Collegati con noi

Sport

Allarme Brozovic per l’Inter, verso stop di un mese

Pubblicato

del

Allarme in casa Inter per le condizioni di Marcelo Brozovic. Il centrocampista croato, infatti, rischia di dover stare ai box per un mese, dopo l’infortunio muscolare nella gara della sua Croazia e l’Austria in Nations League. Domenica Brozovic si e’ fermato dopo soli 19′ nella gara della nazionale: un problema alla coscia apparso subito di rilievo, tanto da costringere il giocatore (che gia’ contro l’Udinese nell’ultima gara disputata dall’Inter non era al massimo delle condizionI) a lasciare il terreno di gioco. Oggi il centrocampista ha svolto in patria gli esami strumentali che, come reso noto dalla federcalcio croata, hanno evidenziato una lesione parziale ai flessori della coscia sinistra. “Brozović dovra’ osservare diverse settimane di riposo – si legge nella nota della federcaldio croata -. Ulteriori cure saranno decise dai medici dell’Inter, che forniranno anche una precisa prognosi di guarigione, e con loro il servizio medico della Nazionale croata sara’ in costante contatto”, conclude la nota. Il rischio e’ quindi di un lungo stop, fino a un mese, che porterebbe Brozovic a saltare, tra le altre, la sfida con la Roma e il doppio incrocio con il Barcellona, decisivo nella rincorsa dei nerazzurri agli ottavi di Champions League. Se fosse confermato lo stop di un mese, Brozovic rientrerebbe quindi solo a fine ottobre, in tempo forse per il ritorno della gara con il Viktoria Plzen e con il Bayern Monaco ma soprattutto per il big match in campionato contro la Juventus previsto il 6 novembre, una settimana prima della conclusione dei campionati per i Mondiali in Qatar. Per sostituirlo il tecnico interista Simone Inzaghi pensa a Kristjan Asllani, pronto cosi’ al suo esordio da titolare in maglia nerazzurra. In casa Inter, intanto, tiene banco anche la situazione societaria. Nei giorni scorsi la Curva Nord ha tappezzato Milano con la scritta “Zhang vattene”, dopo il messaggio sui social dei giorni scorsi. Mercoledi’, invece, dovrebbe andare in scena il CdA del club, chiamato ad approvare il bilancio al 30 giugno 2022 con una perdita tra i 130 e i 140 milioni di euro nonostante i 100 milioni di plusvalenze derivanti dalle cessioni di Lukaku e Hakimi nell’estate 2021.

Advertisement

In Evidenza

Brasile, Pelè di nuovo in ospedale: la figlia tranquillizza i tifosi

Pubblicato

del

I brasiliani sono divisi tra la gioia di vedere la loro Nazionale già qualificata agli ottavi del mondiale in Qatar e l’ansia per le condizioni di salute di Pelé, O’ Rei, 82 anni e di nuovo ricoverato. Dopo il primo allarme riportato da alcuni media è la figlia Kely Nascimento, che è al seguito della nazionale verdeoro a spiegare che non ci sarebbe emergenza: “Mio papà, ha scritto su Instagram, è ricoverato in ospedale, stanno aggiornando le terapie. Non salterò su un volo per correre in Brasile, io andrò a Capodanno”.

Inizialmente i media brasiliani avevano scritto che Pelè sarebbe stato sottoposto ad esami approfonditi perchè i medici erano preoccupati dal fatto che la chemioterapia non si sarebbe dimostrata particolarmente efficace.

 

Continua a leggere

Sport

Ciclismo in lutto, morto Davide Rebellin travolto da un camion

Pubblicato

del

Era in sella alla sua bicicletta quando è stato travolto da un camion: è morto così Davide Rebellin, 51 anni, ex ciclista. L’incidente che ha provocato la morte dell’ex corridore è avvenuto a Montebello vicentino, in provincia di Vincenzo. Il grosso camion avrebbe urtato Rebellin e poi avrebbe proseguito forse addirittura senza accorgersi del ciclismo. Il mondo dello sport è sotto choc per la tragica fine del campione.

Continua a leggere

Sport

Casamicciola, 100 mila euro dal Napoli: la solidarietà del calcio

Pubblicato

del

Un tweet commosso e la solidarietà concreta: “Siamo vicini a chi è stato colpito dalla tragedia di Ischia- scrive il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis- e il Calcio Napoli verserà 100.000 euro per le vittime dell’alluvione”.

Il mondo del calcio esprime la sua solidarietà, in particolare i calciatori del Napoli, presenti ed ex, come Faouzi Ghoulam che sui social scrive: “Forza Ischia”, legatissimo al luogo dove ha trascorso le vacanze con la famiglia e con l’amico Koulibaly, che ha dedicato a Ischia il suo gol contro l’Ecuador.

Da Toronto ha fatto sentire la sua vicinanza Lorenzo Insigne.

Anche Giovanni Simeone ha voluto far sentire la sua vicinanza: lui Ischia l’ha scoperta da poco ma l0’ha subito amata.

Giovanni Simeone

Anche dal mondo del calcio meno ricco arriva la solidarietà, è il caso dello Sporting Venafro che ha voluto ‘girare’ il suo incasso alla Virtus Forio, squadra isolana. “Vogliamo, seppur con un piccolo gesto, ha detto il presidnte Gianluca Primavera- dimostrare che il futsal non è solo la gara del sabato, l’allenamento o la vittoria tanto attesa. Il futsal è anche vicinanza nei momenti di difficoltà”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto