Collegati con noi

In Evidenza

Osimhen regala la maglia a un piccolo tifoso che gliela chiedeva con un cartello

Pubblicato

del

Una bella scena quella vista a Dimaro, in val di Sole, nel ritiro precampionato del Napoli: Osimhen ha regalato la sua maglia a un piccolo tifoso che gliela chiedeva dagli spalti con un grande cartello per riuscire a farsi vedere dal suo beniamino. Un episodio da libro Cuore del mondo del calcio:  scenario il campo di Carciato dove gli azzurri stanno effettuando il ritiro precampionato sono a domenica prossima. E se è vero che il calcio nell’ultimo anno e mezzo, per resistere, ha dovuto presentare la triste immagine delle gare a porte chiuse, svuotate dalla passione, dal calore dei tifosi e dal contatto tra i sostenitori e i propri beniamini è altrettanto vero che quanto visto a Dimaro Folgarida riapre il cuore di chi ama questo sport.

Ecco come è andata. Un bambino napoletano in vacanza Val di Sole con la sua famiglia ha esposto un cartellone denso di tenerezza per tutta la durata dell’allenamento: “Osimhen mi regali la maglia?”. Un cartello talmente grande che più volte il piccolo è stato aiutato a sorreggerlo dal fratellino. Ma tanta fatica e speranza alla fine ha trovato un lieto fine.

Concluso il lavoro tecnico con Domenichini, vice di Spalletti, Victor ha parlato con il Ds Giuntoli e poi mentre camminava per rientrare negli spogliatoi ha fatto un cenno al piccolo Alessandro, come a dire aspettami. Nell’attraversare il campo ha appallottolato la sua maglietta d’allenamento e arrivato sotto la tribuna l’ha lanciata in alto. Verso il piccolo tifoso.

Una grande gioia per il piccolo Alessandro che qualche istante dopo si è fatto immortalare con il cartello modificato a penna: “Osimhen mi ha regalato la maglia”. Una scena non consueta nel mondo del milionario pallone e per questo capace di riportarci indietro nel tempo, ai sorrisi capaci di gioia tipici proprio dei bambini.

Scene non insolite nei ritiri calcistici in trentino, da sempre basati proprio sul rapporto tra tifosi e calciatori. Sempre a Dimaro Folgarida tre anni fa fu Mertens a rendere meravigliosa la giornata di un bambino che a tu per tu con il suo campione non riusciva ad immortalare il momento con la macchina fotografica a causa dell’emozione. Fu lo stesso Dries con un giornalista che aveva assistito alla scena ad aiutarlo scattando una foto con il cellulare e strappando al piccolo e ai genitori un sorriso che parve l’essenza naturale del vero tifoso calcistico.

E così mentre il Governo discute su come riaprire gli stadi, in Val di Sole (dove si allenano anche Cagliari e Spal, squadra oggi raggiunta dal sindaco tifoso Alan Fabbri) il calcio mostra che si possono ritrovare i sentimenti che lo rendono lo sport più popolare d’Italia.

Osimhen è l’idolo dei bambini e si è reso anchenprotagonista del bagno d’affetto allo store ufficiale del Napoli, firmando tantissimi autografi e, nel rispetto delle distanze, rendendosi disponibile per i selfie. C’è empatia tra l’attaccante nigeriano e i tifosi, soprattutto i più piccoli che si esaltano non solo per i suoi gol ma anche per il suo modo di giocare, comportarsi in campo combattendo su ogni pallone. È il sorriso, la forza di non perdere mai il gusto del divertimento quando si gioca a calcio, nonostante le pressioni a livelli così alti, a trascinare i più piccoli verso Osimhen.

GLI ALLENAMENTI: Zielinski, che è arrivato ieri, intanto lavora per mettersi al livello dei compagni sotto il profilo della condizione atletica, stamane ha fatto palestra guardando il focus tattico di Spalletti. La seduta più intensa ha riguardato i difensori che si sono esercitati con Francesco Calzona sui movimenti della linea a quattro.

 

 

Advertisement

In Evidenza

Morto il comico Bruno Arena, dei Fichi d’India

Pubblicato

del

Mondo dello spettacolo in lutto. E’ morto a 65 anni Bruno Arena, il comico del duo Fichi d’India. La notizia e’ stata data dal figlio Gianluca su Instagram: “Non ero pronto, ma tanto non lo sarei mai stato. Buon viaggio papa’… lasci un vuoto immenso”. A ricordare l’attore anche Paolo Belli che ha pubblicato una loro foto insieme: “R.I.P. grande amico mio”. Arena, nel 2013 era stato colpito da un aneurisma che ne aveva compromesso le capacita’ motorie. Si era avvicinato al mondo dello spettacolo negli anni Ottanta. La svolta dopo l’incontro con Max Cavallari, con il quale fondo’ i Fichi d’India, presenza costante a Zelig.

Continua a leggere

In Evidenza

Samantha Cristoforetti assume il comando della Stazione Spaziale Internazionale

Pubblicato

del

Si terra’ oggi alle 15,35 ora italiana il passaggio di consegne sulla Stazione Spaziale Internazionale con cui Samantha Cristoforetti diventerà la comandante dell’Iss, subentrando al compagno russo dell’Expedition 67, Oleg Artemyev. La 45enne astronauta milanese dell’Esa diventa la prima donna europea a guidare la stazione spaziale dedicata alla ricerca scientifica nell’orbita terrestre. La cerimonia di consegna sara’ incentrata sul passaggio simbolico di una chiave da parte di Artemyev e sara’ trasmessa in diretta dalla Stazione Spaziale Internazionale su Esa Web TV e Nasa Tv.

Continua a leggere

Economia

Musk è l’uomo più ricco del mondo, tra i Paperoni Usa Zuckerberg va fuori da top 10

Pubblicato

del

La rivista Forbes ha pubblicato la sua lista annuale dei 400 Paperoni piu’ ricchi d’America e per la prima volta in assoluto in vetta c’e’ il patron di Tesla e SpaceX Elon Musk, che scalza l’ex Ceo di Amazon Jeff Bezos, il quale aveva mantenuto il primo posto per quattro anni consecutivi. Al terzo posto il fondatore di Microsoft Bill Gates (nonostante i 20 miliardi di donazioni alla sua Fondazione). Musk quest’anno e’ piu’ ricco di 60,5 miliardi di dollari grazie a un aumento dell’11% delle azioni Tesla e a nuovi round di finanziamento per SpaceX, mentre Bezos e’ stato colpito dal calo del 27% delle azioni Amazon. A seguire, al quarto posto, c’e’ il fondatore di Oracle Larry Ellison, e poi l’oracolo di Omaha Warren Buffett e Larry Page, fondatore di Google. Per la prima volta dal 2015, invece, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg e’ fuori dalla ‘top ten’ dei piu’ ricchi d’America, all’11esimo posto. Da settembre 2021 ha perso piu’ della meta’ della sua fortuna – l’incredibile cifra di 76,8 miliardi di dollari – con il crollo delle azioni di Meta (-57%). In generale, comunque, quest’anno i Paperoni sono un po’ meno ricchi. Secondo Forbes, “come molti americani, le 400 persone piu’ ricche del paese risentono del rallentamento del mercato azionario. Sono collettivamente l’11% piu’ ‘poveri’ di quanto non fossero un anno fa. Stanno comunque andando bene, per un valore complessivo di 4.000 miliardi di dollari, 1.000 miliardi di dollari in piu’ di quanto valessero nell’autunno 2019, appena prima della pandemia”. Ma e’ la prima volta dalla Grande Recessione che gli ultra-ricchi d’America non sono piu’ ricchi dell’anno prima. E anche il patrimonio netto minimo richiesto per entrare in lista e’ sceso di 200 milioni, a 2,7 miliardi di dollari.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto