Collegati con noi

Cronache

Blitz della Finanza, arrestati 7 contrabbandieri e sequestrate alcune tonnellate di sigarette

Avatar

Pubblicato

del

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha tratto in arresto 7 contrabbandieri e sequestrato in provincia di Latina 4 tonnellate e mezzo di sigarette.
Sono stati i finanzieri del Gruppo di Nola ad individuare in piena notte un TIR con targa bulgara sospetto in base ad indicatori di analisi di rischio elaborati per l’esecuzione di controlli economico-criminali del territorio più mirati.
Accertata telematicamente la provenienza del mezzo da un porto ellenico e una dichiarazione di trasporto “anomala”, la Guardia di Finanza ha prontamente organizzato un’operazione di inseguimento e controllo del mezzo fino a destinazione, che ha condotto le pattuglie delle Fiamme Gialle fino a un capannone a Sabaudia, in provincia di Latina.

All’atto di irrompere all’interno dello stabile, i finanzieri sono riusciti a cogliere in flagranza di reato 7 soggetti (autista e squadra scaricatori) mentre estraevano dal carico di copertura oltre 4 tonnellate di “bionde”, marca “Chesterfield” e “Mark1”, nascoste all’interno di blocchi in lamiera elettrosaldati.

Tutti arrestati i contrabbandieri: un 28enne napoletano pluripregiudicato, un 51enne napoletano incensurato, un pregiudicato 53enne della provincia di Latina, un 36enne incensurato di Sabaudia (Latina), un 45enne greco, un senegalese di 31 anni e un ucraino di 32.
______________________________________________________________________________
Guardia di Finanza – Comando Provinciale Napoli 80100 – Napoli, Via A. Depretis, 75
Telefono 081.9702880 – Fax: 081.9702815

ELENCO SOGGETTI ARRESTATI:
1) GIULIANO Antonio, nato a Napoli, il 18.12.1993
2) YFANTIDIS Nikolaos, nato in Grecia, il 21.03.1976
3) BEDIN Fabio, nato a Latina, il 15.10.1985
4) CIPOLLETTA Lucio, nato a Napoli, il 10.03.1970
5) STEFANELLI Stefano, nato a Terracina (LT) il 01.01.1968 6) ZAKORDONSKYI Mykhailo, nato in Ucraina il 15.03.1989 7) VIEUX Ndiaye nato in Senegal, il 10.05.1990

Advertisement

Cronache

Napoli, scontro tra auto e moto a Scampia: due morti

Avatar

Pubblicato

del

Due uomini – di 41 e 31 anni – hanno perso la vita in un grave incidente stradale avvenuto la scorsa notte in via Arcangelo Ghisleri, nel Rione napoletano di Scampia. Le due vittime erano in sella ad uno scooter che, per cause ancora in corso di accertamento, si è scontrato con una utilitaria sulla quale viaggiavano tre ragazze. Per loro le conseguenze dell’impatto non sono gravi. I due uomini, Genny Iattarelli e Alessandro Parisi, in sella al motociclo, benché immediatamente soccorsi sono giunti già morti in ospedale. Sulla vicenda indagano gli agenti della polizia municipale.

Continua a leggere

Cronache

L’azienda denuncia la polizia arresta: pieno con il gasolio dei bus Eav, finisce ai domiciliari

Avatar

Pubblicato

del

Avrebbe fatto il pieno della sua auto con il gasolio che era destinato ai bus dell’Ente Autonomo Volturno. Con questa accusa il dipendente di una ditta esterna che si occupa della manutenzione di mezzi e’ finito ai domiciliari. L’ammanco dei carburante – avvenuto nel deposito bus dell’Eav di Agnano, nella zona occidentale di Napoli, fu segnalato alla polizia dai vertici aziendali. E dopo alcuni di indagini, gli agenti del commissariato Bagnoli hanno arrestato un 45enne, residente nella zona flegrea. Nei guai e’ finito anche un dipendente Eav che si sarebbe fatto marcare il cartellino delle presenze sul posto di lavoro da un dipendente dell’impresa di pulizia. Entrambi sono sottoposti all’obbligo della firma. “Siamo sempre per dare il massimo ai lavoratori. Ma se il quadro inquietante evidenziato fosse confermato, saremo rigorosi sino in fondo, come gia’ fatto in altre occasioni”, ha scritto, in una nota, il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio (nella foto in evidenza).

Continua a leggere

Cronache

Venezuela, è Roberto Vivaldi italiano catturato da Interpol

Avatar

Pubblicato

del

Il direttore dell’Interpol in Venezuela, Carlos Garate, ha annunciato che l’italiano arrestato ieri nella Isla Margarita si chiama Roberto Vivaldi, e non Flavio Febi come aveva reso noto un ufficiale della polizia venezuelana. Via Twitter Garate ha indicato che “e’ stato arrestato da funzionari dell’Interpol il cittadino di nazionalita’ italiana Roberto Vivaldi, per cui esisteva dal 2019 un ‘codice rosso’ diffuso dall’Ufficio centrale nazionale (Ocn) a Roma. E’ accusato, fra l’altro, di frode, bancarotta, evasione fiscale e truffa. Si tratta, ha concluso il direttore di Interpol Venezuela, del n.10 nella lista degli individui piu’ ricercati in Italia.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto