Collegati con noi

Sport

La Serie A cerca un presidente ma non lo trova, domani quarto tentativo

Pubblicato

del

La Lega Serie A si prepara al quarto tentativo per eleggere il nuovo presidente. Dopo le prime tre assemblee andate a vuoto, domani infatti i club della massima serie si ritroveranno negli uffici di via Rosellini a Milano nella terza assise elettiva. Ma il tempo inizia a stringere, perche’ il rischio commissariamento da parte della Figc si fa sempre piu’ vicino, considerando che i club hanno infatti tempo fino al prossimo 24 marzo per eleggere il nuovo presidente ed evitare l’intervento federale. E l’ipotesi che anche domani si assista ad una nuova fumata nera non e’ cosi’ improbabile. La situazione, infatti, e’ complessa. Al momento sono tre i candidati ufficiali, ovvero l’ex dg della Rai Mauro Masi, l’economista e presidente di Societe Generale Lorenzo Bini Smaghi e il capo di gabinetto del ministero della Cultura Lorenzo Casini, al quale si e’ aggiunto negli ultimi giorni il nome di Andrea Abodi, ex presidente della Lega Serie B e oggi numero uno dell’Istituto per il Credito Sportivo. Ruolo quest’ultimo su cui ruota il tema dell’incandidabilita’ di Abodi, anche se la questione sembra risolvibile con le eventuali dimissioni dalla presidenza dell’ICS. I fronti dei club sembrano infatti essersi quasi polarizzati intorno alle candidature di Casini e Abodi, con Napoli, Lazio e Fiorentina che spingono per il primo e Torino, Cagliari, Inter e Milan tra le altre a favore del secondo. Anche se non c’e’ certezza sui numeri: servono 11 voti a favore per l’elezione, quorum che ad oggi non sembra avere nessuno dei nomi in corsa. Domani e’ prevista una nuova audizione dei candidati in Lega, ma anche su questo punto non ci sono certezze su chi si presentera’, dopo che nell’ultima riunione si era presentato in via Rosellini il solo Casini. Il rischio cosi’ e’ di una nuova assemblea a vuoto, con il termine per il commissariamento sempre piu’ vicino, dopo aver gia’ nominato, tra l’altro, Gennaro Terracciano come commissario ad acta sul tema statuto per adeguarlo ai principi informatori federali sulle maggioranze, altro punto all’ordine del giorno dell’assemblea di domani dopo le riunioni delle ultime settimane. In ballo resta sempre la “gestione dei diritti collettivi NON-audiovisivi”, ovvero la parte di diritti commerciali e sponsor non regolati dalla Legge Melandri (compresi ad esempio i diritti legati a blockchain e metaverso), che valgono circa 50 milioni, ma che sono una delle fonti di entrate maggiormente in crescita nelle ultime stagioni per la Serie A.

Advertisement

Sport

Tennis, Napoli Cup ATP250, torna lo stadio del mare da 4mila posti sul lungomare: uno spettacolo

Pubblicato

del

Sono iniziati i lavori per la costruzione dell’Arena da 4.000 posti sul lungomare di Napoli, in Rotonda Diaz: sarà l’attrazione e il cuore pulsante della Tennis Napoli Cup, torneo Atp250 in programma dal 17 al 23 ottobre (qualificazioni il 15 e il 16 ottobre). Dopo la trasformazione della superficie di tre campi del Tennis Club Napoli, da terra rossa a cemento, è partita l’operazione più importante, con l’allestimento dell’Arena che rappresenta il gioiellino dell’appuntamento mondiale in Villa.

”Nonostante il maltempo di questi giorni che ci sta facendo inevitabilmente soffrire – ha spiegato l’organizzatore Cosimo Napolitano – saremo pronti. Contiamo per mercoledì 12 o giovedì 13 ottobre di effettuare le tanto attese prove tennistiche”. Con la direzione dei lavori affidata all’architetto Diego Marotta, il team di Italstage ha iniziato a montare una parte delle tribune dell’Arena.  I passaggi che seguiranno nei prossimi giorni per l’allestimento del campo centrale in cemento sono tutti importanti e in sequenza: ”Si tratta di passaggi uno successivo all’altro, obbligatori per la perfetta realizzazione del campo – illustra nei particolari Cosimo Napolitano -. Si provvederà a disegnare e gettare il bordo del perimetro del campo, che poi verrà riempito con degli inerti che creeranno la base per stendere la platea di legno, con il tappetino, il cemento e la relativa resina”. L’Arena sarà una struttura ad alta tecnologia, tutto l’impianto perimetrale del campo sarà dotato di tecnologia Led con un backdrop di due metri sul lato corto del campo centrale, come nei grandi tornei dell’ATP Tour. ”Durante il challenger del 2021 a Napoli abbiamo fatto intravedere le novità che metteremo in pratica nell’ATP 250 – ha aggiunto Napolitano -, qualcosa di bello che a Napoli non si è mai visto. Ora le stiamo realizzando tutte, con l’aggiunta di effetti grafici particolari e nuovi, tutto ad altissima tecnologia”.

Continua a leggere

Sport

Tennis: Sonego vince torneo Metz, Bublik sconfitto in due set

Pubblicato

del

 L’azzurro Lorenzo Sonego ha vinto il torneo Atp 250 di Metz, in Francia, battendo in due set in finale il kazako Alexander Bublik, col punteggio di 7-6, 6-2. Per il torinese si trattava della prima finale del 2022, la quinta in carriera, che gli ha consentito di portare a tre i tornei vinti nel circuito, dopo Antalya 2019 e Cagliari 2021.

Continua a leggere

Sport

Tennis: Panatta attacca Tiafoe e Sock, trogloditi contro Federer

Pubblicato

del

Adriano Panatta all’attacco di Frances Tiafoe e Jack Sock: a suo avviso la coppia americana ha mancato gravemente di rispetto a Roger Federer e Rafa Nadal nel doppio di Laver Cup di venerdi’ sera, partita d’addio del campione svizzero. “Ho trovato di cattivo gusto, volgare e villano che quei due americani tiravano a tutta forza in faccia a Federer e Nadal”, ha detto Panatta intervenendo al Festival dello Sport a Trento, “lo fanno solo perche’ non sono capaci di fare altro. Non sanno minimamente cos’e’ il tennis. Nemmeno lo possono capire. Sono dei trogloditi del tennis ma soprattutto due villani nei confronti di due campioni del calibro e dell’educazione di Federer e Nadal. Ho pensato: Dio perche’ non mi dai la possibilita’ di entrare in campo come quando avevao 25 anni…”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto