Collegati con noi

Politica

Maturità, Azzolina alla maggioranza: decidiamo presto

Avatar

Pubblicato

del

Riunione di maggioranza, stasera, per decidere che volto dare all’esame di maturita’ 2021. La parola d’ordine e’ fare presto. “Dobbiamo decidere a breve” per “dare certezze” alle scuole e agli studenti e “offrire un quadro chiaro”, ha detto la ministra Lucia Azzolina intervenendo stasera alla riunione di maggioranza con gli esponenti delle commissioni competenti di Camera e Senato. Nulla di definitivo stato ancora deciso ma e’ stato stabilito che la prossima Maturita’ “terra’ conto dell’anno in corso” ma dovra’ essere comunque un esame “completo, serio, capace di offrire un quadro adeguato delle competenze degli studenti”. I parlamentari hanno manifestato la necessita’ di tenere conto del quadro che le scuole stanno vivendo, anche alla luce delle diverse ordinanze regionali, senza pero’ sminuire il valore e l’importanza dell’esame. Il Ministero sta infatti ascoltando, in questi giorni, le voci e le proposte di studenti, famiglie, associazioni dei docenti e sindacati. Due le ipotesi secondo indiscrezioni alle quali si starebbe lavorando: secondo la prima si ricalca l’esame dello scorso anno, con una sola prova orale in presenza, davanti ad una commissione di docenti interni; la seconda ipotesi prevede invece una sola prova scritta (invece di due) e una prova orale. E’ molto probabile comunque che non ci sara’ una ammissione generalizzata, come ci fu un anno fa. Come che le prove Invalsi (che probabilmente si faranno) e l’alternanza scuola lavoro non saranno requisito per l’ammissione. “Ci risiamo – lamenta il deputato della Lega Luca Toccalini, responsabile del dipartimento Giovani del partito – ancora una volta Parlamento e commissioni vengono scavalcati dal ministro Azzolina, questa volta sul tema maturita’. Apprendiamo dagli organi di stampa ipotesi di modalita’ light, con le prove Invalsi e l’alternanza scuola lavoro che non saranno un requisito per poter svolgere l’esame. Nei cassetti del ministero giace una mia interpellanza, depositata il 13 novembre 2020 sul tema, alla quale il ministro non ha ancora risposto. Chiediamo che venga immediatamente in commissione per fornire delucidazioni”. Perplessita’ le esprime anche Italia Viva. “Continuo a leggere che il ministero dell’Istruzione avrebbe gia’ deciso una modalita’ ridotta per il prossimo esame di maturita’, mentre ci sarebbero ancora incertezza sugli esami di terza media e i test invalsi”, dice Gabriele Toccafondi, capogruppo di Italia Viva in Commissione Cultura alla Camera. “Se questa ipotesi fosse confermata – continua – farei fatica a capirne il metodo, il merito e i tempi. Non capisco anche perche’ su un tema simile si voglia evitare una discussione e un voto in Parlamento, e limitarsi a un’ordinanza”.

Advertisement

In Evidenza

Lamberto Giannini è il nuovo capo della Polizia

Avatar

Pubblicato

del

Il Consiglio dei ministri ha nominato Lamberto Giannini nuovo capo della Polizia. A Giannini sono andate le felicitazioni di tutti i leader politici e le congratulazioni del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. “Mi congratulo con il prefetto Giannini che da oggi è il nuovo capo della Polizia – direttore generale della Pubblica sicurezza”. La nomina, ha aggiunto,”è stata deliberata dal cdm su proposta del ministro dell’Interno in virtù di un curriculum di eccellenza e di un apprezzamento sulle qualità personali e professionali condiviso a tutti i livelli istituzionali, che la rendono ancor di più solida garanzia per cittadini e forze di polizia”.  Giannini ha 57 anni, prende il posto di Franco Gabrielli che ha giurato da sottosegretario con delega alla sicurezza della Repubblica. È romano, tifoso dell Roma, chi lo conosce dice che ha la maglia di Francesco Totti incorniciata in ufficio. Per 12 anni è stato dirigente della Digos di Roma. Nel 2013 fu nominato direttore del Servizio centrale antiterrorismo e successivamente direttore centrale della Polizia di prevenzione fin da quando era dirigente superiore. Vi è rimasto poi con le successive promozioni a dirigente generale e a prefetto. Numerose le operazioni di spicco da ascrivere a Giannini: gli arresti dei brigatisti rossi per gli omicidi di Massimo D’Antona e Marco Biagi, nel 2005. Poi l’arresto a Roma di Osman Hussain, uno degli attentatori di Londra. Nel 2009 portano la sua firma gli arresti dei membri di una cellula che aveva programmato un attentato al G8 della Maddalena (poi stato spostato a L’Aquila).

Continua a leggere

In Evidenza

Rinvio delle elezioni in Calabria e in tutti i Comuni, si terranno tra il 15 settembre e il 15 ottobre

Avatar

Pubblicato

del

Le elezioni in Calabria, le suppletive per la Camera a Siena e le Comunali si terranno tra il 15 settembre e il 15 ottobre. Lo prevede il decreto legge approvato in Consiglio dei ministri. Il rinvio delle elezioni amministrative è dovuto al “permanere del quadro epidemiologico da Covid-19”. La novità del decreto è che per l’anno 2021 sarà ridotto di un terzo il numero di sottoscrizioni richieste per la presentazione delle liste e candidature. Così si andrà incontro a chi deve raccogliere firme in un momento difficile.

Continua a leggere

Politica

Zingaretti si dimette da segretario del Pd: mi vergogno, si parla solo di poltrone

Avatar

Pubblicato

del

“Visto che il bersaglio sono io, per amore dell’Italia e del partito, non mi resta che fare l’ennesimo atto per sbloccare la situazione. Ora tutti dovranno assumersi le proprie responsabilita’. Nelle prossime ore scrivero’ alla Presidente del partito per dimettermi formalmente. L’Assemblea Nazionale fara’ le scelte piu’ opportune e utili. Io ho fatto la mia parte, spero che ora il Pd torni a parlare dei problemi del Paese e a impegnarsi per risolverli. A tutte e tutti, militanti, iscritti ed elettori un immenso abbraccio e grazie. Ciao a tutte e tutti, a presto”. Cosi’ Nicola Zingaretti.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto