Collegati con noi

Corona Virus

Covid, Cirio: immunità di gregge entro agosto

Pubblicato

del

Nonostante la necessita’ di riorganizzare la campagna vaccinale alla luce delle nuove indicazioni che prescrivono i richiami di Astrazeneca con Pfizer, il Piemonte dovrebbe raggiungere comunque l’immunita’ di gregge entro agosto. Lo ha assicurato oggi il governatore Alberto Cirio. “Ora – ha spiegato Cirio – dobbiamo fare con Pfizer i richiami di AstraZeneca di marzo. Chi e’ partito prima tra le Regioni d’Italia ha piu’ richiami da fare. Il Piemonte e’ stato piu’ performante e ora se non venissero integrate le dosi di Pfizer sarebbe penalizzato. Al momento siamo gia’ a 20 mila rispetto alle 49 mila che dobbiamo integrare, quindi al 40%. Se non ci saranno altri scossoni nella comunicazione nazionale da parte parte della comunita’ scientifica – ha rimarcato – l’immunita’ di gregge per fine agosto sara’ possibile”. Cirio ha parlato anche della necessita’ di continuare a sensibilizzare gli over 60 che ancora non si sono vaccinati. “C’e’ una fetta di popolazione piemontese – ha osservato – che dobbiamo ogni giorno sensibilizzare. Dobbiamo spiegare che il vaccino e’ l’unica via, che tutti i vaccini funzionano. I benefici prevalgono nettamente sui costi. Stiamo cercando di rendere allettante e agevole la vaccinazione, anche se qualche freno viene dalla privacy”. Intanto la campagna vaccinale continua a ritmo serrato. Oggi taglio del nastro per il nuovo hub Carrefour-Le Gru, drive in da 120 dosi al giorno, dove due giornate saranno interamente dedicate alla vaccinazione dei collaboratori di Carrefour. Il centro si trova al piano terra del parcheggio multipiano, ed e’ gestito dalla Asl To3. “Siamo grati – ha detto Cirio visitandolo – a tutte le aziende che hanno dato la loro disponibilita’ a entrare a far parte del nostro esercito del vaccino. Il nostro obiettivo e’ stato fin dall’inizio quello di portare i vaccini il piu’ vicino possibile a ogni persona, per questo la collaborazione del mondo imprenditoriale e’ preziosa. Siamo particolarmente orgogliosi anche del fatto che Carrefour abbia avviato le prime vaccinazioni aziendali proprio nella nostra Regione e che il modello piemontese possa essere ora esportato in Italia”. A Torino ha aperto oggi anche un nuovo hub alla Fabbrica delle ‘e’, sede del Gruppo Abele. L’iniziativa vede collaborare Ospedale Koelliker, Gruppo Abele e Ascom. Il centro eroghera’ 400 dosi al giorno e si concentrera’ sulla vaccinazione di categorie come immigrati irregolari, vittime di maltrattamenti e senzatetto. Oggi l’Unita’ di Crisi della Regione ha comunicato 59 nuovi casi di contagio, pari allo 0,5% dei 12.619 tamponi eseguiti. I ricoverati in terapia intensiva sono 39 (-8 rispetto a ieri), quelli nelle degenze ordinarie sono 272(-19 rispetto a ieri). Tre i decessi, ma solo uno e’ avvenuto oggi. Le persone vaccinate sono 40.346, inclusi 16.377 richiami.

Advertisement

Corona Virus

Due arresti e denunce a corteo No Green Pass a Milano

Pubblicato

del

Il tredicesimo sabato di protesta No Green pass a Milano si conclude con un bilancio pesante, ma che poteva essere peggiore a fronte della presenza disordinata di parecchie migliaia di persone (10mila secondo la Questura), senza istanze unitarie se non un’avversione ai provvedimenti del Governo per contenere la pandemia da Covid 19, motivata nei modi piu’ vari, scientifici, sociali o libertari. Due gli arrestati, un romeno di 20 anni e un milanese di 58, per resistenza a Pubblico ufficiale. Sono stati bloccati il primo in via Borgogna, quando parte del corteo ha manifestato l’intenzione di dirigersi verso la sede della Cgil, il secondo in Foro Buonaparte, nei pressi di Largo la Foppa dove c’erano state altre tensioni. Il milanese avrebbe precedenti per reati comuni ed entrambi potrebbero comparire nel processo per direttissima nelle prossime ore. Otto, a ora, invece, le persone denunciate per interruzione di servizio pubblico, violenza privata, istigazione a disobbedire alle leggi e per manifestazione non preavvisata. Il corteo, che e’ sfilato per oltre cinque ore, infatti, ha sostanzialmente bloccato la circolazione, anche dei mezzi pubblici, fino a quando si e’ sciolta, dopo le 22, in piazzale Loreto. Tra gli oltre 100 manifestanti identificati durante il corteo che piu’ volte si e’ diviso prendendo direzioni diverse la Polizia sta pero’ valutando la posizione di “circa 40 persone aderenti all’area anarchica milanese e varesina” per un eventuale loro denuncia. La Questura parla di “flusso disordinato” di circa 10mila persone, “riunitesi senza preavviso” che hanno attraversato il centro del capoluogo lombardo tentando, senza riuscirci, di avvicinarsi a obiettivi sensibili: Regione Lombardia, Corriere della Sera e Cgil. Ed e’ stato infatti quando uno spezzone del corteo ha cercato di raggiungere quegli obiettivi, in particolare da parte degli anarchici la sede sindacale di corso Porta Vittoria, che sono partite le cariche di alleggerimento in cui una manifestante ha riportato una ferita alla testa. Dell’inchiesta si occupa il capo del Pool antiterrorismo della Procura di Milano, Alberto Nobili, il quale ha elogiato le forze dell’ordine per la loro capacita’, come accade da settimane, di “gestire il disordine”, ovvero di riuscire a contenere cortei variegati e senza una guida precisa. Da quando sono cominciate le manifestazioni No Green pass, che hanno visto violenze in particolare il 28 agosto con l’assalto da parte di No vax a un gazebo del Movimento 5 stelle e la sua distruzione, le denunce per vari reati a Milano sono state almeno 220.

Continua a leggere

Corona Virus

Covid, in Campania nessuna vittima ma crescono i ricoveri

Pubblicato

del

 Nessuna nuova vittima da Covid viene segnalata in Campania nel bollettino odierno dell’Unita’ di crisi, ma rispetto a ieri sono in crescita i ricoveri, sia in intensiva (+3 l’occupazione dei posti letto), sia in degenza (+5). I nuovi positivi sono 313 su 20.883 test eseguiti: il tasso di incidenza, 1,49%, e’ praticamente identico a quello del giorno precedente (1,47).

Continua a leggere

Corona Virus

Covid, i dati del contagio: 2.437 positivi, 24 le vittime, -3 terapie intensive, +16 i ricoveri

Pubblicato

del

Sono 2.437 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 2.983. Sono invece 24 le vittime in un giorno, 10 in piu’ di ieri. Gli attualmente positivi al Covid in Italia sono 77.569, con un calo di 502 nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Dall’inizio della pandemia i casi sono 4.717.899, i morti 131.541. I dimessi e i guariti sono invece 4.508.789, con un incremento di 2.913 rispetto a ieri.  Sono 349 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 3 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute sono 15 (ieri 12). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.386, rispetto a ieri sono 16 in piu’.  Sono 381.051 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute, in calo rispetto a ieri quando furono 472.535. Il tasso di positivita’ e’ allo 0,6%, stabile rispetto a ieri.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto