Collegati con noi

Sport

Caos in Serie A: sette club lasciano assemblea

Pubblicato

del

Una sfuriata di Aurelio De Laurentiis fa tornare il caos in Lega Serie A. Il patron del Napoli ha acceso gli animi in via Rosellini, scatenando una reazione dura da parte delle altre big, con altre sei società (Roma, Juventus, Inter, Milan, Fiorentina e Monza) che hanno abbandonato gli uffici della Lega ancora prima dell’inizio della assemblea prevista. Una riunione è andata poi comunque in scena, ma in versione ridotta, con soli 12 club presenti, il minimo da statuto per dare il via all’assise.

Le ricostruzioni parlano di una sfuriata del numero uno dei partenopei, partita dal ritardo nel cominciare l’assemblea anche per alcune riunioni tra i club in chiave elezione del consigliere di Lega e poi sfociata in un attacco sull’operatività, sulla visione e sull’incapacità di decidere dei club.

Al termine De Laurentiis ha lasciato via Rosellini, così come hanno fatto altri sei club: inizialmente sembrava per una visione comune al patron del Napoli, ma in realtà in molti si sono soltanto infastiditi per l’ennesima perdita di tempo, sottolineando anche il clima di tensione creatosi.

“All’inizio dell’assemblea sette squadre hanno scelto di esercitare un loro diritto: non partecipare all’assemblea, creando all’inizio dell’incertezza anche perché abbiamo dovuto verificare che ci fosse il numero legale. I motivi che hanno portato le squadre a non partecipare era il non aver raggiunto un’intesa su alcune questioni all’ordine del giorno, in particolare l’elezione del consigliere”, ha cercato poi di smorzare i toni il presidente della Lega Serie A Lorenzo Casini in conferenza stampa.

Niente da fare, quindi, per l’elezione del consigliere di Lega chiamato a sostituire il patron del Cagliari Tommaso Giulini, decaduto dal ruolo lo scorso luglio dopo la retrocessione dei sardi. Il vicepresidente dell’Empoli Rebecca Corsi resta in pole, ma se ne riparlerà nella prossima assemblea. Così come la Serie A continuerà a cercare di trovare l’accordo col Governo sulla rateizzazione delle tasse, con versamenti fiscali per circa 500 milioni in scadenza al prossimo 22 dicembre.

“La rateizzazione degli adempimenti fiscali è già prevista dalla legge dello Stato, qui il tema è se pagare o no una sanzione oltre a rateizzare. Ho già scritto a Gravina che c’è la massima disponibilità al fatto che, nel caso in cui si possa accedere a forme agevolate di rateizzazione, ai club non sia consentito avere un mercato invernale a saldo negativo. Che ora ci si attenda la possibilità di pagare a rate non sembra una richiesta irragionevole”, ha concluso Casini.

Advertisement

Sport

Casamicciola, 100 mila euro dal Napoli: la solidarietà del calcio

Pubblicato

del

Un tweet commosso e la solidarietà concreta: “Siamo vicini a chi è stato colpito dalla tragedia di Ischia- scrive il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis- e il Calcio Napoli verserà 100.000 euro per le vittime dell’alluvione”.

Il mondo del calcio esprime la sua solidarietà, in particolare i calciatori del Napoli, presenti ed ex, come Faouzi Ghoulam che sui social scrive: “Forza Ischia”, legatissimo al luogo dove ha trascorso le vacanze con la famiglia e con l’amico Koulibaly, che ha dedicato a Ischia il suo gol contro l’Ecuador.

Da Toronto ha fatto sentire la sua vicinanza Lorenzo Insigne.

Anche Giovanni Simeone ha voluto far sentire la sua vicinanza: lui Ischia l’ha scoperta da poco ma l0’ha subito amata.

Giovanni Simeone

Anche dal mondo del calcio meno ricco arriva la solidarietà, è il caso dello Sporting Venafro che ha voluto ‘girare’ il suo incasso alla Virtus Forio, squadra isolana. “Vogliamo, seppur con un piccolo gesto, ha detto il presidnte Gianluca Primavera- dimostrare che il futsal non è solo la gara del sabato, l’allenamento o la vittoria tanto attesa. Il futsal è anche vicinanza nei momenti di difficoltà”.

Continua a leggere

In Evidenza

Koulibaly segna, porta il Senegal agli ottavi e dedica il gol a Ischia

Pubblicato

del

Ha segnato il gol che ha battuto l’Ecuador e portato il Senegal agli ottavi di finale dei Mondiali 2022 ma Kalidou Koulibaly non era felice e alla fine della partita si è capito perchè: ha voluto dedicare quel gol e i suoi pensieri all’isola di Ischia. Una dedica speciale per Ischia gravemente colpita dall’alluvione di domenica scorsa, uno dei luoghi del cuore di Kalidou e della sua famiglia, dove ha trascorso le sue vacanze : “Dedico il gol a Ischia in questo momento difficile. A causa delle frane – ha ricordato l’ex difensore del Napoli – ci sono stati molti morti. A Ischia e ai suoi abitanti, per dare loro forza in questo momento così difficile – ha aggiunto – voglio dedicare questo gol”.

 

 

Continua a leggere

In Evidenza

Ferrari, stavolta Binotto lascia sul serio

Pubblicato

del

Binotto lascia la Ferrari: quelli che sembravano solo rumors qualche settimana fa, con conseguente smentita della Casa di Maranello adesso sono diventati realtà è l’annuncio arriva dai social dell’Azienda che lo scrive su Twitter.
“Ferrari annuncia di aver accettato le dimissioni di Mattia Binotto che il 31 dicembre lascerà il suo ruolo di Team Principal della Scuderia Ferrari. Così la Casa di Maranello ha annunciato la conclusione del rapporto con il Team Principal che ha guidato l’impegno del Cavallino Rampante negli ultimi quattro anni. Attesa da qualche giorno, la notizia è arrivata questa mattina e sancisce un passaggio di consegne che – come scritto nel comunicato ufficiale “dovrebbe concludersi nel nuovo anno”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto