Collegati con noi

Cronache

Fnsi a congresso a Levico Terme, il segretario generale Lorusso: “Informazione sotto attacco”

amministratore

Pubblicato

del

La “stampa e’ sotto attacco”, perche’ il potere punta alla “cancellazione del pluralismo” a favore del “pensiero unico”, che mina la liberta’ dei cittadini attraverso la carenza di informazioni. E’ la denuncia del segretario generale del Fnsi, Raffaele Lorusso, pronunciata dal palco del 28/o congresso del sindacato dei giornalisti, a Levico Terme, in Trentino, fino al 14 febbraio. Un congresso intitolato ad Antonio Megalizzi, il giovane collega morto in seguito all’attentato di Strasburgo di dicembre. Proprio sulla liberta’ d’informazione il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha centrato il suo indirizzo di saluto inviato al congresso. “Liberta’ di informazione e democrazia – ha scritto – sono elementi inscindibili. La vita della Repubblica e la nostra Costituzione sono profondamente segnate da questo principio” ha proseguito, citando “l’art. 21 della Costituzione, riferimento fondamentale per il diritto-dovere del cittadino di attingere a un’informazione libera per alimentare le proprie scelte in modo consapevole”. Un principio, secondo Mattarella, che non puo’ arrestarsi di fronte alla rete e alle crescenti difficolta’ nel riconoscere le fake news. “Argine”, secondo la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, puo’ essere un giornalista sempre piu’ preparato, aggiornato e rispettoso della deontologia, ha mandato a dire a suo volta in un messaggio di buon lavoro. Lorusso ha bollato “insulti e ingiurie”, come “attacco ai principi stessi della Costituzione, affermando che “servono coraggio e determinazione per dare nuova dignita’ alla categoria”. Una categoria in cui il numero di pensionati cresce, mentre calano le assunzioni.

A sottolineare la responsabilita’ del lavoro giornalistico, cosi’ come dell’operato dei politici per il peso sulla vita delle persone e’ giunto il messaggio del presidente della Camera, Roberto Fico, che ha affermato la necessita’ di “rafforzare ogni giorno l’autonomia dei cronisti rispetto a ogni tipo di influenza esterna, per tutelare una professione centrale per la democrazia”, oltre a quella di rivedere la governance della Rai, perche’ e’ “fondamentale per la democrazia poter contare su un servizio pubblico di grande qualita’, al passo con i tempi e totalmente indipendente dalla politica”. Politica che dal Parlamento europeo, con un messaggio del presidente, Antonio Tajani, ha promesso di lavorare alla difesa dei diritti, “anche sul fronte dei diritti d’autore. Non ci arrenderemo – ha garantito – al far-west del web”.

Advertisement

Cronache

Pasqua tragica a Monopoli per un 26enne: gli va per traverso un boccone e muore soffocato

amministratore

Pubblicato

del

Un boccone di carne ha causato la morte per soffocamento di un 26 enne di Monopoli, Bari. Il giovane era a casa dello zio per il pranzo pasquale e quando i commensali riuniti a tavola si sono accorti che stava soffocando hanno provato a fare le manovre per liberargli la gola ma non ci sono riusciti così hanno allertato il 118. Giunto in ospedale però neppure i medici sono riusciti ad estrarre il pezzo di carne che nel frattempo aveva istruito le vie respiratorie del giovane ed hanno effettuato una tracheotomia ma ormai era troppo tardi e il giovane è morto. Sulla vicenda indaga la polizia anche se con ogni probabilità si è trattato di una tragica fatalità.

Continua a leggere

Cronache

Salerno, donna accoltellata al cuore per strada dal suo stalker

Avatar

Pubblicato

del

Tragedia della follia  a Salerno.  Un uomo ha accoltellato una giovane romena. La donna è ora al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio e ruggi d’Aragona e la sua vita è appesa ad un filo: alla 39enne è stato inferto un colpo al cuore. L’uomo è stato invece bloccato da alcuni carabinieri di pattuglia in centro che sono accorsi sul luogo della tragedia ed hanno fermato l’accoltellatore nell’immediatezza dei fatti. La donna era da tempo oggetto di morbose attenzioni di quell’uomo che ha precedenti proprio per stalking..

Continua a leggere

Cronache

Pasqua a Napoli: tutti in fila per Caravaggio a Capodimonte

Avatar

Pubblicato

del

Lunghe file al museo di Capodimonte per la mostra “Caravaggio Napoli”: solo nel lunedi’ in albis 2396 ingressi. Molti visitatori hanno scelto il biglietto integrato (con 1 solo euro di differenza infatti e’ possibile visitare anche il museo con le preziose collezioni e le altre due mostre in corso: Depositi di Capodimonte e Jan Fabre). A dieci giorni dall’inaugurazione, l’esposizione ha superato i 10mila ingressi e si prepara alle prossime festivita’: 25 aprile e 1 maggio. Positivo anche il confronto con lo scorso anno: nonostante la Pasqua 2018 coincidesse con la prima domenica ad ingresso gratuito, tutto il weekend di Pasqua 2019 fa registrare un incremento del 30%. Soddisfatto il direttore Sylvain Bellenger: “Siamo giunti a queste festivita’ con un’offerta culturale variegata: ben 3 mostre (Caravaggio, Fabre e Depositi) e un museo sempre piu’ accessibile con tutte le sezioni aperte, dalla ritrovata collezione De Ciccio all’Armeria Farnesiana e borbonica fino all’arte contemporanea”.

Continua a leggere

In rilievo