Collegati con noi

Politica

Ministri preparano proposte per Recovery, nodo Camere

Avatar

Pubblicato

del

Lo chiedono i presidenti di Senato e Camera e lo invoca il presidente del Consiglio, ma sul coinvolgimento del Parlamento nelle strategie del Recovery fund il quadro e’ piuttosto confuso. Non sono chiari i tempi, non sono chiari i modi. L’ipotesi di una Bicamerale sembra tramontata. E anche quella di commissioni ad hoc a Palazzo Madama e Montecitorio non e’ la piu’ gettonata fra le forze politiche. Alla fine, potrebbe prevalere la via “ordinaria”, con l’approdo del dibattito nelle commissioni Bilancio. Martedi’ sara’ un giorno decisivo. Al Senato e’ in programma una riunione dei capigruppo, dove potrebbe essere affrontato il tema, che sara’ all’ordine del giorno della capigruppo della Camera attesa lo stesso giorno o il successivo. E il governo comincera’ a tirare le fila: martedi’ Palazzo Chigi raccogliera’ le proposte dei vari ministeri su come impiegare i 200 miliardi in arrivo dall’Unione europea. Il tema entrera’ nel vivo a settembre, in concomitanza con la Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza, attesa entro il 27. Il governo intende arrivare all’appuntamento con un progetto definito sull’impiego del Recovery fund. Se l’ultima parola spetta all’Esecutivo, anche il Parlamento dovra’ dire la sua. Da tempo il presidente della Camera Roberto Fico chiede che Montecitorio e Palazzo Madama diano “un atto di indirizzo”. E anche il presidente del Senato Elisabetta Casellati alla cerimonia del Ventaglio ha detto che “spetta solo al Parlamento offrire al governo linee di indirizzo vincolanti”. Il dibattito verte sulle modalita’ con cui darle. La lunghezza dell’iter per l’istituzione di una commissione Bicamerale, con il coinvolgimento dei due rami del Parlamento, esclude di fatto questa strada. La proposta di commissioni monocamerali ad hoc non sembra la piu’ gradita. Piaceva a Forza Italia, che aveva indicato Renato Brunetta per guidare quella di Montecitorio, ma non ha entusiasmato le altre forze. Italia Viva l’ha bocciata, chiedendo invece che il Parlamento dedichi al tema una sessione di sedute, ad agosto. Alla fine, potrebbe avere la meglio il percorso piu’ scontato, quello nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato o, come ha ipotizzato il capogruppo Leu a Montecitorio Federico Fornaro, in “un comitato ristretto all’interno alle commissioni congiunte Bilancio e Finanze”. Dopo aver accusato il governo di aver messo in un angolo le Camere durante l’emergenza Coronavirus e di averla gestita con una serie Dpcm, ora le opposizioni insistono: “Il Parlamento dovra’ essere il luogo della decisione, dove costruire progetti e strategie, indicando investimenti e priorita’” del Recovery fund, ha ribadito la capogruppo azzurra alla Camera, Mariastella Gelmini. La richiesta comune e’: “fare presto”. Lo vuole il governo e lo pretendono le forze politiche. Entro martedi’ i ministri devono presentare le prime proposte, che poi saranno esaminate dal Comitato tecnico di valutazione, l’organo che supporta il Comitato interministeriale per gli affari europei (Ciae). Sara’ su quelle che si sviluppera’ il lavoro di Palazzo Chigi.

Advertisement

Politica

Beppe Grillo ‘espulso’ da Ebay: rimosso pure l’annuncio di vendita della sua pietra pomice

Avatar

Pubblicato

del

Beppe Grillo aveva messo in vendita su Ebay la sua pietra pomice per “smerigliare il cervello dalla stupidita’ umana” ma la piattaforma di shopping online lo ha ‘espulso’ ed ha sospeso in maniera permanente tutti gli account collegati a “elevatobeppegrillo”. Una decisione inappellabile notificata direttamente da Ebay a Grillo. Rimosso anche l’annuncio dell’articolo in vendita, cioè la pietra…della discordia.

 

 

