Collegati con noi

Sport

L’Inter perde allo Stadium, la Juventus resta ancora in corsa Champions

Avatar

Pubblicato

del

Tre rigori, due espulsi e un finale ricco di emozioni. L’Inter non e’ riuscita a spingere la Juve nel burrone. Vittoria e speranze Champions per i bianconeri. Giornata di gloria del Var (Irrati) che ha indotto l’arbitro Calvarese (che nelle due circostanze non aveva sospettato nulla…) a fischiare due rigori nel primo tempo. Ronaldo se l’e’ fatto parare da Handanovic, ma ha insaccato sulla respinta, Lukaku invece lo ha segnato subito. Un gol di Cuadrado ha poi riportato in vantaggio i bianconeri nel recupero del primo tempo. E’ stata la Juve a fare piu’, ma i gol sono arrivati su interventi del Var. L’Inter, forse appagata dallo scudetto, ha subito un po’. Chi si aspettava una partita col sangue agli occhi, sara’ rimasto deluso. Combattutissima, si. Ma senza cattiverie. Il vantaggio bianconero e’ apparso legittimo. Nella ripresa un’Inter piu’ propositiva: l’espulsione di Bentancur ha cambiato la partita. Il discusso pareggio di Lukaku (concesso dopo un’altra visione dello schermo) ha portato in vantaggio ma un altro rigore realizzato da Cuadrado ha dato la travagliata vittoria ai bianconeri. Una lotteria. La Juve ha cosi’ inflitto all’Inter la terza sconfitta stagionale.

Così la Juventus supera 3-2 l’Inter nella gara valida per la 37/a giornata di Serie A e resta in corsa per un piazzamento in Champions League, salendo a 75 punti e agganciando il Milan al quarto posto. Nel primo tempo Ronaldo sblocca il risultato al 24′ correggendo in rete un calcio di rigore parato da Handanovic, dieci minuti più tardi Lukaku pareggia i conti dal dischetto. Nel recupero un bolide di Cuadrado riporta avanti i bianconeri. Nella ripresa i padroni di casa rimangono in dieci per l’espulsione di Bentancur (10′) e l’Inter trova il pareggio grazie all’autogol di Chiellini al 40′. Tre minuti più tardi però Cuadrado si guadagna e trasforma il rigore del definitivo 3-2. Sull’arbitraggio, su certe decisioni arbitrali meglio evitare di scrivere. Serve solo ad esacerbare gli animi. Diciamo che il modo di arbitrare e le decisioni di Calvarese susciteranno polemiche. Punto.

Advertisement

Sport

L’Italia chiude a punteggio pieno, liquidato anche il Galles

amministratore

Pubblicato

del

L’Italia gestisce senza problemi il match contro il Galles, l’ultimo della fase a gironi di Euro 2020 che chiude a punteggio pieno (9 punti). In gol per gli azzurri nel primo tempo, Matteo Pessina che poi nel secondo si e’ fatto ammonire. Il Galles si e’ fatto vivo negli ultimi 45 minuti con Bale al 75esimo sbagliando il tiro. Ma il Galles ha praticamente giocato tutto il secondo tempo in 10 per un brutto fallo di Ampadu su Bernardeschi al 55 esimo: per lui rosso diretto e tanto nervosismo da parte dei suoi compagni.

Verratti ha indossato la fascia di capitano al posto di Bonucci che e’ uscito dopo il primo tempo e ha fatto posto ad Acerbi. Spazio anche a Raspadori e Cristante al posto di Jorginho e Bernardeschi. All’85esimo, fuori fra i fischi anche Bale, al suo posto e’ entrato Brooks e Devis al posto di William, esce Allen ed entra Levitt. Esordio al 86esimo di Castrovilli al posto di Pessina. E nel finale, esce anche Donnarumma per lasciare il posto a Sirigu. L’arbitro ha concesso tre minuti di recupero in una partita che, sotto alcuni aspetti, e’ stata una specie di test per valutare le condizioni di Verratti, rimasto in campo per tutti i 90 minuti.

Continua a leggere

In Evidenza

F1 in Francia, disastro Ferrari e vittoria a Verstappen

Avatar

Pubblicato

del

La Red Bull di Max Verstappen vince il Gran Premio di Francia al Paul Ricard di Le Castellet. L’olandese precede la Mercedes di Lewis Hamilton e il compagno di scuderia Sergio Perez. Male le Ferrari, entrambe fuori dalla top ten e dai punti con Carlos Sainz undicesimo e Charles Leclerc sedicesimo.  Quarta posizione nel Gran Premio di Francia per la Mercedes di Bottas che precede le Mclaren di Norris e Ricciardo. Settima la Alpha Tauri di Gasly davanti alla Alpine di Alonso ed alle Aston Martin di Vettel e Stroll.

Continua a leggere

In Evidenza

Judo, bronzo per la giovanissima Michela Terranova nella Coppa Europa in Croazia

Avatar

Pubblicato

del

Ancora una conferma importante per la giovanissima Michela Terranova che ha conquistato la medaglia di bronzo nella categoria 52 kg all’European Cup di Poreć Croazia. Cinque incontri dal profilo tecnico altissimo per sbaragliare le avversarie e salire sul podio.

Una settimana fa la ragazza, che vive sull’isola di Ischia, Napoli, con enormi difficoltà anche logistiche per potersi allenare e partecipare alle competizioni, è stata convocata dalla Nazionale Italiana di Judo per effettuare una settimana di ritiro pre gara presso il centro Olimpico di Lignano dove hanno effettuato la preparazione e la Bolla come prevedono le leggi Covid.

Ed è arrivata la medaglia, a conclusione di un lavoro continuo e certosino fatto di tanti allenamenti tecnici e di preparazione atletica della giovanissima Michela, classe 2005, figlia d’arte: suo padre Rosario, pure lui judoka, istruttore, è ovviamente felice del successo.

Una grande soddisfazione per tutta la comunità di Ischia visto che si trattava della prima gara internazionale post pandemia.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto