Collegati con noi

Corona Virus

L’OMS denuncia: livello del contagio da Covid in Europa allarmante

Avatar

Pubblicato

del

Il livello di trasmissione del Covid-19 in Europa e’ “allarmante”: e’ l’allarme lanciato dall’Oms, preoccupata per la riduzione del periodo di quarantena deciso o previsto in diversi Paesi tra cui la Francia. “I dati di settembre dovrebbero servire da allarme” in Europa dove il numero di nuovi casi e’ ora superiore a quelli di marzo e aprile, secondo il direttore della sezione europea dell’Organizzazione, Hans Kluge. L’Oms esclude raccomandare una quarantena inferiore a 14 giorni. La pandemia ha finora ucciso piu’ di 941.000 persone in tutto il mondo e sono stati diagnosticati piu’ di 29,9 milioni di infezione. La Francia e’ tornata sopra i 10 mila casi giornalieri, registrandone 10.593 nelle ultime 24 ore. Lione e Nizza, dove il numero di nuovi casi e’ 4 volte e 3 volte superiore al “grado di allerta” di 50 casi per 100.000 abitanti, sono state inserite nella lunga lista delle zone a rischio e entro e entro sabato saranno decise nuove restrizioni. La Gran Bretagna conferma l’aumento giornaliero di 4 mila casi.

Il governo corre ai ripari davanti ai “preoccupanti” tassi di contagio e annuncia lockdown locali nel Nord-Est dell’Inghilterra che riguarderanno circa 10 milioni di persone. Dalla mezzanotte, ha spiegato il ministro della Salute, Matt Hancock entreranno in vigore restrizioni ai contatti sociali e riduzioni degli orari di apertura dei pub e dei locali pubblici in sette aree, tra cui Newcastle, Sunderland, South Tyneside e Gateshead. E non é escluso in Uk un altro lock down nazionale. “I dati dicono che dobbiamo agire ora”, ha detto Hancock alla Camera dei Comuni. A Sunderland l’attuale tasso di infezione e’ di 103 casi ogni 100.000 persone, mentre a South Tyneside, Gateshead e Newcastle le cifre sono tutte superiori a 70. Ai residenti non sara’ consentito incontrare altre persone al di fuori delle loro famiglie. I ristoranti potranno offrire solo servizio al tavolo, cosi’ come i pub, chiuderanno alle 22:00. Le autorita’ di Newcastle, hanno spiegato che le misure temporanee dovrebbero “evitare di ricorrere al confinamento totale”. Ci sono riscontri secondo i quali il virus si sta diffondendo piu’ velocemente nei pub, nelle case delle persone e tra i praticanti degli sport di base”. In Spagna le autorita’ di Madrid annunceranno domani nuove misure per “limitare la mobilita’ e ridurre le attivita’” nelle zone dove e’ stata accertatata una “maggiore trasmissione del virus”. La Comunidad del Madrid ha registrato negli ultimi 14 giorni 598 casi di contagio ogni 100 mila abitanti (673 nell’area della capitale) e 21.991 nuove infezioni. In Germania i contagi giornalieri hanno nuovamente superato quota 2 mila, il dato piu’ alto del mese e che non era stato raggiunto dalla seconda meta’ di agosto.

Advertisement

Corona Virus

Coronavirus, Campania: oggi 3186 nuovi positivi, 84 sono bambini e De Luca chiude le scuole per l’infanzia

Avatar

Pubblicato

del

Ancora alto il contagio in Campania: nelle ultime 24 ore sono stati 3186 i nuovi positivi su 18650 tamponi effettuati. Anche qui si abbassa notevolmente l’età media dei contagiati. Aumentano anche i bambini: soltanto oggi fra i positivi  ci sono anche 84 bimbi e per questo motivo il presidente della Regione Campania De Luca ha annunciato che chiuderà anche le scuole per i più piccini. I più piccoli, ha spiegato De Luca nella sua diretta Facebook, sarebbero diventati vettori di contagio per le famiglie in maniera spaventosa. Per i posti letto in ospedale, ha spiegato inoltre De Luca, ci sono condizioni di stress, per le terapie intensive, è libero il 40 per cento dei posti disponibili.

Il virus comunque nella regione corre: nel mese di marzo, quando c’è stato il lockdown in Campania la punta più alta di contagi è stata di 622 ricoveri ospedalieri, oggi ne abbiamo 1300, praticamente il doppio. E se allora c’erano 4 mila positivi, oggi, a distanza di poco più di 6 mesi, ce ne sono 40 mila

 

Continua a leggere

Corona Virus

Emergenza Covid nel mondo: oltre 45 milioni di casi e quasi un milione e duecentomila morti

Avatar

Pubblicato

del

covid

Il bilancio dei casi di coronavirus registrati nel mondo ha superato oggi quota 45 milioni, con un incremento di un milione di contagi in soli due giorni: e’ quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University, secondo cui le infezioni a livello globale sono oggi 45.028.250 rispetto ai 44.059.551 di martedi’. I morti causati dal virus nel mondo sono 1.181.075, mentre le persone guarite sono 30.301.655.

Ecco l’elenco dei primi 20 paesi al mondo per numero di contagiati e morti

contagiati                         morti

  1. 8.946.154 US                          (228.668 morti)
  2. 8.088.851 India                     (121.090 morti)
  3. 5.494.376 Brazil                     (158.969 morti)
  4. 1.570.446 Russia                    (27.111 morti)
  5. 1.327.852 France                    (36.058 morti)
  6. 1.160.083 Spain                      (35.639 morti)
  7. 1.143.800 Argentina              (30.442 morti)
  8. 1.048.055 Colombia               (30.926 morti)
  9. 968.456 United Kingdom     (46.045 morti)
  10. 912.811 Mexico                        (90.773 morti)
  11. 894.928 Peru                           (34.315 morti)
  12. 721.770 South Africa               (19.164 morti)
  13. 616.595 Italy                            (38.122 morti)
  14. 596.941 Iran                            (34.113 morti)
  15. 507.050 Chile                          (14.118 morti)
  16. 506.381 Germany                   (10.359 morti)
  17. 467.755 Iraq                             (10.815 morti)
  18. 404.760 Bangladesh              (5.886 morti)
  19. 404.048 Indonesia                 (13.701 morti)
  20. 392.258 Belgium                     (11.308 morti)

Continua a leggere

Corona Virus

Covid: record contagi in Usa, oltre 91 mila in 24 ore

Avatar

Pubblicato

del

Sono oltre 91.000 i nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti secondo il nuovo dato aggiornato della Johns Hopkins University per le ultime 24 ore. Si tratta di una cifra record, la piu’ alta da quando e’ iniziata la pandemia.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto