Collegati con noi

Sport

Juventus, Agnelli: via del risanamento è già stata intrapresa

Pubblicato

del

L’ultimo bilancio, chiuso con una perdita di 254 milioni, e’ stato per la Juventus “certamente il momento piu’ amaro”, ma la “via del risanamento economico e’ gia’ stata intrapresa dalla societa’”. Un “percorso a tappe molto impegnativo, che compare al termine delle tre stagioni contraddistinte dalla pandemia e passa attraverso momenti dolorosi”. Lo scrive il presidente Andrea Agnelli nella lettera agli azionisti. Il club “ha messo a punto, appena il contesto esterno lo ha permesso, un nuovo piano triennale nella consapevolezza che il triennio appena terminato non rappresenti la fine di un percorso espansivo, vanificato dalla pandemia”. La nuova roadmap, approvata dal consiglio di amministrazione della Juventus nel giugno scorso, “e’ il punto di partenza – sottolinea Agnelli – di un nuovo viaggio fatto soprattutto di calcio. di innovazione e di responsabilita’ verso le nuove esigenze che la societa’ richiede”. Si basa su “5 solidi pilastri, che costituiscono altrettante sfide in cui la Juventus tutta, in campo e fuori dal campo e’ chiamata”: il pilastro finanziario, nell’ambito del quale “l’operazione straordinaria di aumento di capitale e’ stata la tappa iniziale”, quello gestionale, con l’obiettivo di “garantire l’eccellenza operativa in ogni attivita’ a sostengo di uno sviluppo del brand che ha l’aspirazione di diventare attrattivo per le giovani generazioni (Z e Alpha) e intende diventare realmente globale”. Il terzo pilastro descritto da Agnelli nella lettera agli azionisti e’ quello sportivo, “il nostro core business e sempre lo sara’”, ci sono inoltre il pilastro ESG, della sostenibilita’, e, infine il “pilastro politico”.

Advertisement

In Evidenza

Brasile, Pelè di nuovo in ospedale: la figlia tranquillizza i tifosi

Pubblicato

del

I brasiliani sono divisi tra la gioia di vedere la loro Nazionale già qualificata agli ottavi del mondiale in Qatar e l’ansia per le condizioni di salute di Pelé, O’ Rei, 82 anni e di nuovo ricoverato. Dopo il primo allarme riportato da alcuni media è la figlia Kely Nascimento, che è al seguito della nazionale verdeoro a spiegare che non ci sarebbe emergenza: “Mio papà, ha scritto su Instagram, è ricoverato in ospedale, stanno aggiornando le terapie. Non salterò su un volo per correre in Brasile, io andrò a Capodanno”.

Inizialmente i media brasiliani avevano scritto che Pelè sarebbe stato sottoposto ad esami approfonditi perchè i medici erano preoccupati dal fatto che la chemioterapia non si sarebbe dimostrata particolarmente efficace.

 

Continua a leggere

Sport

Ciclismo in lutto, morto Davide Rebellin travolto da un camion

Pubblicato

del

Era in sella alla sua bicicletta quando è stato travolto da un camion: è morto così Davide Rebellin, 51 anni, ex ciclista. L’incidente che ha provocato la morte dell’ex corridore è avvenuto a Montebello vicentino, in provincia di Vincenzo. Il grosso camion avrebbe urtato Rebellin e poi avrebbe proseguito forse addirittura senza accorgersi del ciclismo. Il mondo dello sport è sotto choc per la tragica fine del campione.

Continua a leggere

Sport

Casamicciola, 100 mila euro dal Napoli: la solidarietà del calcio

Pubblicato

del

Un tweet commosso e la solidarietà concreta: “Siamo vicini a chi è stato colpito dalla tragedia di Ischia- scrive il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis- e il Calcio Napoli verserà 100.000 euro per le vittime dell’alluvione”.

Il mondo del calcio esprime la sua solidarietà, in particolare i calciatori del Napoli, presenti ed ex, come Faouzi Ghoulam che sui social scrive: “Forza Ischia”, legatissimo al luogo dove ha trascorso le vacanze con la famiglia e con l’amico Koulibaly, che ha dedicato a Ischia il suo gol contro l’Ecuador.

Da Toronto ha fatto sentire la sua vicinanza Lorenzo Insigne.

Anche Giovanni Simeone ha voluto far sentire la sua vicinanza: lui Ischia l’ha scoperta da poco ma l0’ha subito amata.

Giovanni Simeone

Anche dal mondo del calcio meno ricco arriva la solidarietà, è il caso dello Sporting Venafro che ha voluto ‘girare’ il suo incasso alla Virtus Forio, squadra isolana. “Vogliamo, seppur con un piccolo gesto, ha detto il presidnte Gianluca Primavera- dimostrare che il futsal non è solo la gara del sabato, l’allenamento o la vittoria tanto attesa. Il futsal è anche vicinanza nei momenti di difficoltà”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto