Collegati con noi

In Evidenza

Ai Nastri d’Argento Napoli sbanca con Sorrentino e Martone

Pubblicato

del

Nel segno degli autori, si potrebbe dire dei ‘classici’, questa 76/ma edizione dei Nastri d’Argento che verranno consegnati stasera al MAXXI di Roma. Intanto il ‘Film dell’anno’ e’ un documentario autobiografico a firma di Marco Bellocchio, MARX PUO’ ASPETTARE. Ma e’ Napoli a vincere: il Miglior film 2022 con sei Nastri (anche per le attrici protagoniste Teresa Saponangelo e Luisa Ranieri) e’ E’ STATA LA MANO DI DIO di Paolo Sorrentino mentre, a seguire, quattro Nastri vanno a Mario Martone per regia e sceneggiatura (condivisa con Ippolita Di Majo) di QUI RIDO IO E NOSTALGIA. Per quest’ultimo film vincono poi, Pierfrancesco Favino, Francesco Di Leva e Tommaso Ragno. E’ stata la mano di Dio vince anche il premio alla produzione andato a Lorenzo Mieli con Paolo Sorrentino (The Apartment , societa’ del gruppo Fremantle). FREAKS OUT di Gabriele Mainetti conferma invece la vocazione ai premi tecnici: vince infatti montaggio, costumi e scenografia (Francesco Di Stefano, Mary Montalto e Massimiliano Sturiale che vince anche per Il materiale emotivo) e tre nastri vanno anche alla ‘doppietta’ migliore commedia, COME UN GATTO IN TANGENZIALE 2 – RITORNO A COCCIA DI MORTO E CORRO DA TE, di Riccardo Milani con la produzione Wildside (societa’ del gruppo Fremantle, Vision Distribution in collaborazione con Sky e Amazon Prime Video). Per Corro da te poi Nastro anche alla migliore attrice di commedia andato a Miriam Leone. A LAURA MORANTE invece il Nastro speciale dedicato a due anniversari molto importanti nella sua storia professionale tra cui l’esordio al cinema, poco piu’ di quarant’anni fa. Miglior attori di commedia, Francesco Scianna e Filippo Timi per IL FILO INVISIBILE di Marco Simon Puccioni. A Vanessa Scalera protagonista de L’ ARMINUTA va il Premio Nastri/Nuovo Imaie che sara’ consegnato da Andrea Micciche’. EDOARDO LEO ricevera’ invece il premio Nastri/Hamilton Behind the camera sia per Lasciarsi un giorno a Roma, ma anche per il documentario su Gigi Proietti. Infine il ‘cameo’ dell’anno va a DRUSILLA FOER, la nonna dark di Sempre piu’ bello. Due Nastri poi ad ARIAFERMA di Leonardo Di Costanzo, migliore attore, quest’anno, in ex aequo con Favino, Silvio Orlando – che vince anche come protagonista per Il bambino nascosto di Roberto Ando’ – e premio poi alla fotografia di Luca Bigazzi ex aequo con di Daria D’Antonio (E’ stata la mano di Dio). Segnalato dai Giornalisti Cinematografici anche A CHIARA con un Nastro speciale all’autore, Jonas Carpignano e con il Premio Graziella Bonacchi all’attrice protagonista, SWAMY ROTOLo, la piu’ giovane nel cast di quest’edizione che segna, tra l’altro, proprio tra i riconoscimenti dedicati alle attrici, il ritorno di due protagoniste premiate un anno fa, Teresa Saponangelo (E’ stata la mano di Dio) che ha ottenuto anche il Premio Nastri/Wella per l’immagine e, come gia’ anticipato, Miriam Leone per la commedia. Nella categoria dell’attrice non protagonista vince invece, sempre per il film di Sorrentino, Luisa Ranieri. Ed e’ al femminile anche il premio opera prima andato a Giulia Louise Steigerwalt, anche autrice del soggetto e sceneggiatrice del film Settembre. Per la musica il voto dei giornalisti ha premiato il talento del Premio Oscar Nicola Piovani (Leonora addio di Paolo Taviani e I fratelli De Filippo di Sergio Rubini) e per la canzone dell’anno, La profondita’ degli abissi di Manuel Agnelli per Diabolik.

Advertisement

Esteri

Trump potrebbe annunciare presto corsa per Casa Bianca

Pubblicato

del

 Donald Trump sta accelerando i suoi piani e potrebbe annunciare prematuramente, forse gia’ a luglio, la sua ricandidatura alla Casa Bianca per il 2024. Lo scrive il New York Times, spiegando che si tratterebbe di una mossa per proteggersi in parte delle devastanti rivelazioni emerse dall’inchiesta parlamentare sull’assalto del Capitol e da altre indagini in corso, in modo da rafforzare la sua tesi che si tratta di accuse politicamente motivate. Se si ripresentasse, il tycoon entrerebbe nella corsa come il front-runner, con un consenso tra i repubblicani intorno all’80%. La possibile mossa preoccupa una parte del Grand Old Party, per il rischio che la sua discesa in campo catalizzi l’attenzione e distragga dalla campagna per Midterm, dove i repubblicani sono proiettati verso la vittoria di Camera e Senato. Per i dem, invece, sarebbe l’occasione di trasformare il voto di novembre in un nuovo referendum su Trump.

Continua a leggere

Cronache

Musk e la foto del suo incontro col Papa insieme a 4 figli

Pubblicato

del

“Onorato di aver incontrato il Pontefice ieri”: il patron di Tesla e SpaceX Elon Musk ha rivelato con un tweet la sua visita privata a Papa Francesco, postando una foto che lo ritrae insieme a quattro dei suoi sette figli. Secondo alcuni media, l’incontro sarebbe avvenuto a Casa Santa Marta e sarebbe durato meno di un’ora. Poco prima Musk, l’uomo piu’ ricco del mondo, aveva postato su Twitter una sua foto insieme ad una giovane donna, entrambi in maschera, a Venezia, “luogo di grandi ricordi”.

Continua a leggere

Capire la crisi Ucraina

Von der Leyen: un miliardo a Kiev come aiuti finanziari

Pubblicato

del

  “Proponiamo” “di dare 1 miliardo di euro per l’Ucraina. La prima parte del pacchetto di assistenza macrofinanziaria annunciato a maggio. Contribuira’ a soddisfare le esigenze urgenti del Paese. L’Ue continuera’ a fornire aiuti all’Ucraina e a sostenere la sua ricostruzione a lungo termine”. Lo annuncia su twitter la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen. La proposta odierna, spiega la Commissione, integrera’ il sostegno gia’ fornito dall’Ue, incluso l’erogazione di un prestito d’emergenza macro-finanziaria di 1,2 miliardi di euro partito nella prima meta’ dell’anno. Considerati insieme, i due filoni del programma porterebbero il sostegno totale dell’ all’Ucraina dall’inizio della guerra a 2,2 miliardi di euro, e potrebbero raggiungere i 10 miliardi di euro una volta che l’intero pacchetto di aiuti eccezionali all’Ucraina sara’ operativo. Non appena il Parlamento europeo e il Consiglio approveranno la proposta odierna e saranno firmati il memorandum d’intesa e l’accordo di prestito corrispondenti con le autorita’ ucraine, la Commissione mettera’ rapidamente a disposizione dell’Ucraina l’importo di 1 miliardo di euro, spiega ancora l’esecutivo europeo.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto