Collegati con noi

Napoli

Calcio, Napoli: primo giorno di test medici a Castel Volturno

Pubblicato

del

Primo giorno senza pallone per i calciatori del Napoli a Castel Volturno. Gli azzurri, tranne i nazionali che hanno giocato fino a pochi giorni fa, si sono presentati alla spicciolata per test medici in vista della partenza per il ritiro prevista per giovedi’. Atmosfera serena con molte stelle tra cui Osimhen, Koulibaly, Manolas, Politano, Demme, ma anche molti azzurri tornati dal prestito come Ounas, Tutino, Malcuit, su cui Spalletti dovra’ prendere le sue decisioni. I calciatori hanno chiacchierato con il nuovo tecnico e mangiato insieme a Castel Volturno man mano che finivano i test guidati dal dottor Canonico. Domani nuovo giro di tamponi in vista della partenza e ultimi test medici. Oggi c’era anche Ghoulam che sta meglio nel suo recupero dopo l’intervento al ginocchio sinistro e partira’ anche lui per il ritiro con i compagni. Assente Dries Mertens, che la settimana scorsa si e’ operato alla spalla e tornera’ a disposizione del tecnico verso meta’ settembre. L’attaccante belga per ora non andra’ in ritiro ma restera’ in Belgio a fare fisioterapia.

Advertisement

Napoli

Napoli tre consiglieri lasciano il M5s per seguire Di Maio

Pubblicato

del

Nel consiglio comunale di Napoli si spacca il Movimento 5 stelle: tre consiglieri su sei passano a ‘Insieme per il futuro’ seguendo la scelta del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. A sostenere l’ex esponente di primo piano dei pentastellati saranno: Gennaro Demetrio Paipais, Fiorella Saggese e Flavia Sorrentino, eletti con la lista del M5s alle amministrative di ottobre. Restano, invece nel gruppo del Movimento 5 Stelle: Ciro Borriello, Salvatore Flocco e Claudio Cecere.  Il nuovo gruppo consiliare di ‘Insieme per il futuro’ esordirà martedì in occasione della prossima seduta del consiglio comunale. Capogruppo sarà Flavia Sorrentino, che ricopre anche la carica di vicepresidente del Consiglio. La decisione era già nell’aria da qualche giorno, dopo la scelta di Di Maio di abbandonare i suoi ex compagni pentastellati. Oggi l’ufficializzazione dopo l’incontro tra Paipais e lo stesso titolare della Farnesina, oggi a Napoli per una serie di appuntamenti istituzionali.

Continua a leggere

Cronache

Pizza a 4 euro: Sorbillo a Briatore, una serata “a 4 mani”?

Pubblicato

del

 Una serata “a quattro mani” tra la squadra di pizzaioli di Briatore e quelli di Sorbillo “per offrire e far conoscere anche ai suoi clienti abituati a pizze gourmet anche la tipica pizza napoletana”. Dai microfoni di RTL 102.5, offre il calumet della pace, Gino Sorbillo, a Flavio Briatore, dopo i “botta e risposta” dei giorni scorsi scaturiti dalla “provocazione” del titolare di “Crazy Pizza” secondo il quale una pizza venduta a 5 euro non puo’ essere di qualita’. Ieri, davanti alla storica pizzeria napoletana di Sorbillo, e’ distribuita pizza gratis, per rispondere alla “boutade” dell’imprenditore. Tra Sorbillo e Briatore non c’e’ stata interlocuzione pero’ il napoletano ha fatto sapere di essersi autoinvitato: “Gli ho detto che questa e’ la nostra risposta, che si puo’ fare qualita’”, che “il 99,9% delle pizzerie in Italia ha prezzi medi che vanno dai 5 ai 12 euro, non arrivano a 70 euro a pizza”. “Ho cercato di fare pizze sartoriali, – ha raccontato Sorbillo – pizze che non fossero solo dei dischi di pasta serviti per sfamare le persone e basta ma che potessero avere anche un messaggio di generosita’, ma anche di territorio, di resistenza, di coraggio, di presenza. Questa cosa mi ha consentito di crescere e poi sono arrivati dei premi e dei riconoscimenti. Il tutto mi ha fatto rimanere sempre lo stesso”. Per Gino Sorbillo, che ha anche ricordato gli insegnamento di zia Esterina, l’ingrediente zero di una buona pizza “e’ il calore: ho fatto e faccio pizze come quando un genitore prepara una cosa ai propri figli. C’e’ quell’amore particolare che si sente”, ha concluso, “questa cosa e’ riuscita ad arrivare ai miei clienti anche con nuove aperture. Trasmetto l’idea di una spesa quotidiana, per fare pizzeria-impresa mi sono collegato alla casa e alle sensazioni di casa”.

Continua a leggere

Napoli

Curia Napoli, vietate feste nuziali in chiesa e locali attigui

Pubblicato

del

 La Curia arcivescovile di Napoliricorda a parroci e fedeli, che nelle chiese, come anche nei locali attigui, non e’ consentito effettuare il ricevimento nuziale. “Pervengono, presso la Curia Arcivescovile, e anche agli stessi parroci, – scrive la Curia in una nota dell’ufficio stampa – richieste per effettuare il ricevimento nuziale in locali attigui alla Chiesa deputata al rito sacramentale”. “Nel disapprovare casi gia’ verificatisi, – continua il comunicato – la Curia Arcivescovile, ad evitare confusione e disorientamento nei fedeli, ribadisce quanto prescrive il Direttorio diocesano, al quale sono tenuti ad attenersi parroci, rettori e presbiteri”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto