Collegati con noi

Cronache

Università Federico II: le elezioni per il Rettore finiscono in parità e si torna a votare

Avatar

Pubblicato

del

Sembra quasi incredibile ma la votazione per il nuovo Rettore dell’Università degli Studi Federico II di Napoli è finita in parità. I due contendenti sono Luigi Califano, presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia, e Matteo Lorito, direttore del Dipartimento di Agraria: al termine dello spoglio il primo ha ottenuto 1262 voti, il secondo 1261, 14 le schede bianche e 24 quelle nulle.

Nessuno dei due ha raggiunto dunque il quorum per essere eletti che è di 1280 voti. Le nuove elezioni si terranno i prossimi 22, 23 e 24 settembre.

Advertisement

Cronache

Clan Casamonica, al via la demolizione delle villette abusive a Roma

Avatar

Pubblicato

del

Sono iniziate le operazioni di sgombero e abbattimento di 8 costruzioni, tra capannoni e villette abusive con piscina, in zona Romanina a Roma riconducibili al clan Casamonica. Sul posto circa 100 uomini tra Polizia, Polizia locale e Carabinieri. L’operazione di oggi avviene a circa 2 anni dalla precedente demolizione di 8 ville abusive Casamonica al Quadraro. L’attivita’ nasce da un lavoro portato avanti in seno all’Osservatorio territoriale della sicurezza presso il VII Municipio, diretto e coordinato dalla Prefettura di Roma.

“Continua la nostra battaglia per riportare la legalita’. Dopo le villette del Quadraro, stiamo abbattendo altri immobili abusivi del clan Casamonica a Roma. Grazie a Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Locale. Istituzioni unite vincono #ATestaAlta”. Cosi’ in un tweet la sindaca di Roma Virginia Raggi.

“A due anni dalla demolizione delle 8 ville dei Casamonica, oggi e’ in corso una nuova operazione di ripristino della legalita’ sempre da parte del Municipio VII. Con le demolizioni che avverranno oggi a via Fratelli Marchetti Longhi arriveremo a 18 immobili riconducibili alla famiglia Casamonica abbattuti”. Cosi’ Monica Lozzi, presidente del Municipio VII, in un post su Facebook, in merito alle operazioni in corso di sgombero e demolizione di alcune costruzioni dei Casamonica. “E’ la dimostrazione che quanto avvenuto due anni fa non e’ stato un intervento spot, ma l’inizio di un percorso costante nel tempo di recupero della legalita’”, aggiunge.

Continua a leggere

Cronache

Droga omicidi e lotta tra clan, 23 arresti nel Salento

Avatar

Pubblicato

del

I carabinieri del Comando provinciale di Lecce stanno eseguendo 23 provvedimenti cautelari, emessi dal gip di Lecce, su richiesta della locale Dda, di cui 8 in carcere e 15 agli arresti domiciliari, nei confronti di persone indagate a vario titolo per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, concorso in duplice tentato omicidio, porto e detenzione abusiva di armi, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione e tentata estorsione. I provvedimenti riguardano l’attivita’ criminale di due agguerriti gruppi legati ad esponenti di spicco della Sacra corona unita, egemoni in numerosi comuni dell’area casaranese nel traffico e nello spaccio di sostanze stupefacenti. Nello scontro tra i due clan per il controllo del territorio sono stati mesi a segno due omicidi ed un duplice tentato omicidio. L’indagine, condotta dal nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale insieme alla Compagnia di Casarano, e’ iniziata nel marzo 2018 e rappresenta l’epilogo dell’attivita’ investigativa che il 26 luglio 2018 porto’ i carabinieri ad eseguire il fermo di 10 degli indagati per l’omicidio di Francesco Luigi Fasano ucciso con un colpo di pistola alla tempia e travolto da un’auto sulla provinciale che collega Ugento a Melissano.

Continua a leggere

Cronache

Appalti per la rete idrica regionale della Campania, arrestati 6 imprenditori accusati di contiguità al clan dei casalesi

Avatar

Pubblicato

del

I Carabinieri del ROS e quelli del Comando Provinciale Carabinieri di Caserta hanno dato esecuzione a una ordinanza applicativa di misure cautelari in carcere emessa dal Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Procura della Repubblica, a carico di 6 imprenditori, indagati per l’ipotesi delittuosa di concorso esterno in associazione mafiosa, con particolare riferimento al clan dei Casalesi.

Il provvedimento cautelare è stato emesso sulla scorta di ulteriori approfondimenti investigativi condotti dal ROS nell’ambito dell’indagine “SISTEMA MEDEA” – coordinata dalla Procura Distrettuale di Napoli – che ha disvelato l’esistenza, appunto, di un “sistema” gestito dal defunto Francesco e Michele Zagaria che consentiva a imprese di riferimento del clan di ottenere l’assegnazione, tramite affidamento diretto, dei lavori di somma urgenza riguardanti la rete idrica regionale.
La gestione in forma di oligopolio del ciclo integrato delle acque è stata realizzata attraverso una sistematica attività di corruzione e di pervasivo condizionamento dell’attività politica e amministrativa che si è avvalsa del rilevante contributo del politico e dirigente regionale Tommaso Barbato (già arrestato e condannato in secondo grado di giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa), responsabile del Settore Ciclo Integrato delle Acque della Regione Campania fino al 2005, il quale, nel corso del tempo, ha procurato ai diversi imprenditori legati agli Zagaria commesse in regime somma urgenza garantendo così al clan rilevanti introiti (una parte dell’utile di azienda era destinato agli Zagaria ed una parte alle attività corruttive).

Le recenti indagini hanno permesso di individuare ulteriori 10 aziende, facenti capo ai 6 destinatari del provvedimento restrittivo, le quali, nel periodo che va dal 2001 al 2015, hanno beneficiato del rodato sistema di assegnazione di appalti e lavori in somma urgenza ottenendo commesse per oltre 40 milioni di euro.

Da ultimo, il ROS ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di 10 imprese edili per un valore di circa 1.000.000 di euro, con sede in provincia di Caserta, riconducibili agli indagati e utilizzate attività delittuose dell’associazione.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto