Collegati con noi

Sport

Mercato: A Napoli Osimhen è un caso, Juve su Greenwood

Pubblicato

del

Sono cominciati gli Europei, ma il mercato non si ferma, anche se alcuni club aspetteranno la fine del torneo continentale, in particolare chi crede che, se proprio deve vendere un pezzo pregiato, probabilmente dopo Germania 2024 varrà di più. E’ il caso di CALAFIORI, che il Bologna non vuole cedere anche se la Juventus insiste. Se ne riparlerà dopo il 15 luglio, nel frattempo il ds dei bianconeri Giuntoli sta stringendo per GREENWOOD e per DOUGLAS LUIZ, ques’ultimo dell’Aston Villa, per il quale, conguaglio economico a parte, potrebbero andare in Inghilterra MCKENNIE e ILING JUNIOR. Potrebbe partire anche CHIESA, ma le sue richieste economiche, e quelle della Juve (30 milioni per il cartellino) fanno sì che nessuna società italiana possa permettersi l’esterno della nazionale, che comunque continua a piacere alla Roma. Con l’Al Nassr si tratta per definire la cifra da ricevere per il trasferimento di SZCZESNY nella Saudi League, dopo il quale alla Continassa arriverà DI GREGORIO dal Monza. HUIJSEN invece potrebbe finire all’Atalanta, anche nel caso in cui KOOPMEINERS non dovrebbe lasciare Bergamo. Intanto la Dea ha riscattato DE KETELAERE dal Milan, accontentando Gasperini: 22 milioni più 2 di bonus il costo dell’operazione. L’Inter cerca un ‘dodicesimo’, ma il brasiliano BENTO, che fa parte della Seleçao oltre che dell’Athletico Paranaense, sembra poco propenso ad accettare questo ruolo.

Così oa alla corte di Inzaghi dovrebbe arrivare il genoano MARTINEZ. A Napoli, invece, sta diventando un caso OSIMHEN, perché nessuno si è fatto avanti per il nigeriano che ha una clausola da 120 milioni nel contratto che lo lega agli ex campioni d’Italia. Il presidente De Laurentiis spera sempre che, prima o poi, si faccia vivo il Psg. Il giocatore tradisce un certo nervosismo, come dimostra la diretta Instagram nella quale l’attaccante si scaglia contro il ct della Nigeria. Nel frattempo c’è stato un contatto diretto fra il nuovo allenatore Conte e LUKAKU, ma finché ‘Osi’ non parte il belga rimarrà al Chelsea. Probabile l’addio di MARIO RUI, che avrebbe ricevuto offerte da tutte e tre le grandi del campionato portoghese: Benfica, Porto e Sporting. Al suo posto potrebbe arrivare SPINAZZOLA, al quale la Roma non ha rinnovato il contratto, e che piace Conte. Il Feyenoord ha ricevuto richieste dal Milan per WIEFFER dal Milan e per STENGS dalla Lazio (che ha già un accordo per un quadriennale a 2 milioni l’anno con il giocatore), ma per ora non cede questi due calciatori, sperando magari che il loro vecchio ‘maestro’ Arne Slot li chiami al Liverpool facendo incassare al club di Rotterdam cifre superiori a quelle che possono pagare gli italiani.

Curiosamente, Feyenord e Lazio si contendono un talento, il 18enne argentino THIAGO ROMANO, ora al Panathinaikos. E a proposito di argentini e di Lazio, il Girona tiene sempre d’occhio CASTELLANOS. MORATA vuole lasciare l’Atletico Madrid e tornare in Italia, e per lui è tornata d’attualità la Roma, che già lo aveva cercato l’anno scorso. Ora però è concentrato sugli Europei. Nel frattempo il ds dei giallorossi Ghisolfi fa trapelare una smentita su presunti contatti con lo svincolato HUMMELS. Per BELLANOVA il Torino ha chiesto 20 milioni, e per finanziare l’acquisto potrebbe essere ceduto ZALEWSKI, per il quale ci sono un paio di richieste dalla Bundesliga, ma non alle cifre che vuole la Roma. Incerto il futuro di BOVE: lo voleva il Sassuolo, ma la retrocessione in B degli emiliani ha ‘cancellato’ ogni discorso. Su ABRAHAM c’è il Brighton, ma solo se può prenderlo in prestito oneroso. A meno che la nuova sinergia dei Friedkin con l’Everton non porti l’inglese dai Toffees.

Advertisement
Continua a leggere

Sport

Conte vede un buon Napoli per un tempo, Mantova battuto

Pubblicato

del

Primo tempo positivo per il Napoli che batte 3-0 il Mantova nella seconda amichevole nel ritiro di Dimaro. Antonio Conte prova una formazione di 3-4-2-1, con Cheddira centravanti, con Politano e Lindstrom alle spalle, e un centrocampo con Anguissa e Iaccarino centrali e Mazzocchi e Spinazzola sulle fasce, mentre in difesa una chance per mostrarsi a Natan, con Rahmani e con Rafa Marin. Restano invece in fuori dalla squadra Osimhen, che aspetta la fine della trattativa con il Psg per salutare l’azzurro, e l’infortunato Cajuste. In campo Conte è conscio della stanchezza dei suoi ma vuole vedere, anche se a momenti, la pressione del Napoli sulla costruzione del Mantova, con Anguissa e Spinazzola che comandano bene contro la squadra di Possanzini, ex vice di De Zerbi e che lo scorso anno ha portato il Mantova alla promozione dalla C alla B. Il Napoli è determinato per mostrare che gli allenamenti di Dimaro stiano già facendo funzionare gli schemi del nuovo tecnico e trova il vantaggio dopo 4′, quando Iaccarino ruba palla al Mantova e passa a Politano, che vede subito Lindstrom che si inventa un preciso diagonale dell’1-0.

Il Napoli pressa, ha un bel dialogo a centrocampo tra Anguissa e Iaccarino, pronto a mostrarsi protagonista, e trova il raddoppio al 10′ quando Cheddira gira bene l’assist per Spinazzola che trova il tiro del 2-0, nella gioia dei 1600 tifosi. La partenza forte vede anche il 3-0 al 16′, quando Cheddira segna raccogliendo bene palla su angolo ed esulta in un match in cui si mostra, cercando posto anche sul mercato per un club in cui sia protagonista. In avvio di ripresa Conte inserisce Simeone per Cheddira, Rui per Spinazzola, Ngonge per Politano, Zerbin al posto di Mazzocchi, Ostigard al posto di Rafa Marin e Juan Jesus per Natan. In attacco Simeone entra con voglia, ha un paio di occasioni ma sbaglia e dopo un quarto d’ora soffre per un problema all’inguine ed esce, lasciando posto ad Ambrosino, poco prima che Conte inserisca Gaetano per Lindstrom. Nella ripresa le sostituzioni continuano, il ritmo cala e il risultato resta 3-0. Domani per il Napoli ultima giornata con doppio allenamento a Dimaro e partenza in serata per Napoli in vista dell’inizio il 25 luglio della seconda parte di ritiro a Castel di Sangro, in Abruzzo, dove Conte accoglierà anche i nazionali.

Continua a leggere

Sport

Tennis: Tsitsipas battuto, Berrettini in finale a Gstaad

Pubblicato

del

Matteo Berrettini ha raggiunto la finale del torneo Atp 250 di Gstaad (Svizzera) dopo aver battuto sulla terra rossa il greco Stefanos Tsitsipas, n.12 del mondo e primo favorito del seeding. Il romano ha vinto in due set (7-6, 7-5) una partita dominata dal servizio. Tsitsipas si era imposto in tutte e quattro le sfide precedenti. Domani Berrettini – che proprio a Gstaad, nel 2018, aveva vinto il suo primo titolo Atp – affronterà il francese Quentin Halys che nell’altra semifinale ha superato il tedesco Jan-Lennard Struff.

Continua a leggere

Sport

Su Tivusat le dieci partite del campionato di calcio di Serie A

Pubblicato

del

La nuova stagione del campionato di calcio di serie A si apre con una novità: tutte le 10 partite si potranno seguire su Tivusat con un abbonamento a Dazn. Si potrà seguire il campionato tramite il satellite da ogni parte d’Italia, anche nelle zone (come le comunità montane o le isole) dove internet e il digitale terrestre hanno difficoltà ad arrivare. Aumenta la scelta rispetto allo scorso anno, quando su Tivusat erano visibili solo 7 partite e diminuisce il costo.

L’accordo, sottoscritto da Dazn con Tivùsat, permetterà a tutti gli utenti della piattaforma satellitare italiana, che sono, o che diventeranno, abbonati Dazn, di assistere agli altri eventi trasmessi sui due canali dedicati (214 e 215:) una selezione di partite de La Liga Ea Sports, della serie A di basket e del volley. Oltre al grande calcio l’offerta gratuita di Tivusat comprende otto canali tematici in Hd: film cult, produzioni originali, serie di tendenza, cinema d’autore e fiction; i grandi film nazionali e internazionali, dai classici del passato ai successi di oggi e ai grandi broadcaster, fino a opere inedite di registi emergenti e a veri e proprio tesori restaurati; e infine i classici dell’investigazione e dell’erotismo all’italiana. E naturalmente teatro, musica, documentari e tante rubriche. Nel menu di tivùsat ci sono poi, sempre in alta definizione, 38 canali d’intrattenimento, 22 canali di news e sport, tre canali per bambini e ragazzi e tre per lo shopping. A tutto questo va aggiunto il bouquet esclusivo con sette canali in 4K.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto