisti nel centro storico nei pressi della celebre ‘piazzetta’, a bordo di un deambulatore elettrico destinato a persone diversamente abili. L’uomo, pur non trovandosi in tali condizioni, lo utilizzava per i suoi spostamenti in un’area interamente pedonale. Dopo averlo identificato e appurato che l’uomo non era in condizioni di disabilita’, i vigili hanno elevato un verbale con un ammenda

Continua a leggere

Cronache

Open Arms, la Spagna indica un suo porto per accogliere i migranti e Salvini esulta su Fb

Avatar

Pubblicato

del

Il premier spagnolo Pedro Sancher ha annunciato di aver offerto il porto di Algesiras, in Andalusia, per lo sbarco dei migranti a bordo della nave Open Arms, da giorni a largo di Lampedusa. “Ho indicato che il porto di Algeciras sia abilitato per ricevere OpenArms. La Spagna agisce sempre nelle emergenze umanitarie. E’ necessario stabilire una soluzione europea, ordinata e di supporto, che guidi la sfida migratoria con i valori del progresso e dell’umanesimo dell’Ue”, ha scritto Sanchez su Twitter. “L’inconcepibile risposta delle autorita’ italiane, e in particolare del suo ministro dell’ Interno Matteo Salvini, di chiudere tutti i suoi porti e le difficolta’ esposte da altri paesi del Mediterraneo centrale, hanno portato la Spagna a guidare nuovamente la risposta alla crisi umanitaria “. E’ quanto si legge, secondo El Pais, in un comunicato della presidenza spagnola, nel quale si annuncia la decisione del premier Pedro Sanchez di accogliere l’Open Arms in Andalusia. Il ministro italiano, Salvini, invece, lascia la spiaggia, si cerca un posto all’ombra, e su Fb ci fa sapere che “chi la dura la vince: la Spagna ha aperto i porti. Non ho risposto agli insulti, alle minacce di morte. Si ragiona con calma e si lavora da ministro”.

 

Continua a leggere

In rilievo