Continua a leggere

In Evidenza

Berlusconi ancora positivo, polemiche sulla ‘febbre’ di Salvini

Avatar

Pubblicato

del

A oltre tre settimane dal contagio, Silvio Berlusconi e’ ancora alle prese con il coronavirus e lunedi’ il presidente di Forza Italia si sottoporra’ a un nuovo tampone, sperando di risultare il prima possibile negativo a due test consecutivi. Un altro leder del centrodestra, Matteo Salvini, invece, assicura di non avere alcun problema, smentendo i rumor nati alla luce di un suo intervento sul palco di un evento politico a Formello, vicino Roma, dove il leghista ha esordito spiegando di essere “un po’ dolorante, un po’ febbricitante ma ci tenevo a essere qua”. “La giornata non e’ partita benissimo – ha raccontato Salvini al pubblico di Formello scusandosi per il ritardo -. Sono stato due ore attaccato al cortisone, quando mi sono alzato il medico mi ha detto ‘Lei ovviamente adesso va a casa’. Gli ho detto ‘Si’, stia tranquillo, passo prima da Anguillara Sabazia, poi da Formello e finisco a Terracina, ma la sera arrivo a casa”. A seguire, come nei tanti eventi di questa campagna elettorale, il solito momento selfie con i fan. Oggi poi l’ex ministro dell’Interno, dopo aver letto alcune interpretazioni pubblicate su siti, ha chiarito: “Mai avuta febbre, fatto test sul Covid ieri mattina, negativo. Ho il torcicollo come milioni di italiani e ho preso il cortisone. Alcuni ‘giornalisti’ evitassero almeno di speculare e mentire sulla salute del prossimo”. Inevitabili, pero’, le critiche. “Le regole ed il rispetto valgono per tutti – ha protestato il capogruppo Pd in Senato, Andrea Marcucci -. Anche per i leader di partito. Anche per Matteo Salvini. Hai la febbre? Stai a casa, non vai a fare comizi in giro per l’Italia, senza mascherina”. Stessa linea per la renziana Giusy Occhionero che chiede polemica: “i termometri valgono per i bambini ma non per Salvini?”. Se il venerdi’ del leader del Carroccio e’ stato ricco di impegni, ancor piu’ fitta e’ l’agenda di domenica, salvo cambi di programma: sara’ ospite della puntata di ‘Mezz’ora in piu” in onda alle 14.30 su Rai3, poi nel pomeriggio appuntamenti in piazza per “incontri con i cittadini” per sostenere tre candidati alla poltrona di sindaco in gara al ballottaggio in altrettanti comuni lombardi, prima a Voghera (Pavia), poi a Corsico e Legnano, nel Milanese, per concludere la giornata in tv, ospite di ‘Live – Non e’ la D’Urso’, alle 21.30 su Canale 5. Gli eventi pubblici, e ancor di piu’ gli incontri con i familiari (molti dei quali a loro volta hanno preso il coronavirus, non solo i figli Marina, Barbara e Luigi ma anche alcuni nipoti), mancano non poco a Berlusconi, che intanto prosegue il suo isolamento domiciliare ad Arcore, con la fidanzata Marta Fascina, anche lei contagiata. Il leader di Forza Italia, costantemente seguito dal professor Alberto Zangrillo, ha superato la polmonite bilaterale dopo una dozzina di giorni di ricovero al San Raffaele, tornando a Villa San Martino il 14 settembre, ma ancora e’ costretto in casa, dove ha seguito in tv il debutto del suo Monza in Serie B, e lavora partecipando su zoom alle riunioni, come quelle in programma oggi o il summit del Ppe dei giorni scorsi. La paura vissuta in ospedale e’ passata, ma ancora risulta positivo al tampone. Il prossimo e’ in programma lunedi’, e ne servono due consecutivi per poter essere considerati guariti. “Non ha mai chiesto ne’ desiderato – come e’ ovvio – di poter tornare in ospedale”, ha chiarito il suo staff, smentendo alcune ricostruzioni definite “totalmente prive di fondamento”, secondo cui Berlusconi avrebbe chiesto di essere nuovamente ricoverato. “Non ho sintomi. Mi sento come un leone in gabbia”, avrebbe detto rassicurando amici e famigliari, come ha riferito il Corriere della Sera. Martedi’ Berlusconi compira’ 84 anni ma per ora non sono in programma i consueti festeggiamenti a Villa San Martino, sia per limitare al minimo gli impegni sia per evitare qualsiasi possibilita’ di contatto.

Continua a leggere

In Evidenza

Nel Pd romano si fa tutto in famiglia: Montino lancia la moglie Monica Cirinnà candidata sindaco di Roma

Avatar

Pubblicato

del

“Spero che decida di scendere in campo: penso sia un’ottima candidatura, di grande capacita’ e che abbia la grinta, l’esperienza e la forza per governare una citta’ difficile come Roma”. Arriva esplicito l’endorsement del sindaco di Fiumicino Esterino Montino, verso la moglie, la senatrice del Partito Democratico Monica Cirinna’ che ha annunciato di volersi candidare alle primarie del centrosinistra per scegliere il candidato sindaco di Roma, se ci saranno.Lo ha fatto nel corso di una diretta televisiva a Canale 10 durante la trasmissione settimanale “Dillo a Montino”. “Monica nelle prossime settimane avviera’ un percorso di ascolto di varie realta’ cittadine e vedremo se ci saranno le condizioni che per ora ancora non ci sono visto che la data delle primarie non e’ stata fissata dal tavolo della coalizione di centro sinistra. Senza dubbio serve una svolta per Roma e per il suo governo”, ha aggiunto il primo cittadino.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto