Collegati con noi

Sport

Dybala ce la fa, e Mourinho ripensa ai ‘Fab Four’

Pubblicato

del

Se sia la quiete prima della tempesta ancora non si sa, ma come lo scorso anno prima della gara con l’Inter, anche questa volta a far rumore e’ il silenzio di Jose’ Mourinho. I motivi, pero’, sono diversi rispetto al passato, perche’ la scorsa stagione, nel girone d’andata, era la prima volta contro la sua Inter dopo tanto tempo. Non voleva farsi tradire dall’emozione e scelse la via del silenzio. Oggi, invece, la ragione e’ ben diversa: domani a San Siro assistera’ alla partita dagli spalti e non dalla panchina per via della squalifica rimediata con l’espulsione nell’ultima domenica di campionato ed e’ ormai prassi a Trigoria disertare la sala stampa in queste occasioni. Alla vigilia di Inter-Roma, pero’, un sorriso avra’ sicuramente squarciato il silenzio dello Special One, perche’ dopo la seduta individuale di ieri e’ tornato ad allenarsi in gruppo Paulo Dybala. Convocazione strappata per Milano e magari anche qualcosa di piu’, perche’ e’ vero che la stanchezza per il viaggio intercontinentale tra mercoledi’ e giovedi’ notte si fa ancora sentire, ma da Trigoria filtra ottimismo circa l’utilizzo della Joya dal primo minuto. Alla fine l’uomo piu’ atteso non tradisce le aspettative nonostante a Roma queste due settimane di sosta siano state vissute con un costante moto d’ansia. Partito per l’America con un risentimento al flessore, Dybala non hai mai giocato nelle due amichevoli con la sua Argentina. Il ct Scaloni ha scelto la via conservativa e Mourinho ringrazia perche’ se dovesse giocare con l’Inter, non si rivedrebbe solo l’argentino ma la formula con i “Fab Four” al gran completo. Recuperato, infatti, anche Lorenzo Pellegrini che, come Dybala, aveva accusato un fastidio al flessore. Il capitano giallorosso e’ stato costretto a lasciare Coverciano per essere a disposizione con l’Inter, mentre chi in Nazionale non c’e’ proprio arrivato e’ stato Zaniolo. Il n. 22 giallorosso ha sfruttato anche i giorni di riposo per rimettere condizione nelle gambe dopo lo stop forzato per via della lussazione della spalla ed e’ pronto a scendere in campo. Ad accompagnarlo anche un sano senso di rivalsa verso una squadra che in lui non ha creduto, lasciandolo partire quando era in Primavera nell’affare Nainggolan. Ma non solo Zaniolo e’ in cerca di riscatto, perche’ Abraham da inizio stagione ha trovato solo due volte il gol, ma spesso le sue prestazioni sono finite al centro di tante critiche. La pausa con la sua Inghilterra non ha aiutato perche’ nelle gambe ha messo zero minuti e la nazionale e’ retrocessa in Nations League dopo la sfida persa, proprio a San Siro, con l’Italia. Domani ritrovera’ lo stadio, ma la speranza di Tammy e’ che il risultato sia diverso.

Advertisement

Sport

Casamicciola, 100 mila euro dal Napoli: la solidarietà del calcio

Pubblicato

del

Un tweet commosso e la solidarietà concreta: “Siamo vicini a chi è stato colpito dalla tragedia di Ischia- scrive il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis- e il Calcio Napoli verserà 100.000 euro per le vittime dell’alluvione”.

Il mondo del calcio esprime la sua solidarietà, in particolare i calciatori del Napoli, presenti ed ex, come Faouzi Ghoulam che sui social scrive: “Forza Ischia”, legatissimo al luogo dove ha trascorso le vacanze con la famiglia e con l’amico Koulibaly, che ha dedicato a Ischia il suo gol contro l’Ecuador.

Da Toronto ha fatto sentire la sua vicinanza Lorenzo Insigne.

Anche Giovanni Simeone ha voluto far sentire la sua vicinanza: lui Ischia l’ha scoperta da poco ma l0’ha subito amata.

Giovanni Simeone

Anche dal mondo del calcio meno ricco arriva la solidarietà, è il caso dello Sporting Venafro che ha voluto ‘girare’ il suo incasso alla Virtus Forio, squadra isolana. “Vogliamo, seppur con un piccolo gesto, ha detto il presidnte Gianluca Primavera- dimostrare che il futsal non è solo la gara del sabato, l’allenamento o la vittoria tanto attesa. Il futsal è anche vicinanza nei momenti di difficoltà”.

Continua a leggere

In Evidenza

Koulibaly segna, porta il Senegal agli ottavi e dedica il gol a Ischia

Pubblicato

del

Ha segnato il gol che ha battuto l’Ecuador e portato il Senegal agli ottavi di finale dei Mondiali 2022 ma Kalidou Koulibaly non era felice e alla fine della partita si è capito perchè: ha voluto dedicare quel gol e i suoi pensieri all’isola di Ischia. Una dedica speciale per Ischia gravemente colpita dall’alluvione di domenica scorsa, uno dei luoghi del cuore di Kalidou e della sua famiglia, dove ha trascorso le sue vacanze : “Dedico il gol a Ischia in questo momento difficile. A causa delle frane – ha ricordato l’ex difensore del Napoli – ci sono stati molti morti. A Ischia e ai suoi abitanti, per dare loro forza in questo momento così difficile – ha aggiunto – voglio dedicare questo gol”.

 

 

Continua a leggere

In Evidenza

Ferrari, stavolta Binotto lascia sul serio

Pubblicato

del

Binotto lascia la Ferrari: quelli che sembravano solo rumors qualche settimana fa, con conseguente smentita della Casa di Maranello adesso sono diventati realtà è l’annuncio arriva dai social dell’Azienda che lo scrive su Twitter.
“Ferrari annuncia di aver accettato le dimissioni di Mattia Binotto che il 31 dicembre lascerà il suo ruolo di Team Principal della Scuderia Ferrari. Così la Casa di Maranello ha annunciato la conclusione del rapporto con il Team Principal che ha guidato l’impegno del Cavallino Rampante negli ultimi quattro anni. Attesa da qualche giorno, la notizia è arrivata questa mattina e sancisce un passaggio di consegne che – come scritto nel comunicato ufficiale “dovrebbe concludersi nel nuovo anno”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto