Collegati con noi

In Evidenza

De Luca, Fontana e Zaia: c’è chi pensa agli affari, al fisco, all’autonomia e a spaccare l’Italia e chi pensa alle foto

Avatar

Pubblicato

del

Luca Zaia, Vincenzo De Luca e Attilio Fontana. Due presidenti leghisti e autonomisti delle due più importanti regioni del Nord che vogliono la Tav e pretendono autonomia fiscale e finanziaria per trattenere a casa tasse e gettito fiscale. E poi il presidente della giunta regionale della Campania: la regione più giovane d’Italia che dovrebbe essere il faro, la locomotrice del sud, che dovrebbe guidare la riscossa contro uno Stato centralista che da anni investe in sviluppo e infrastrutture miliardi di euro solo tra Veneto e Lombardia. Zaia e Fontana accomunati da investimenti su strade, autostrade, impiantistica industriale in materia di ambiente, Mose, Expo, Olimpiadi con soldi che arrivano da Roma e Bruxelles. De Luca che si arrabatta a smaltire qualche affaruccio sullo smaltimento della monnezza impacchettata, Circumvesuviana risanata con lacrime e sangue ma rimasta nel guado, impiantistica ambientale ferma, depuratori non funzionanti o non realizzati, zero investimenti su strade e autostrade, chiacchiere romane per il collegamento ferroviario Napoli Bari. Che cosa accomuna questi due Governatori che hanno soldi, investimenti e vogliono tenersi ancora più soldi con il presidente della Giunta regionale della Campania?

Advertisement

Cronache

Sarri e Giuda, la storia del passaggio alla Juventus finisce sul presepe di San Gregorio Armeno

Avatar

Pubblicato

del

Sarri che diventa Giuda. Il concetto è quello del tradimento. I denari, non sono trenta ma qualcosa di più. Servono, i denari, a condire lo scherzo tirato all’ex tecnico del Napoli da Genny Di Virgilio, artigiano del presepe di San Gregorio Armeno. È stato lui a riprodurre l’ex allenatore del Napoli da ieri ufficialmente allenatore della Juve come un Giuda del terzo Millennio.

Il buon Sarri riprodotto da Genny Di Virgilio, oltre a vestire la tuta dei bianconeri (che somiglia ad una tuta che un tempo si indossava in carcere), stringe in mano un sacchetto con la scritta ’30 denari’. “Ovviamente, come per altri lavori che fanno discutere, il mio intento è quello di far conoscere l’arte dei presepisti di San Gregorio Armeno anche quando non è Natale. E Sarri c’era già stato tra i pastori. Oggi – dice Di Virgilio – è lui che fa discutere per le sue scelte, e allora ho provato a farlo vivere con un pizzico di ironia. Non per questo si deve sentire offeso. In fondo Giuda era un apostolo e Gesù non poteva saperlo che l’avrebbe messo in croce” scherza Di Virgilio.

Continua a leggere

Cronache

Lo scrittore Andrea Camilleri è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santo Spirito di Roma

Avatar

Pubblicato

del

Lo scrittore Andrea Camilleri è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Santo Spirito di Roma. Camilleri è stato trasportato nel nosocomio romano stamani per un arresto cardiaco ed è in gravi condizioni.

L’inventore del Commissario Montalbano, autore bestseller, 93 anni, si stava preparando per essere per la prima volta alle antiche Terme di Caracalla, il 15 luglio, con lo spettacolo che racconta la sua Autodifesa di Caino. “Se potessi vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio ‘cunto’, passare tra il pubblico con la coppola in mano” ha detto più volte Camilleri. A rendere note le condizioni cliniche del paziente è la Asl Roma 1 che ha anche fatto sapere che rilascerà un bollettino medico alle ore 17.00 sullo stato di salute del paziente. “E’ stato ricoverato questa mattina alle ore 9.15 lo scrittore Andrea Camilleri. Arrivato in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori. E’ stato assistito dall’e’quipe dell’emergenza al Pronto Soccorso Santo Spirito e trasferito presso il Centro di Rianimazione dell’ospedale”.

Continua a leggere

Cronache

Si finge bambina su WhatsApp e abusa di tre minorenni

Avatar

Pubblicato

del

Un uomo di 48 anni che utilizzava in modo massiccio WhatsApp e che grazie a un profilo falso da ‘bambina’ ha abusato per tre anni di tre bambine tra gli 11 e i 13 anni, è stato arrestato grazie a una maestra che, attraverso il rapporto di fiducia con un’alunna, ha ottenuto le sue confidenze. L’uomo, residente in provincia di Lodi, è incensurato e soffre da tempo di problemi psicologici: secondo l’accusa, le attirava in casa dove erano costrette ad abusi e realizzava filmati. Ora si trova in carcere a Milano.

Continua a leggere

In rilievo