Collegati con noi

Sport

Il Milan torna in vetta con un gol di Ibrahimovic, è corsa a tre per lo scudetto

amministratore

Pubblicato

del

Il testa-coda non concede scampo al Crotone e il Milan non ha difficolta’ a confezionare il controsorpasso all’Inter. Ci pensa Ibra a scuotere l’approccio morbido dei rossoneri. Una sua doppietta spiana la strada per il 4-0 finale e gli permette di sfondare quota 500 gol nelle squadre di club (ora 501). E’ tempo di conti straordinari per lo svedese: 23 gol col Milan, 223 in Italia, 16 gol in 17 gare questa stagione. E i rossoneri si riprendono la testa della classifica in una giornata che struttura una corsa a tre per lo scudetto. Le due milanesi sentono il fiato sul collo della Juve di Pirlo che regola col minimo sforzo la Roma scavalcandola in classifica. Se battera’ il Napoli nel recupero, la Juve si portera’ a -1 dell’Inter e a -2 del Milan. Insegue la Lazio che inanella la sesta vittoria di fila liquidando il Cagliari 1-0 grazie ad un gol di Ciro Immobile ed aggancia la Roma al quarto posto. La classifica cannonieri riflette questa supremazia ormai consolidata: Ronaldo, lanciato verso il record di Pele’, guida con 16 reti mentre a 14 ci sono Lukaku e Ibra, i duellanti nell’alterco di Coppa Italia. Per Roma, Napoli, Lazio e Atalanta si profila una lunga volata solo per il quarto posto. Nelle altre gare pari divertente tra Benevento e Sampdoria mentre il Verona continua a perdere colpi e si fa infilare dall’Udinese che, dopo un lungo digiuno, vince due gare di seguito portandosi in una zona tranquilla del centroclassifica grazie a una splendida gara di Deulofeu. Il Crotone comincia spavaldo a San Siro col duo offensivo Ounas-Di Carmine che sfiora il vantaggio. Ma una triangolazione alla mezz’ora con Leao consente a Ibra di mettere in riga i calabresi. Grande conclusione per il gol n. 500. Senza Bennacer, Kjaer e Calhanoglu a mezzo servizio il Milan dosa le energie, ma lo svedese fa squadra da solo e raddoppia su iniziativa di ‘speedy’ Hernandez. Ibra e’ solo in mezzo all’area con una difesa imbarazzante che poi in pochi minuti si fa infilare anche da una doppietta di Rebic. Il reparto arretrato di Stroppa e’ il peggiore, con 50 gol subiti. Il Milan stravince senza apparente difficolta’ e nel prossimo turno spera di giovarsi dei big match Napoli-Juve e Inter-Lazio. Senza De Paul, il suo giocatore migliore, l’Udinese conferma i suoi miglioramenti. Dopo avere fermato Atalanta e Inter i friulani vincono alla Spezia e poi stendono il Verona di Juric che sta pagando la stanchezza per un girone d’andata di grande spessore. Esordio per Llorente, ma a decidere la gara e’ Deulofeu: prima si beve Di Marco e costringe Silvestri all’autogol. Poi lo spagnolo si mette in proprio e con un gran tiro segna il gol della sicurezza. Il pari tra Benevento e Sampdoria consente alle due squadre di fare un altro passo verso la quota salvezza. Meglio i liguri nel primo tempo, poi passa il Benevento con Caprari e potrebbe raddoppiare, ma alla fine Keita fissa il pari. Visto il rendimento di Benevento e Spezia, delle tre neopromosse solo il Crotone sembra avviato a un repentino ritorno nella cadetteria.

Advertisement

Sport

L’Italia chiude a punteggio pieno, liquidato anche il Galles

amministratore

Pubblicato

del

L’Italia gestisce senza problemi il match contro il Galles, l’ultimo della fase a gironi di Euro 2020 che chiude a punteggio pieno (9 punti). In gol per gli azzurri nel primo tempo, Matteo Pessina che poi nel secondo si e’ fatto ammonire. Il Galles si e’ fatto vivo negli ultimi 45 minuti con Bale al 75esimo sbagliando il tiro. Ma il Galles ha praticamente giocato tutto il secondo tempo in 10 per un brutto fallo di Ampadu su Bernardeschi al 55 esimo: per lui rosso diretto e tanto nervosismo da parte dei suoi compagni.

Verratti ha indossato la fascia di capitano al posto di Bonucci che e’ uscito dopo il primo tempo e ha fatto posto ad Acerbi. Spazio anche a Raspadori e Cristante al posto di Jorginho e Bernardeschi. All’85esimo, fuori fra i fischi anche Bale, al suo posto e’ entrato Brooks e Devis al posto di William, esce Allen ed entra Levitt. Esordio al 86esimo di Castrovilli al posto di Pessina. E nel finale, esce anche Donnarumma per lasciare il posto a Sirigu. L’arbitro ha concesso tre minuti di recupero in una partita che, sotto alcuni aspetti, e’ stata una specie di test per valutare le condizioni di Verratti, rimasto in campo per tutti i 90 minuti.

Continua a leggere

In Evidenza

F1 in Francia, disastro Ferrari e vittoria a Verstappen

Avatar

Pubblicato

del

La Red Bull di Max Verstappen vince il Gran Premio di Francia al Paul Ricard di Le Castellet. L’olandese precede la Mercedes di Lewis Hamilton e il compagno di scuderia Sergio Perez. Male le Ferrari, entrambe fuori dalla top ten e dai punti con Carlos Sainz undicesimo e Charles Leclerc sedicesimo.  Quarta posizione nel Gran Premio di Francia per la Mercedes di Bottas che precede le Mclaren di Norris e Ricciardo. Settima la Alpha Tauri di Gasly davanti alla Alpine di Alonso ed alle Aston Martin di Vettel e Stroll.

Continua a leggere

In Evidenza

Judo, bronzo per la giovanissima Michela Terranova nella Coppa Europa in Croazia

Avatar

Pubblicato

del

Ancora una conferma importante per la giovanissima Michela Terranova che ha conquistato la medaglia di bronzo nella categoria 52 kg all’European Cup di Poreć Croazia. Cinque incontri dal profilo tecnico altissimo per sbaragliare le avversarie e salire sul podio.

Una settimana fa la ragazza, che vive sull’isola di Ischia, Napoli, con enormi difficoltà anche logistiche per potersi allenare e partecipare alle competizioni, è stata convocata dalla Nazionale Italiana di Judo per effettuare una settimana di ritiro pre gara presso il centro Olimpico di Lignano dove hanno effettuato la preparazione e la Bolla come prevedono le leggi Covid.

Ed è arrivata la medaglia, a conclusione di un lavoro continuo e certosino fatto di tanti allenamenti tecnici e di preparazione atletica della giovanissima Michela, classe 2005, figlia d’arte: suo padre Rosario, pure lui judoka, istruttore, è ovviamente felice del successo.

Una grande soddisfazione per tutta la comunità di Ischia visto che si trattava della prima gara internazionale post pandemia.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto