Collegati con noi

In Evidenza

Missione virtuale su Marte, ingegnere napoletano della Nasa pronto al lancio

Pubblicato

del

Conto alla rovescia iniziato per Roberto Carlino, l’ingegnere aerospaziale napoletano 33enne scelto dalla Nasa per la missione simulata su Marte che scattera’ il prossimo 27 maggio, nel centro aerospaziale di Houston. Carlino, come anche gli altri tre aspiranti astronauti, e’ pronto al lancio: prima tappa la luna marziana Phobos. Nell’orbita lunare marziana ci resteranno una settimana, prima di dirigersi sul “pianeta rosso”. Lui e’ uno dei due astronauti che avranno l’onore di fare una passeggiata spaziale in realta’ virtuale. Poi ci sara’ l’allunaggio e la raccolta di campioni da sottoporre a una miriade di analisi, una volta tornati nella navicella. “Una volta giunti nell’orbita di Phobos, dopo un viaggio di 22 giorni, – spiega Roberto Carlino – dedicheremo una settimana all’assemblaggio di alcuni moduli, prima di partire per Marte”. Il viaggio, com’e’ noto, durera’ ben 45 giorni – dal 27 maggio all’11 luglio – duranti i quali gli astronauti, sempre in forma simulata, eseguiranno una lunga serie di esperimenti.

“Nel viaggio da Phobos a Marte – dice ancora l’ingegnere aerospaziale napoletano – verranno eseguiti molti esperimenti. Verra’ anche simulata la rottura e la riparazione, con una stampante 3D, di alcuni componenti della navicella, ma la meta’ degli esperimenti riguardano le reazioni del corpo umano a un viaggio cosi’ lungo. Si trattera’ di tenere sotto costante controllo le risposte del nostro organismo dal punto di vista psicologico e fisiologico”. Riguardo il suo coinvolgimento alla missione che dovrebbe portare l’uomo su Marte, l’ingegnere e’ chiarissimo: “E’ altamente improbabile. Secondo i piani della Nasa la missione e’ prevista tra il 2030 e 2035: avro’ 45 anni”. Cio’ che e’ sicuro, conclude l’ingegnere italiano, “e’ che sicuramente rimarro’ nel settore spaziale e questo mi consentira’ di fare domanda come direttore di un’agenzia spaziale. Inoltre potrei avere l’opportunita’ di diventare astronauta privato… vedremo….”. La SpaceX di Elon Musk e la Virgin Galactic di Richard Branson sono avvertiti.

Advertisement

Esteri

Trump potrebbe annunciare presto corsa per Casa Bianca

Pubblicato

del

 Donald Trump sta accelerando i suoi piani e potrebbe annunciare prematuramente, forse gia’ a luglio, la sua ricandidatura alla Casa Bianca per il 2024. Lo scrive il New York Times, spiegando che si tratterebbe di una mossa per proteggersi in parte delle devastanti rivelazioni emerse dall’inchiesta parlamentare sull’assalto del Capitol e da altre indagini in corso, in modo da rafforzare la sua tesi che si tratta di accuse politicamente motivate. Se si ripresentasse, il tycoon entrerebbe nella corsa come il front-runner, con un consenso tra i repubblicani intorno all’80%. La possibile mossa preoccupa una parte del Grand Old Party, per il rischio che la sua discesa in campo catalizzi l’attenzione e distragga dalla campagna per Midterm, dove i repubblicani sono proiettati verso la vittoria di Camera e Senato. Per i dem, invece, sarebbe l’occasione di trasformare il voto di novembre in un nuovo referendum su Trump.

Continua a leggere

Cronache

Musk e la foto del suo incontro col Papa insieme a 4 figli

Pubblicato

del

“Onorato di aver incontrato il Pontefice ieri”: il patron di Tesla e SpaceX Elon Musk ha rivelato con un tweet la sua visita privata a Papa Francesco, postando una foto che lo ritrae insieme a quattro dei suoi sette figli. Secondo alcuni media, l’incontro sarebbe avvenuto a Casa Santa Marta e sarebbe durato meno di un’ora. Poco prima Musk, l’uomo piu’ ricco del mondo, aveva postato su Twitter una sua foto insieme ad una giovane donna, entrambi in maschera, a Venezia, “luogo di grandi ricordi”.

Continua a leggere

Capire la crisi Ucraina

Von der Leyen: un miliardo a Kiev come aiuti finanziari

Pubblicato

del

  “Proponiamo” “di dare 1 miliardo di euro per l’Ucraina. La prima parte del pacchetto di assistenza macrofinanziaria annunciato a maggio. Contribuira’ a soddisfare le esigenze urgenti del Paese. L’Ue continuera’ a fornire aiuti all’Ucraina e a sostenere la sua ricostruzione a lungo termine”. Lo annuncia su twitter la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen. La proposta odierna, spiega la Commissione, integrera’ il sostegno gia’ fornito dall’Ue, incluso l’erogazione di un prestito d’emergenza macro-finanziaria di 1,2 miliardi di euro partito nella prima meta’ dell’anno. Considerati insieme, i due filoni del programma porterebbero il sostegno totale dell’ all’Ucraina dall’inizio della guerra a 2,2 miliardi di euro, e potrebbero raggiungere i 10 miliardi di euro una volta che l’intero pacchetto di aiuti eccezionali all’Ucraina sara’ operativo. Non appena il Parlamento europeo e il Consiglio approveranno la proposta odierna e saranno firmati il memorandum d’intesa e l’accordo di prestito corrispondenti con le autorita’ ucraine, la Commissione mettera’ rapidamente a disposizione dell’Ucraina l’importo di 1 miliardo di euro, spiega ancora l’esecutivo europeo.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto