Collegati con noi

Sport

Europa League: consigli utili per chi segue il Napoli a Salisburgo

Marina Delfi

Pubblicato

del

Qualche indicazione utile per i tifosi del Napoli che seguiranno la partita di ritorno degli ottavi di finale di Europa League, Salisburgo – Napoli  del 14 marzo. Una specie di guida pubblicata dalla SSC Napoli.

Per i sostenitori del Napoli è stato organizzato un meeting point. Il punto di incontro è a “Rudolfskai”, nel centro storico; gli Shuttle Bus porteranno i fan direttamente alla Red Bull Arena e torneranno dopo la partita.

Qualche nota sulla sicurezza alla Red Bull Arena di Salzburg:

Entrando alla Red Bull Arena, il visitatore accetta il regolamento dello stadio ed è quindi tenuto a rispettarlo.

Le istruzioni fornite dal personale deputato alla sicurezza dell’impianto – funzionari pubblici, polizia, vigili del fuoco e steward – devono essere seguite tassativamente.

I biglietti scontati e i biglietti per i bambini sono trasferibili solamente a beneficio di una persona appartenente alla stessa categoria oppure a una categoria inferiore (è necessario presentare un documento di identità).

I biglietti perdono validità quando il titolare esce dallo stadio.

È vietato introdurre nello stadio qualsiasi tipo di oggetti (potenzialmente) pericolosi (si vedano gli avvisi presenti alle entrate). Il personale deputato alla sicurezza e gli steward hanno il diritto di ispezionare e sequestrare tali oggetti all’entrata dello stadio mediante perquisizioni e ispezioni di eventuali borse ecc.

Nei giorni dell’evento, è severamente vietato utilizzare droni o simili oggetti volanti al di sopra dello stadio e dell’intera area dell’impianto per tutta la durata dell’evento, nonché nelle due ore successive alla fine dello stesso. È inoltre vietato introdurre allo stadio droni o simili oggetti volanti.

È vietato sostare sulle scale e sulle vie di fuga, così come è vietato affollare e posizionarsi sulle transenne e sulle barriere.

All’interno dello stadio è vietato fumare pipe, sigari e sigarette.

A coloro che si trovino sotto l’influenza di alcol o droghe, a tutti coloro che non rispettino il regolamento dello stadio o gli obblighi contenuti nel Veranstaltungsgesetz, la legge che regola gli eventi nella città di Salisburgo, o a chi ostenti un comportamento non adeguato, potrà essere negato l’accesso allo stadio oppure tali soggetti potranno essere espulsi dallo stadio senza aver alcun diritto al rimborso del biglietto.

La distribuzione di materiale pubblicitario, l’allestimento di stand espositivi e di vendita oppure l’affissione di poster e manifesti all’interno dello stadio, nell’area dello stadio o nel parcheggio, sono soggetti a pagamento e sono consentiti solamente previo consenso scritto da parte dell’organizzatore.

Entrando allo stadio, i visitatori garantiscono all’organizzatore il diritto irrevocabile e illimitato di utilizzare e sfruttare ogni rappresentazione della propria persona (l’immagine o i suoni) su ogni mezzo di comunicazione e tecnologie future, a livello mondiale. I visitatori non riceveranno alcun compenso per aver garantito tali diritti.

Le persone soggette a DASPO non potranno entrare allo stadio. Il mancato rispetto del divieto può provocare conseguenze civili o penali. La polizia è inoltre autorizzata ad allontanare le persone soggette a DASPO dall’eventuale area di sicurezza allestita attorno all’impianto.

In occasione degli incontri di calcio, saranno applicate le linee guida della Bundesliga austriaca e le linee guida ÖFB/UEFA/FIFA. L’organizzatore si riserva il diritto esclusivo di assicurarsi e tutelarsi dai visitatori il cui comportamento possa causare danni alle infrastrutture o coloro che incorrano in sanzioni da parte della Bundesliga austriaca, la ÖFB/la UEFA e/o la FIFA.

 

 

 

Advertisement

Sport

Atletica, magnifica Larissa Iapichino: ha superato mamma Fiona May ed è oro a Euro Under 20

Avatar

Pubblicato

del

A 17 anni Larissa Iapichino e’ la campionessa europea under 20 del salto in lungo e sale sul podio come mamma Fiona May che vinse l’oro nel 1987 a Birmingham con la maglia della Gran Bretagna. Tutta in crescita la gara dell’azzurra doppia figlia d’arte (papa’ l’ex astista Gianni) che inizia con 5,93 sotto la pioggia. Poi 6,37, 6,33, 6,51, 6,58 e il 6,53 finale. E’ il quarto oro azzurro a Boras, eguagliato il record di San Sebastian 1993, nella mattinata in cui gli azzurri festeggiano anche l’argento di Riccardo Orsoni nei 10000 di marcia e il bronzo di Elisa Ducoli nei 3000.

Continua a leggere

Sport

Dimaro, la scommessa dei “biondi” del Napoli

Avatar

Pubblicato

del

Bravi, belli, biondi. Sarà per vezzo, per scaramanzia o goliardia. Fatto sta che alcuni giocatori del Napoli hanno scelto di modificare il proprio look in questa fase del ritiro precampionato qui a Dimaro Folgarida. In fondo sono ragazzi e va bene così. Sintomo anche di quell’armonia che pervade il gruppo.

Perché è proprio questo uno degli elementi che emerge di più, osservando la squadra che si allena dalla tribuna del campo di Carciato: tanto lavoro ma anche la simpatia e l’amicizia tra giocatori e tutto lo staff. José Maria Callejon ha scelto un grigio platinato. Una novità per lui da quando veste la maglia azzurra. Hanno optato invece per la sfumatura bionda Gianluca Gaetano, Elseid Hysaj, Lorenzo Tonelli e Dries Mertens. In fondo sono ragazzi e va bene così.

Continua a leggere

Esteri

Calcio, terrore Palmeiras: aereo rischia di cadere a Mendoza

Avatar

Pubblicato

del

Momenti di terrore per i calciatori del Palmeiras, e lo staff medico, societario e dirigenziale del club, dopo che l’aereo a bordo del quale si trovava la squadra campione del Brasile ha rischiato di precipitare mentre tentava di atterrare a Mendoza, in Argentina. Il velivolo ha avuto per due volte problemi in fase di atterraggio, al punto che il pilota ha dovuto interrompere la manovra e risalire, bruscamente, in alta quota. Piu’ di un componente della comitiva del ‘Verdao’, che proveniva da Fortaleza, dove aveva perso in campionato 2-0 col Ceara’, ed era diretta a Mendoza per il match di Libertadores contro il Godoy Cruz, si e’ sentito male e ha vomitato, secondo quanto hanno riferito fonti del club. Alla fine l’aereo del Palmeiras e’ atterrato sulla pista dello scalo di Rosario, e non si sa quando la partita con il Godoy potra’ essere giocata, e si parla anche di un possibile rinvio.

Continua a leggere

In rilievo