Collegati con noi

Cronache

Folla per “Spelacchio”, si accende il Natale di Roma

Avatar

Pubblicato

del

Si è acceso questa sera l’albero di Natale di Roma, soprannominato in maniera ironica dal 2017 ‘Spelacchio’. Ad inaugurarlo, in una piazza Venezia strapiena di gente, la sindaca Virginia Raggi dando il via anche all’illuminazione dell’attigua via del Corso, nota strada dello shopping della Capitale. Parte, cosi’, ufficialmente il Natale di Roma: “Finalmente accendiamo l’albero piu’ famoso del mondo. Sara’ acceso 24 ore al giorno fino al 6 gennaio”, ha esultato Raggi improvvisando un dialogo a tu per tu con l’abete ‘parlante’. A sottolineare il ‘ritorno’ dell’albero – quest’anno ravvivato da 80 mila luci a led e 1.000 addobbi tra sfere e cristalli di neve – l’esibizione degli allievi della scuola di canto corale del Teatro dell’Opera. Oltre 22 metri di altezza e proveniente da Cittiglio (Varese), e’ sponsorizzato da IGPDecaux con i costi totali dell’allestimento a carico di Netflix. I colori predominanti delle sfere natalizie sono il rosso e l’oro. ‘Spelacchio’, rappresentato anche sui social come una star parlante, da star e’ stato trattato: questa sera ha attratto tantissime persone al centro di Roma, a migliaia, piu’ dello scorso anno. Un gruppo di persone impaziente di vederlo acceso, addirittura, ha rumoreggiato durante le ultime esibizioni musicali, accolte comunque dagli applausi.

L’ad di Acea Stefano Donnarumma, ha spiegato che l’illuminazione di via del Corso “consumera’ pochissimo”. Francesca Carotti ha augurato “buone feste alle famiglie di Roma e dell’Italia” a nome di Netflix. Prevista anche quest’anno un’area per famiglie e bimbi ispirata al primo film di animazione di Netflix, Klaus, dove sara’ possibile scattare foto e selfie in compagnia di Jesper e Klaus. Ci sara’ inoltre la possibilita’ di inviare le tradizionali letterine attraverso un ufficio postale interattivo a misura di bambino. L’albero di Roma fu soprannominato ‘Spelacchio’ nel Natale del 2017 quando sui social si polemizzo’ a lungo per la sue fronde spoglie che lo facevano apparire decisamente ‘spelacchiato’. Dopo una vera e propria bufera di critiche, con il passare tempo a vincere fu la ‘personificazione’ dell’abete sui cui rami iniziarono a spuntare lettere di sostegno da parte di romani (soprattutto giovani e giovanissimi) e turisti. Per le festivita’ successive ovviamente gli alberi di piazza Venezia sono stati diversi ma hanno preso il medesimo nomignolo, per scelta questa volta della stessa amministrazione e dello sponsor.

Advertisement

Cronache

Traffico internazionale di droga, 14 arresti a Napoli

Avatar

Pubblicato

del

Uomini e donne della Squadra Mobile di Napoli, con la collaborazione della Squadra Mobile di Caserta, hanno eseguito un’ordinanza cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari su richiesta della DDA, nei confronti di 14 indagati gravemente indiziati di traffico internazionale e spaccio di sostanze stupefacenti. Con il medesimo provvedimento cautelare è stato, inoltre, disposto il sequestro di beni immobili, autovetture, motoveicoli, conti correnti e quote societarie. Le attività di indagine, si legge nell’ordinanza, traggono origine dall’incendio sviluppatosi, in data 14 giugno 2018, all’interno del bar “Le Shabby Cafè”, in via Toledo n. 33 a Napoli, gestito da una delle società riconducibili agli indagati.

Gli elementi raccolti hanno consentito di individuare un consolidato traffico di cocaina, importata dai Paesi Bassi, riferibile alla famiglia Bonavolta, parte del cartello camorristico Mazzarella.

Il quadro indiziario è costituito dalle intercettazioni e dai riscontri, arresti e sequestri di sostanza stupefacente e di somme di denaro.

In particolare l’arresto di uno dei corrieri, avvenuto l’11.04.2019, al rientro da un viaggio dall’Olanda per conto dell’organizzazione, trovato in possesso di circa 7 kg si sostanza stupefacente del tipo cocaina ed il sequestro di una grossa somma di denaro, 557.410,00 euro, nei confronti di altri due corrieri, somma destinata all’acquisto di sostanza stupefacente e strettamente collegata ad uno degli innumerevoli viaggi organizzati per l’acquisto all’estero di sostanza stupefacente.

Ulteriore riscontro è stato acquisito con il sequestro di persona a scopo di estorsione nei confronti cognato di uno dei corrieri a causa di un debito, di 350.000,00 euro, per l’acquisto all’estero di sostanza stupefacente.

Di seguito si riportano i nomi degli arrestati:

  • 1) BALZAMO Elena;
  • 2) BONAVOLTA Luigi;
  • 3) BONAVOLTA Mariano;
  • 4) BONAVOLTA Salvatore;
  • 5) CAPUTO Roberto ;
  • 6)COZZOLINO Filomena;
  • 7) DEL VECCHIO Pasquale;
  • 8) DEL VECCHIO Rosario;
  • 9)MONACO Carlo );
  • 10) NOCERA Cira;
  • 11) NOCERA Mariangela;
  • 12) NOCERA Giuseppe ;
  • 13) ORLANDO Luciano;
  • 14) SASSOLINO Alberto;

Continua a leggere

Cronache

Agguato , stile mafioso, notte , Sant’Antimo, ferito gravemente, 21enne ,incensurato

Avatar

Pubblicato

del

Agguato nella notte a Sant’Antimo. Un ragazzo 21enne è stato gambizzato con  6 proiettili alle gambe. Il giovane è incensurato. È stato colpito mentre camminava in corso Europa con un amico, anch’egli privo di legami con la criminalità e rimasto illeso. Il 21enne è stato trasportato all’ospedale civile di Frattamaggiore dove è tuttora ricoverato in gravi condizioni, è in  coma farmacologico indotto, a seguito di un complesso intervento chirurgico per estrarre le pallottole. Il giovane ha perso molto sangue. Sull’agguato indagano i carabinieri del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna e della Tenenza di Sant’Antimo che hanno trovato sul luogo alcuni bossoli calibro 9×21. Ancora ignoti autori e movente dell’agguato. Sarà determinante la collaborazione del giovane rimasto illeso a capire chi e perchè ha sparato e quasi ucciso il 21enne.

Continua a leggere

Cronache

Maltratta moglie e in presenza dei Carabinieri la minaccia

Avatar

Pubblicato

del

Maltratta la moglie e poi, in presenza dei Carabinieri, la minaccia di morte: un 54enne è stato arrestato a Ercolano (Napoli). A seguito di una telefonata al 112, i Carabinieri della tenenza di Ercolano insieme a quelli della sezione operativa della compagnia di Torre del Greco sono giunti nell’ abitazione dei due e hanno constatato che dopo l’ennesima lite la donna era stata presa a schiaffi e pugni dal marito. Il 54enne anche in presenza dei militari ha minacciato di morte la donna: a quel punto, hanno tentato di calmare l’uomo che ha finito per spintonarli. Arrestato, il 54enne è stato condotto n carcere con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto