Collegati con noi

Sport

Coppa Italia, poker all’Udinese con show Dybala-Higuain: la Juve è ai quarti

Avatar

Pubblicato

del

La Juventus rifila 4 gol all’Udinese e conquista i quarti di Coppa Italia. Una vittoria firmata Higuain-Dybala – un gol il primo, piu’ un altro annullato dal Var, e due il secondo -, assoluti protagonisti nella partita chiusa da un rigore di Douglas Costa.

Sul piede di partenza in estate, la coppia argentina regala scampoli di grande calcio. Da cineteca il primo gol, quattro tocchi in rapida successione conclusi dall’assist della ‘Joya’ per il compagno, che supera Nicolas con un tiro potente. Eloquente il gesto di Higuain per festeggiare il gol, quasi a sottolineare la “folle” combinazione tra i due attaccanti, apparsi in grande condizione anche nel prosieguo della partita. Senza Ronaldo, fermato da una sinusite, Sarri vara una Juve sperimentale, con la coppia De Ligt-Rugani al centro della difesa, oltre alla prima da interno di centrocampo per Bernardeschi, schierato a destra, con Rabiot a sinistra e Bentancur nel ruolo di regista al posto di Pjanic. Una scelta, quella di attingere dalle seconde linee, compiuta anche da Gotti, che mette in evidenza la differenza di valori in campo. Juve padrona fin dall’inizio: il tridente offensivo svaria a piacimento, creando non pochi grattacapi alla difesa dei friulani, confusionaria e spesso imprecisa.

All’8′ Higuain e’ chiuso da Opoku al momento della conclusione, uno dei pochi interventi efficaci compiuti dalla retroguardia dell’Udinese. L’azione e’ il preludio al primo gol; il raddoppiato al 25′ su calcio di rigore realizzato da Dybala e procurato da una rapida volata di Bernardeschi, lanciato a rete da Higuain e atterrato da Nicolas. Nella ripresa la coppia Dybala-Higuain da’ ancora spettacolo, chiudendo in un quarto d’ora la partita. Prima Higuain si vede annullare un gol dalla Var per fuorigioco sulla ribattuta dopo un tiro di de Ligt, quindi Dybala firma il terzo gol al 12′ con una pennellata di sinistro, secondo gol spettacolare della partita. A chiudere definitivamente il conto ci pensa Douglas Costa, che al 16′ realizza il rigore causato da un fallo di mani di Nuytinck su tiro di Rugani. Un 4-0 rotondo, che fa avanzare la squadra di Sarri ai quarti di finale dove affrontera’ la vincente della sfida tra Parma e Roma.

Advertisement

In Evidenza

Napoli – Genoa, match posticipato alle 18 per fare i tamponi a tutti i liguri dopo positività di Perin

amministratore

Pubblicato

del

La Lega Serie A ha deciso di posticipare la partita Napoli-Genoa in programma inizialmente alle 15 di domenica 27 settembre. La gara si giocherà alle 18, in attesa dell’esito dei tamponi a cui saranno sottoposti i giocatori del Genoa dopo la positività di Mattia Perin. Il portiere del Genoa é il classico paziente Covid asintomatico. Sta bene, si sente bene, ma é risultato positivo al tampone. Da qui la procedura come da protocollo è stata attivata ed ora tutti i calciatori e l’entourage della squadra saranno tamponati per isolare eventuali altri contagiati.

Continua a leggere

In Evidenza

Calcio, esperto del Cnr: riapertura degli stadi è un rischio troppo alto

Avatar

Pubblicato

del

“Riaprire gli stadi in un momento in cui l’andamento epidemico e’ in crescita significa esporre la popolazione a un forte rischio”. E’ con queste parole che Antonio Mastino, microbiologo associato all’Istituto di farmacologia traslazionale del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ift) e docente di Microbiologia presso l’Universita’ di Messina, commenta all’AGI la possibilita’ di riaprire gli stadi, sottolineando che la potenzialita’ di diffusione nelle arene potrebbe rappresentare un rischio incontrollabile. “Da frequentatore e appassionato di queste realta’ – osserva l’esperto – posso dire che il clima da stadio, con canti, urla, abbracci e cori, potrebbe creare elevate potenzialita’ di diffusione epidemica. Che si tratti di mille, duemila o 20mila persone nell’arena, per garantire la riapertura in sicurezza bisognerebbe mantenere costante il distanziamento tra tutti i tifosi ben superiore rispetto agli 80 o 90 centimetri che una tifoseria massiccia consentirebbe”.

Il docente spiega che sarebbe difficile gestire la situazione all’interno delle arene, ma anche all’ingresso, all’uscita, nei momenti di ristoro e nei pressi dei servizi igienici. “Diversi studi hanno dimostrato che il canto corale puo’ favorire la diffusione del virus – ribadisce Mastino – ed e’ davvero difficile immaginare una partita senza cori, urla, fremiti, incitazioni, abbracci o imprecazioni, insomma senza il ben noto clima da stadio, per cui e’ ragionevole pensare che le persone tenderanno a non mantenere le distanze di sicurezza e a non rispettare le norme. Il rischio c’e’ ed e’ significativo”. L’esperto aggiunge poi che ogni struttura andrebbe valutata a se’ per stabilire le possibilita’ di capienza. “Se si riuscisse a garantire un distanziamento adeguato in ogni momento – conclude Mastino – potremmo pensare di tornare a tifare in sicurezza, ma sarebbe fondamentale controllare anche l’ingresso e l’uscita, l’uso dei servizi igienici, i punti di ristoro, il parcheggio, insomma una serie di situazioni che potrebbero aumentare il rischio di contagio e di diffusione epidemica. Credo che non sia il momento adatto per esporre la popolazione a questi pericoli”.

Continua a leggere

In Evidenza

Milan, anche Ibrahimovic positivo al Coronavirus

Avatar

Pubblicato

del

“Il virus ha avuto la cattiva idea di sfidarmi, ha sbagliato” : con queste parole Zlatan Ibrahimovic ha annunciato di essere risultato positivo al tampone per il Coronavirus: il calciatore aveva fatto il tampone soltanto 24 ore prima di risultare negativo ed il responso era stato ben diverso, cioè negativo.

Poche ore prima era risultato positivo il brasiliano del Milan Duarte, già fermo per il virus Leao: nonostante questo la Uefa non ha rimandare la partita di Europa League contro il Bodo Glimt che ha visto scendere in campo i rossoneri  senza il loro gioiello. Galliani, ex amministratore delegato del Milan, ha detto: “Ibra è un leone, tornerà presto in campo”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto